fbpx
Connect with us

Sport

Dramma nel basket italiano: morto Anthony Grundy, ex giocatore del Teramo

Published

il

TERAMO – E’ morto questa mattina all’età di 40 anni Anthony Grundy, cestista americano passato anche in Italia con le maglie di Ferrara e Teramo. Sono ancora sconosciute le cause del decesso.

Il nativo di Louisville ha giocato con la maglia della Banca Tercas Teramo nella stagione 2006/2007, la guardia statunitense ha avuto una media punti di 18.2.

Continua a leggere

Sport

US Open: responsabilità Covid a carico dei tennisti

Benedetta Mura

Published

il

Non si respira un clima sereno a Flushing Meadows. Lo slam americano è infatti dentro una tormenta mediatica senza precedenti. Il tutto nato da un post su Twitter di Wesley Koolhof, in cui il tennista olandese ha pubblicato parte del contratto stilato dall’organizzazione del torneo. Una liberatoria in cui strutture, organizzatori e partner legati all’evento, si liberano da ogni responsabilità in caso di: contrazione del virus, insufficienza respiratoria, trasmissione del Covid a familiari e altre persone e addirittura morte. Ogni partecipante alla competizione è tenuto a sottoscrivere e sottostare a queste dichiarazioni, assumendosi ogni responsabilità e andando incontro a questo tipo di rischi sanitari, senza garanzie. Queste disposizioni sembrano valere anche per il torneo di Cincinnati, al via una settimana prima degli US Open; verrà giocato anch’esso nei campi newyorkesi.

“Assumo volontariamente la piena responsabilità in caso di lesioni personali, incluse serie infermità, infortunio o morte, che potrebbero colpire me o altre persone che entrino in contatto con me durante la mia presenza nelle strutture del torneo, anche se causate dalla negligenza della NTC”. Questo un estratto del contratto, messo nero su bianco, che lega ogni singolo giocatore e libera la United States Tennis Association e il National Tennis Center da responsabilità e reclami per sempre.

Tutto ciò ha creato molto scalpore nei social e nel mondo dello sport. Già molti campioni hanno deciso di mettere al chiodo la racchetta, almeno per questa competizione. Il rischio di contagio è molto alto, soprattutto se si da uno sguardo alla situazione statunitense, che registra circa 1000 decessi al giorno, 17 milioni di contagi in due settimane e oltre 5 milioni di contagi in totale. Numeri da spavento che hanno fatto riflettere diversi professionisti. Rafael Nadal, Nick Kyrgios, Ashleigh Barty, Barbira Strycova, Xiyu Wang, Svetlana Kuznetsova, sono solo alcuni dei tennisti che hanno deciso di fare un passo indietro, rinunciando a scendere nei campi di Flushing Meadows. Una scelta sofferta, ma che ha visto prevalere la necessità di preservare la salute, specialmente in un momento così critico in territorio americano. <<Questa è una decisone che non avrei mai voluto prendere, ma questa volta ho deciso di seguire il mio cuore e per il momento preferisco non viaggiare>>. Annuncia così Nadal, sul suo profilo Twitter. <<Dopo aver riflettuto a lungo ho deciso di non giocare gli US Open di quest’anno. – prosegue il numero due del ranking – La situazione è veramente complicata in tutto il mondo, i casi di Covid-19 stanno aumentando, e sembra che non abbiamo ancora il controllo della situazione>>.

Continua a leggere

Abruzzo

Serie B, PlayOut, Pescara-Perugia: il film della gara

I biancazzurri la vincono in rimonta. Venerdì il ritorno a Perugia.

Luigi Tommolini

Published

il

PESCARA – Vittoria importantissima degli adriatici contro il Perugia.

Ora i biancazzurri nella gara di ritorno al Renato Curi di Perugia, venerdì prossimo 14 agosto, possono contare su due risultati su tre per poter festeggiare la salvezza nel torneo cadetto.

Di seguito i riflessi filmati dell’incontro dell'”Adriatico-Cornacchia”

Finale playout andata Pescara-Perugia


IL REGOLAMENTO DEI PLAYOUT

Lo spareggio salvezza fra la 16esima e la 17esima della stagione regolare di Serie B si gioca sulla distanza di andata e ritorno; la meglio classificata è il Perugia (scontri diretti a favore), che avrà dunque diritto a giocare il ritorno in casa allo stadio “Renato Curi”. Poiché però Perugia e Pescara sono a pari punti in classifica, in caso di parità nel doppio confronto, scatta una particolare clausola del regolamento.

Nei playout infatti prevale la squadra che, a conclusione delle due gare, ha ottenuto il maggior numero di punti (3 punti per la vittoria, uno per il pareggio), mentre in caso di parità, si tiene conto della differenza reti ma NON valgono i gol in trasferta. Ma in caso di ulteriore parità, la gara di ritorno fra Perugia e Pescara prevede anche i tempi supplementari ed eventualmente i calci di rigore, proprio perché le due squadre hanno terminato il campionato con lo stesso punteggio in classifica (45 punti).

NOTA: in caso di parità sarebbe stata considerata vincente la squadra meglio posizionata in classifica al termine del campionato solo se il punteggio in classifica delle due squadre fosse stato diverso.

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Serie B, PlayOff Spezia-Chievo: curiosità, precedenti, designazione

Stasera ore 21, semifinale di ritorno in casa ligure (andata 2-0 Chievo). Programma e regolamento.

Luigi Tommolini

Published

il

Nei sette confronti ufficiali al “Picco” fra Spezia ChievoVerona (martedì 11 agosto Dazn, ore 21) bilancio in perfetta parità: 2 successi spezzini (ultimo 1-0 nella serie C-1 1991/92), 3 pareggi (ultimo 0-0 nella serie B 2019/20) e 2 vittorie scaligere (ultima 1-0 nella serie B 2007/08).

Solo in un’occasione – tra questi 7 precedenti – lo Spezia ha vinto al “Picco” sui veronesi con almeno 2 reti di scarto: è successo il 9 dicembre 1990 in serie C-1, 2-0 con doppietta di Federico Giampaolo, fratello di Marco, da pochi giorni neo-allenatore del Torino per la stagione 2020/21.

Lo Spezia per staccare il pass per la finalissima dei playoff di Serie BKT 2019/20 dovrà vincere con almeno due reti di scarto, cosa che nella storia dei playoff cadetti, istituiti dal 2004/05, è successo 3 volte: al Torino, al Livorno e all’Hellas Verona l’anno scorso.

Nel Chievo Renzetti con 11 presenze si trova al quarto posto della classifica dei pluripresenti all-time della post-season cadetta e stasera potrebbe salire a quota 12, agganciando al terzo posto nella classifica all-time Andrea Caracciolo. Secondo è Karim Laribi, 13 partite, al comando saldamente – e comunque irraggiungibile nel 2019/20 – Andrea Rispoli con 16 gettoni totali.

Squalificato: nessuno

Diffidati: Bartolomei, Ferrer, Ragusa e Vignali (Spezia); Ceter, Obi e Rigione (ChievoVerona).


DESIGNAZIONE ARBITRALE

Intanto la Can B ha reso noto il direttore di gara, Abbattista, gli assistenti, il IV Ufficiale, il Var e l’Avar per la gara del Picco. Per l’arbitro di Molfetta i precedenti parlano di 1 vittoria, 4 pareggi e 4 sconfitte lo score sul fronte spezzino, sui 9 incroci ufficiali, di 1 pareggio e 1 sconfitta nei 2 precedenti con i veronesi.
Arbitro: ABBATTISTA
Assistenti: DI GIOIA – SCHIRRU
IV Ufficiale: RAPUANO
Var: GHERSINI
Avar: ROS

Statistiche: Footballdata


CALENDARIO PLAYOFF *

Playoff per l’ammissione al Campionato di Serie A (Benevento e Crotone già promosse)

Turno preliminare (gara unica) 

Martedì 4 agosto 2020 (ChievoVerona – Empoli 1-1 d.t.s.)

Mercoledì 5 agosto 2020 (Cittadella – Frosinone 2-3 d.t.s.)

 

Semifinali (andata) 

Sabato 8 agosto 2020 (ChievoVerona – Spezia 2-0)

Domenica 9 agosto 2020 (Frosinone – Pordenone 0-1)

Semifinali (ritorno)

Martedì 11 agosto 2020 (Spezia – ChievoVerona)

Mercoledì 12 agosto 2020 (Pordenone – Frosinone)

 

Finali

Domenica 16 agosto 2020 (andata)

Giovedì 20 agosto 2020 (ritorno)

(*) Le gare verranno disputate tutte alle ore 21.


REGOLAMENTO PLAYOFF SERIE B 2019/20

SEMIFINALI

Le semifinali prevedono l’entrata in scena della terza e della quarta classificata: la terza affronta la vincitrice della precedente gara tra la sesta e la settima, la quarta invece la vincitrice del confronto tra la quinta e l’ottava. Il tutto in sfide comprendenti andata e ritorno, con il ritorno da giocare in casa della terza e della quarta.

Al termine dei 180 minuti si tiene conto della migliore differenza reti maturata nelle due partite e, qualora la parità dovesse persistere, si qualificherebbe la squadra con il posizionamento migliore in classifica. Non è prevista la disputa dei tempi supplementari.

FINALE

In finale si affrontano le ultime due squadre rimaste in gioco, ancora una volta in match di andata e ritorno: il primo in casa della peggiore classificata al termine della stagione regolare, il secondo tra le mura amiche della migliore classificata.

Per decretare la compagine vincente, dopo i 180 minuti si tiene conto della differenza reti e, in caso di ulteriore parità, del piazzamento in classifica; qualora le due squadre avessero concluso il campionato con lo stesso numero di punti, nel match di ritorno si disputerebbero i tempi supplementari e gli eventuali calci di rigore.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone