Il Cimitero Civico di Monteprandone ha una nuova ala: ieri l’inaugurazione

Ospita 1182 nuovi loculi e 18 cappelle che possono accogliere fino a 10 loculi

MONTEPRANDONE – Con la benedizione del luogo e dei presenti da parte di Padre Silvio Capriotti, guardiano del Convento di San Giacomo della Marca, è stata aperta ieri, sabato 9 novembre, la nuova ala del Civico Cimitero di Monteprandone.

‘Aprire quest’opera vuol dire rispondere al bisogno di nuovi spazi di sepoltura da parte della comunità, non solo di Monteprandone, ma anche dei comuni vicini – ha dichiarato il sindaco Sergio Loggi nel suo saluto – l’iter tecnico è partito con la precedente Amministrazione, ero assessore del patrimonio e Fernando Gabrielli assessore ai lavori pubblici.

Sergio Loggi e Padre Silvio Capriotti

Negli ultimi mesi insieme all’assessore Christian Ficcadenti che ha la delega al patrimonio e ai servizi cimiteriali, abbiamo seguito da vicino i lavori di completamento per offrire un luogo quanto più accogliente per la sepoltura dei nostri cari e ospitale per chi viene a visitare un proprio familiare’.

Il sindaco ha ricordato – durante la cerimonia dell’inaugurazione – che il costo complessivo dell’opera è di 2.360.000 euro di cui 1.700.000 euro per lavori di ampliamento e 660.000 euro per interventi di completamento e sistemazione delle opere.

Ricordiamo – sottolinea il comunicato del Comune – che la nuova porzione di cimitero sorge su una superficie di 4 mila metri quadrati e ospita 1182 nuovi loculi e 18 cappelle che possono accogliere fino a 10 loculi. Sono stati realizzati i servizi igienici, due ascensori, un sistema di illuminazione a led.

Grande attenzione è stata riservata al verde pubblico e agli spazi per i visitatori sia quelli interni con l’installazione di 75 panchine e la sistemazione di una fontana d’acqua;  sia quelli esterni, realizzando una strada di accesso che corre lungo il lato sud e raggiunge un comodo parcheggio antistante l’ingresso principale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here