Buste di plastica non conformi alla legge: multati 4 esercizi commerciali

**

PESCARA – 4 esercizi commerciali della provincia di Pescara sono stati multati per un complessivo di 30mila euro dai carabinieri forestali di Tocco da Casauria. Si tratta di provvedimenti presi a seguito di controlli straordinari sulla commercializzazione degli “shoppers”.

Nei Comuni di Scafa, Manoppello, Bolognano e Popoli, tutti in Provincia di Pescara, sono stati controllati sei esercizi commerciali che fornivano ai clienti, per il trasporto della merce acquistata, delle borse in plastica non conformi alla normativa vigente o a titolo gratuito o senza evidenziare nello scontrino il loro acquisto.

Inoltre, in due esercizi commerciali, l’uno di Scafa l’altro di Manoppello, sono stati eseguiti anche due sequestri amministrativi di circa 5,5 Kg di buste in plastica non conformi alle nuove norme.

Ha spiegato il Comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Pescara: «La campagna di controlli è stata avviata poiché la plastica, materiale relativamente economico e di larghissimo impiego, non è biodegradabile e rappresenta una delle principali cause dell’inquinamento ambientale che compromette l’aria, il suolo, i fiumi, i laghi e gli oceani, danneggiando, e talvolta uccidendo, gli animali che vivono in questi ecosistemi». A questo si aggiunge il fatto che le microplastiche entrano nella catena alimentare e possono arrivare anche all’uomo.