fbpx
Connect with us

Ancona

Sanità, liste d’attesa azzerate. Ceriscioli: ‘avanti con altri 5 obiettivi’

Carlo Di Natale

Published

il

ANCONA – Soddisfatte al 99% le richieste dei cittadini di prestazioni programmate in tutte le aree vaste. Dopo gli ottimi risultati già registrati anche a settembre per le prestazioni brevi (99,5%) e differibili (99,7%), arriva una ulteriore conferma della validità dell’attività svolta senza sosta dalla Regione per l’azzeramento delle liste d’attesa grazie al sistema bonus/malus (prestazione sempre garantita in base al codice di priorità clinica/paga chi non disdice appuntamento preso e non si presenta) e ad un sistema di monitoraggio dei risultati unico in Italia.

Le visite sono divise per classi di priorità con tempi stabiliti: Urgente=72 ore, Breve=10 giorni, Differita=30/60 giorni, Programmata=180 giorni. Per quanto riguarda queste ultime le prestazioni sono aumentate di 13.261 unità nel periodo di riferimento 1° giugno – 30 settembre passando dalle 121.079 del 2017 alle 134.340 del 2019.

Luca Ceriscioli

Un risultato storico quello del 99% – ha detto il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ieri, mercoledì 23 ottobre, nel corso di una conferenza stampa – se si pensa che fino a pochi mesi fa il livello di soddisfazione era al 60%. Ora il prossimo passo è portare da gennaio prossimo le programmate da 180 giorni, il tempo previsto per legge entro cui dare risposta, a 120 giorni.

Stiamo inoltre lavorando su 5 punti di miglioramento per rendere sempre più efficiente, semplice e trasparente il sistema perché non ci accontentiamo degli ottimi risultati raggiunti, ma vogliamo che tutti i meccanismi siano al massimo per accompagnare al meglio i marchigiani nel loro percorso di salute.

  • È ora di portare innanzitutto i servizi più vicino ai cittadini, restringendo il concetto di area vasta e ragionando in termini di distretti comodi in termini di viabilità. Un motivo per cui oggi alcuni rifiutano la visita è perché è troppo lontana.
  • Secondo obiettivo – continua –, l’avvio del sistema del bonus anche per le prestazioni non monitorate, ma di forte impatto sociale in termini di servizio (visita reumatologica, allergologica, etc).
  • Il terzo è approntare strumenti per garantire le visite di controllo anche su periodi di uno o due anni.
  • Quarta iniziativa in programma, il monitoraggio trasparente accessibile al cittadino, attraverso un apposito sito, dell’agenda delle 69 prestazioni previste.
  • Infine – ha concluso Ceriscioli – la possibilità di autenticazione con carta di identità elettronica e impronta digitale per l’app delle prenotazioni MYCUPMARCHE. Essendo aumentato il ricorso della ricetta dematerializzata dal 15 al 63% aumentano anche le possibilità di prenotare da soli le proprie visite evitando code agli sportelli e attese al call center’.

La Regione Marche sottolinea – tramite comunicato stampa – che fino a maggio 2019 le visite programmate non venivano monitorate e non erano tra gli obiettivi rispetto ai tempi di attesa. Da maggio 2019 invece sono monitorate e rientrano tra gli obiettivi rispetto ai tempi di attesa. Una vera e propria rivoluzione cominciata fin dall’inizio della legislatura nel 2015 con una serie di azioni programmate che hanno portato agli ottimi risultati di oggi:

  • Strutturazione delle agende suddivise tra primi accessi, accessi successivi e priorità B-D-P.
  • Adozione del catalogo unico delle prestazioni per tutti i medici di medicina generale, pediatri e specialisti.
  • Prescrizione dematerializzata per medici di medicina generale, pediatri e specialisti.
  • Adozione del percorso della presa in carico per gli specialisti, con prescrizione elettronica e prenotazione su agende dedicate.
  • Sviluppo di canali di prenotazione integrativi (farmacie, laboratori analisi).
  • Sviluppo di una piattaforma di comunicazione multicanale tra cittadino e CUP, per: – prenotazione, cancellazione, pagamento on-line del cittadino attraverso web o app (MyCupMarche). – attraverso la app, richiesta di contatto da parte del CUP – prenotazione on-line dedicata ai medici di medicina generale e pediatri di libera scelta. – effettuare recall per ricordare l’appuntamento, ed eventualmente cancellarlo – inviare sms in caso di mancata risposta al recall (per cellulari) – possibilità di cancellare on-demand al call-center senza intervento dell’operatore.
  • Sviluppo di un sistema di monitoraggio/supporto alle decisioni legato alla prenotazione/erogazione delle prestazioni ambulatoriali (CUP).
  • Adozione del sistema di gestione delle agende attraverso la lista di garanzia.

Ancona

Litiga con la moglie e da Como arriva a Fano

Dopo sette giorni assistito nelle Marche

Avatar

Published

il

Litiga con la moglie e da Como arriva a Fano nelle Marche: una storia davvero singolare, riportata dal “Resto del Carlino”.

L’uomo è un 48enne della provincia di Como. Si era allontanato da casa dopo l’ennesima lite con la moglie. “Volevo smaltire la rabbia con una passeggiata”, ha detto. La moglie aveva denunciato la scomparsa.

Passeggiata terminata dopo 450 chilometri percorsi e una settimana, tanto ci è voluto per raggiungere le Marche, passando confini e barriere.

L’uomo è stato accompagnato in commissariato per le verifiche, era lucido e ben orientato riferiscono gli agenti, anche se stanco e infreddolito dichiarando: “Non mi sono resto conto di aver camminato così tanto, per mangiare e bere sono stato aiutato dalla gente incontrata lungo il cammino”

Continua a leggere

Ancona

Da zona Arancione a zona Gialla: la regione Marche potrebbe cambiare colore

Carlo Di Natale

Published

il

ANCONA – Buone notizie per i cittadini marchigiani. Il presidente della Regione Francesco Acquaroli, contattato telefonicamente dall’attuale Ministro della Salute Roberto Speranza, viene informato che la regione Marche possiede un Rt (indicatore fondamentale per capire l’andamento dell’epidemia e per stabilire quali regioni finiscono in area rossa, arancione o gialla) molto ”positivo”. Se i dati verranno confermati le Marche passerà da zona arancione a gialla, già dal 4 dicembre.

Francesco Acquaroli

Mi ha appena chiamato il ministro Speranza – dichiara Acquaroli sulla sua pagina Facebook – per confermarmi l’andamento molto positivo dell’indice Rt anche nella scorsa settimana. Se questi dati verranno confermati anche nella settimana in corso, e dai risultati parziali che abbiamo questa sembra essere la tendenza, – prosegue – dal giorno 4 dicembre la nostra regione dovrebbe tornare in zona gialla’.

‘Il ministro mi ha anche preannunciato – continua il Presidente – che l’ordinanza in scadenza oggi sarà prorogata fino al 3 dicembre, poiché i 14 giorni per cambiare fascia non vanno considerati dal giorno in cui l’ordinanza è stata emessa ma dal giorno in cui si registra il primo risultato positivo. Cerchiamo di restare attenti e vigili.

Ringrazio i cittadini marchigiani per l’atteggiamento costruttivo e collaborativo e per i sacrifici che stanno compiendo. Conto – sottolineando il suo scritto – nelle prossime ore di potervi dare un altro importante aggiornamento’.

Continua a leggere

Ancona

Situazione Covid nelle Marche

Comunicazione istituzionale dalla Regione

Avatar

Published

il

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3795 tamponi: 2213 nel percorso nuove diagnosi e 1582 nel percorso guariti.

I positivi sono 667 nel percorso nuove diagnosi (152 in provincia di Macerata, 213 in provincia di Ancona, 168 in provincia di Pesaro-Urbino, 78 in provincia di Fermo, 51 in provincia di Ascoli Piceno e 5 da fuori regione).

Questi casi comprendono soggetti sintomatici (110 casi rilevati), contatti in setting domestico (156 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (208 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (27 casi rilevati), contatti in ambienti di vita/socialità (16 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (5 casi rilevati), contatti in setting scolastico/formativo (11 casi rilevati), screening percorso sanitario (8 casi rilevati) e 1 rientro dall’estero. Per altri 125 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy