fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Bolzano: Samb non pervenuta.

Luigi Tommolini

Published

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ il 16° minuto della ripresa quando Iacopo Cernigoi centra lo specchio della porta avversaria e trova l’intervento dell’estremo difensore altoatesino Cucchietti.

E’ questo l’unico tiro in porta della Samb di Paolo Montero sul terreno fangoso del “Druso” di Bolzano.

Troppo poco, anzi pochissimo contro la seconda della classe che ha dimostrato sin dai primi minuti di gioco di meritare il posto di vice capolista del torneo.

Dodici minuti di gioco e l’uno-due biancorosso firmato da Casiraghi e Mazzocchi in pratica sancisce il triplice fischio finale della gara rossoblu.

Due gol nati da svarioni difensivi, entrambi sulla fascia destra di difesa della Samb.

A metà del primo tempo un fallo di mani in area determina il calcio di rigore trasformato da Morosini, SudTirol-Samb 3-0.

A dieci minuti dal 90° il SudTirol ha l’occasione di portare a quattro il numero delle reti grazie ad un altro Penalty (questa volta sembrato inesistente).

Alla battuta va Romero che indirizza la sfera alla destra di Santurro ma sul fondo.

Negli spogliatoi mister Montero fa il “mea culpa” e si assume tutte le responsabilità della sconfitta: “…ci aspettano 7 ore di pullman con tristezza, ma il responsabile sono io, in tutti i sensi, sia per strategia sia per tattica…”.

I migliori del “Druso” sono indiscutibilmente gli 86 Cuori rossoblu presenti sugli spalti; oltre alla delusione della sconfitta e a 14 ore di viaggio hanno resistito stoicamente alla pioggia e al freddo glaciale.

Questa di Bolzano è senza dubbio la più brutta Samb della stagione, anche più brutta di quella vista a Pesaro.

Prima pesante sconfitta in trasferta, 0-3, che fa il paio con quella casalinga contro il L.R.Vicenza ma in quest’ultima c’erano come alibi le pesanti assenze e l’espulsione dopo tre minuti di Santurro con l’ingresso in campo di Raccichini…

Tre punti su diciotto totali (una vittoria e cinque sconfitte) nelle ultime sei partite e terza sconfitta consecutiva in trasferta con un gol segnato e sette subiti.

Domenica arriva la FeralpiSalò reduce da sei vittorie e un pareggio (in casa contro il Piacenza) nelle ultime sette gare……: l’Augurio è che al “Riviera” il cammino delle due compagini cominci ad invertirsi.

Luigi Tommolini



Sudtirol-Samb 3-0

SUDTIROL (4-3-1-2) Cucchietti; Ierardi, Polak, Vinetot, Fabbri (88′ Davì); Tait, Gatto, Morosini (77′ Trovade); Casiraghi (88′ Gabrielli); Turchetta (66′ Rover), Mazzocchi (77′ Romero) A disp. Taliento, Grbic, Berardocco, Alari, Toci All. Vecchi

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Santurro; Rapisarda, Miceli (50′ Biondi), Di Pasquale (50′ Carillo), Gemignani (86′ Trillò); Gelonese (73′ Rocchi), Angiulli, Frediani; Volpicelli, Cernigoi, di Massimo (73′ Orlando) A disp. Raccichini, Fusco, Piredda, Brunetti, Garofalo, Panaioli All. Montero

TERNA Arbitra Daniele De Santis della sezione di Lecce, coadiuvato dagli assistenti Massara (Reggio Calabria) e Terenzio (Cosenza)

MARCATORI 10′ Casiraghi, 12′ Mazzocchi, 26′ Morosini (rig)

NOTE Ammoniti: 8′ Miceli, 25′ Di Pasquale, 36′ Di Massimo, 57′ Gelonese, 90’+2 Trillò, 90’+2 Ierardi



IL CAMMINO IN CAMPIONATO DELLA SAMB



SALA STAMPA

Sudtirol-Samb 3-0: l’allenatore Paolo Montero

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Domenica 17 novembre 2019


Sudtirol-Samb 3-0: Francesco Rapisarda

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Domenica 17 novembre 2019



Ascoli Piceno

Inaugurate le Case dell’Acqua di Monteprandone e Centobuchi

Per quindici giorni erogazione gratuita dell’acqua. Il Sindaco Loggi: “L’acqua è un bene prezioso, non sprechiamola”. Dal 27 luglio sarà possibile prelevarla con moneta o con una card

Published

il

Per quindici giorni erogazione gratuita dell’acqua. Il Sindaco Loggi: “L’acqua è un bene prezioso, non sprechiamola”. Dal 27 luglio sarà possibile prelevarla con moneta o con una card 

Nel corso di una doppia cerimonia, sabato 11 luglio, sono state inaugurate le due “Case dell’acqua”: prima quella ubicata in via Leopardi a Monteprandone, a seguire quella di via dei Tigli a Centobuchi. Le due “Case” sono state realizzate con il determinante contributo del Consorzio per il Bacino Imbrifero – BIM del Tronto, installate e gestite dalla Ditta Acquanet.

Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco Sergio Loggi, il consigliere con delega all’ambiente Sergio Calvaresi, il vicesindaco Daniela Morelli, gli assessori Fernando Gabrielli, Christian Ficcadenti e Gianpietro Vallorani, i consiglieri Sergio Calvaresi, Martina Censori, Marco Romandini e Antonio Riccio, il presidente del BIM Luigi Contisciani e i delegati BIM per il Comune di Monteprandone Giacinta Maoloni, Massimiliano Narcisi e Massimiliano Coccia, Giannetto Albanesi referente della Ditta Acquanet, Stefano Caponi e Saturnino Loggi, rispettivamente Presidente e Presidente emerito della Proloco di Monteprandone e numerosi cittadini.   

Nel suo saluto, il sindaco Loggi ha sottolineato che iniziative come queste, oltre a fornire un servizio alla collettività, hanno un duplice obiettivo: permettono un sensibile risparmio per le tasche dei cittadini che possono acquistare acqua ad un prezzo inferiore rispetto a quello di mercato e al tempo stesso, utilizzando bottiglie di vetro e non di plastica per prelevare l’acqua, consentono di rispettare l’ambiente.  

“Si tratta di acqua diretta del nostro acquedotto – ha spiegato Loggi – che viene filtrata, controllata e monitorata periodicamente dall’azienda che gestisce il servizio. Per i primi quindici giorni l’erogazione sarà gratuita. Ricordo a tutti che sul nostro territorio è in atto una crisi idrica e che l’acqua è un bene prezioso, non sprechiamola”.

Il presidente Contisciani, nel ricordare la mission del consorzio tra enti pubblici da lui presieduto, ovvero sostenere il progresso economico e sociale delle popolazioni con l’obiettivo di investire sui giovani e sull’ambiente, ha dichiarato: “Da oltre sette anni stiamo installando sul territorio le casette dell’acqua. Oltre a distribuire acqua refrigerata sia naturale, sia gasata, contribuiscono alla riduzione delle emissioni di CO₂ e dei rifiuti di plastica e, nello stesso tempo, alla salvaguardia dell’ambiente e del futuro dei nostri ragazzi”.

Sergio Calvaresi, consigliere con delega all’ambiente che ha seguito il progetto, ha spiegato le modalità d’uso delle Case: “dopo i quindici giorni in cui si potrà prelevare acqua gratuitamente, le famiglie riceveranno a casa una card che contiene già 60 litri di acqua. E’ una card ricaricabile direttamente sul distributore. Per chi vuole, c’è la possibilità di acquisto di una scheda prepagata che verrà venduta da rivenditori autorizzati sul territorio e permette di prelevare fino a 1.400 litri all’anno. Avevamo pensato diversamente questa cerimonia – ha concluso Calvaresi – volevamo organizzarla alla presenza dei ragazzi delle scuole, nella Giornata mondiale dell’Acqua a fine marzo, purtroppo il Covid non lo ha permesso. In quella occasione avremmo distribuito ai ragazzi borracce in alluminio sponsorizzate dalla CIIP e dal BIM. Lo faremo al rientro in classe a settembre”.

L’inaugurazione si è conclusa con un brindisi con l’acqua erogata dal distributore, versata in bicchieri in plastica biodegradabile.

Continua a leggere

Abruzzo

A14: lavori e disagi

Problemi di traffico tra Ancona e Pescara. L’intervento del Sindaco di Pineto.

Marco Capriotti

Published

il

A14: lavori e disagi. L’intervento del Sindaco di Pineto. Come molti dei nostri lettori, abruzzesi e non hanno potuto vedere, ci sono diversi disagi in autostrada. Ai TG nazionali la questione Liguria è in prima pagina, ma per chi vive tra Ancona e Pescara la situazione non è delle migliori. Con la chiusura notturna di un tratto autostradale in provincia di Teramo vi saranno ulteriori problemi.

Ecco il commento del Sindaco di Pineto Robert Verrocchio, fatto via social network.

“Dalla prossima settimana i comuni della costa teramana vivranno nuovamente l’emergenza legata al traffico pesante deviato dalla A14, con lavori e disagi, alla Statale 16 per ben dodici notti, dalle 22 alle 6. Un danno enorme per il turismo e nuovi disagi per i residenti che già nei mesi a cavallo tra il 2019 e il 2020 hanno dovuto sopportare una situazione drammatica. All’altezza di Silvi e quindi anche su Pineto a inizio 2020, durante la chiusura al traffico della A14, sul tratto pinetese sono stati conteggiati oltre 5mila mezzi pesanti in 24 ore, situazione che ha generato disagi ai residenti, all’economia e quindi anche ai commercianti, agli autotrasportatori, problemi alla salute dei cittadini e disagi alla sicurezza stradale con danni alle rotonde e al manto stradale. Non possiamo permetterci di nuovo tutto questo. Prima del lockdown c’erano state delle rassicurazioni o quantomeno si intravedevano delle prospettive circa la risoluzione delle problematiche sulla A14 in vista dell’estate. Anche come sindaci lo abbiamo sempre detto che per la stagione estiva non potevamo permetterci di tenere né le corsie dimezzate, dato che si viaggia su una sola corsia, né riversare i tir sulla statale 16. Noi auspichiamo soluzioni celeri affinché si possa dare immediatamente corso ai lavori e consentire la riapertura dell’autostrada a due corsie. Tutti i giorni abbiamo le code su questo tratto e i trasporti eccezionali sono ancora deviati sulla statale. Quanto agli orari di questi lavori la richiesta è che possano essere svolti in una fascia più ristretta. Dalle 22 alle 24 il disagio è forte”. Con queste parole il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio commenta le ultime notizie relative alla situazione sulla A14 nel tratto tra Città Sant’Angelo e Pineto, caratterizzato da cantieri e sequestri, e le ripercussioni sulla SS16 dopo essere intervenuto anche a Pescara all’incontro organizzato dal Senatore Luciano D’Alfonso alla presenza del sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Salvatore Margiotta.A14: lavori e disagi.

Info: http://www.autostrade.it/it/home e i precedenti lavori : https://www.ilmartino.it/2020/05/autostrada-a14-chiuso-il-tratto-atri-pineto-e-pescara-nord/

Continua a leggere

Ancona

Coronavirus: quattro nuovi casi nelle Marche

Uno da fuori regione

Published

il

Sono 4 i casi positivi segnalati nelle Marche nelle ultime 24 ore: due in provincia di Pesaro-Urbino, uno in provincia di Ancona e uno fuori regione. Lo rende noto il Gores.

Sono stati effettuati 1.020 tamponi: 605 nel percorso nuove diagnosi e 415 nel percorso guariti. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone