Incentivi per l’adozione di cane e gatti, approvata la mozione

Incentivi per l'adozione di gatti e cani anziani e valorizzazione dei canili e gattili. Approvata a larga maggioranza la risoluzione della consigliera regionale Romina Pergolesi a salvaguardia degli animali d'affezione, per facilitarne le adozioni e renderne trasparente la gestione

**

ANCONA – Incentivare l’adozione di cani e gatti anziani e valorizzare i canili e gattili pubblici, prevedendo attività collaterali di promozione sociale al servizio della comunità (corsi di comportamento, di cura, di toelettatura, agility dog, etc.). Sono due delle proposte contenute nella risoluzione approvata ieri, 14 novembre, in Assemblea Legislativa Marche su impulso della consigliera regionale Romina Pergolesi, che ha integrato la mozione presentata dal consigliere Sandro Bisonni.

A larga maggioranza, l’aula ha accolto l’atto dell’esponente pentastellata, in cui si impegna la giunta Ceriscioli ‘a definire celermente lo specifico protocollo regionale per favorire e facilitare l’adozione degli animali; a pubblicare su apposita pagina dedicata del sito della Regione Marche il censimento di tutte le strutture pubbliche e private dettagliato, in formato aperto e per ciascuna struttura, con il dato degli animali ospitati, il tempo di permanenza ed il numero di adozioni, nonché la classificazione della motivazione di carico/scarico (ad esempio morte del proprietario, trasferimento in altre strutture della regione o fuori regione, ecc.); a pubblicare sul suddetto censimento, dettagliato per ciascuna struttura, i sopralluoghi trimestrali effettuati dal Servizio veterinario dell’Asur competente per territorio, la relazione semestrale e quella annuale attestante l’attività svolta delle strutture; a prevedere un percorso di riconversione dei canili e gattili pubblici con attività di promozione sociale al servizio della comunità (esempio: corsi di comportamento, di cura, di toelettatura, agility dog, ecc…) all’interno dei canili o gattili stessi; a promuovere maggiori incentivi all’adozione di cani e gatti anziani (tali incentivi non possono, comunque, consistere nella concessione di contributi in denaro all’adottante)’.

Romina Pergolesi

Tutelare gli animali d’affezione e prevenire il randagismo sono le due finalità prioritarie di questa risoluzione – spiega la consigliera Pergolesi, tramite comunicato –. Sono molto soddisfatta del voto in consiglio regionale e ringrazio i colleghi con i quali ho condiviso l’istanza. Solo un pizzico di rammarico per la scelta del consigliere Busilacchi, sempre attento e vicino ai temi animalisti, di uscire dall’aula in occasione del voto’.

L’atto è passato con 18 voti favorevoli (nessun contrario).