Bolzano: Samb non pervenuta.

SudTirol-Samb 3-0. Montero: "7 ore di pullman con tristezza: il responsabile sono io".

17-novembre-2019.-SudTirol-Samb-3-0.-Ph-Emilio-Bordoni-per-la-Sambenedettese-Calcio
**

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ il 16° minuto della ripresa quando Iacopo Cernigoi centra lo specchio della porta avversaria e trova l’intervento dell’estremo difensore altoatesino Cucchietti.

E’ questo l’unico tiro in porta della Samb di Paolo Montero sul terreno fangoso del “Druso” di Bolzano.

Troppo poco, anzi pochissimo contro la seconda della classe che ha dimostrato sin dai primi minuti di gioco di meritare il posto di vice capolista del torneo.

Dodici minuti di gioco e l’uno-due biancorosso firmato da Casiraghi e Mazzocchi in pratica sancisce il triplice fischio finale della gara rossoblu.

Due gol nati da svarioni difensivi, entrambi sulla fascia destra di difesa della Samb.

A metà del primo tempo un fallo di mani in area determina il calcio di rigore trasformato da Morosini, SudTirol-Samb 3-0.

A dieci minuti dal 90° il SudTirol ha l’occasione di portare a quattro il numero delle reti grazie ad un altro Penalty (questa volta sembrato inesistente).

Alla battuta va Romero che indirizza la sfera alla destra di Santurro ma sul fondo.

Negli spogliatoi mister Montero fa il “mea culpa” e si assume tutte le responsabilità della sconfitta: “…ci aspettano 7 ore di pullman con tristezza, ma il responsabile sono io, in tutti i sensi, sia per strategia sia per tattica…”.

I migliori del “Druso” sono indiscutibilmente gli 86 Cuori rossoblu presenti sugli spalti; oltre alla delusione della sconfitta e a 14 ore di viaggio hanno resistito stoicamente alla pioggia e al freddo glaciale.

Questa di Bolzano è senza dubbio la più brutta Samb della stagione, anche più brutta di quella vista a Pesaro.

Prima pesante sconfitta in trasferta, 0-3, che fa il paio con quella casalinga contro il L.R.Vicenza ma in quest’ultima c’erano come alibi le pesanti assenze e l’espulsione dopo tre minuti di Santurro con l’ingresso in campo di Raccichini…

Tre punti su diciotto totali (una vittoria e cinque sconfitte) nelle ultime sei partite e terza sconfitta consecutiva in trasferta con un gol segnato e sette subiti.

Domenica arriva la FeralpiSalò reduce da sei vittorie e un pareggio (in casa contro il Piacenza) nelle ultime sette gare……: l’Augurio è che al “Riviera” il cammino delle due compagini cominci ad invertirsi.

Luigi Tommolini



Sudtirol-Samb 3-0

SUDTIROL (4-3-1-2) Cucchietti; Ierardi, Polak, Vinetot, Fabbri (88′ Davì); Tait, Gatto, Morosini (77′ Trovade); Casiraghi (88′ Gabrielli); Turchetta (66′ Rover), Mazzocchi (77′ Romero) A disp. Taliento, Grbic, Berardocco, Alari, Toci All. Vecchi

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Santurro; Rapisarda, Miceli (50′ Biondi), Di Pasquale (50′ Carillo), Gemignani (86′ Trillò); Gelonese (73′ Rocchi), Angiulli, Frediani; Volpicelli, Cernigoi, di Massimo (73′ Orlando) A disp. Raccichini, Fusco, Piredda, Brunetti, Garofalo, Panaioli All. Montero

TERNA Arbitra Daniele De Santis della sezione di Lecce, coadiuvato dagli assistenti Massara (Reggio Calabria) e Terenzio (Cosenza)

MARCATORI 10′ Casiraghi, 12′ Mazzocchi, 26′ Morosini (rig)

NOTE Ammoniti: 8′ Miceli, 25′ Di Pasquale, 36′ Di Massimo, 57′ Gelonese, 90’+2 Trillò, 90’+2 Ierardi



IL CAMMINO IN CAMPIONATO DELLA SAMB



SALA STAMPA