Serie B, Pescara si conferma ammazza grandi: sfatato il “Castellani” di Empoli per 1-2

EMPOLI – Seconda vittoria consecutiva (terza delle ultime 5 partite) per il Pescara che vola al quarto posto in classifica a quota 19 punti. La vittima sacrificale della 12° giornata di Serie B è l’Empoli dell’ex Mancuso, che viene sconfitto per 1-2 dagli abruzzesi. Il Delfino si conferma essere una squadra ammazza grandi, dopo aver inflitto un 4-0 al Benevento tre giornate fa.

Il Pescara tra il 19′ ed il 32′ sferra un terribile uno-due che manda al tappeto l’Empoli con i gol di Bettella su calcio d’angolo e Galano assistito da Machin. Per il difensore abruzzese è la prima gioia personale in questa annata, che rappresenta la perla di un inizio di stagione da 8 in pagella. Sullo scadere del primo tempo accorcia le distanze Dezi, c’è anche da dire che la rete è viziata da una posizione di fuorigioco. Nella ripresa l’Empoli entra in campo con un altro spirito e sfiora il pari con Bandinelli che manda il suo sinistro sul palo. Il Delfino soffre ma sa soffrire, non concede altre palle gol agli avversari anzi va vicino al tris con Crecco. Ora c’è la sosta per la Nazionale, dopodichè si tornerà in campo contro la Cremonese.

EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Veseli, Romagnoli, Maietta, Balkovec; Frattesi, Ricci (69’ Stulac), Bandinelli (57’ Laribi); Dezi (80’ Merola); Mancuso, La Gumina.

A disposizione: Perucchini, Provedel; Nikolaou, Bajrami, Fantacci, Piscopo, Pirrello

PESCARA (4-3-2-1): Kastrati; Ciofani, Bettella, Scognamiglio, Masciangelo; Memushaj, Palmiero (57’ Kastanos), Grecco; Galano, Machin (77’ Drudi); Borrelli (68’ Brunori). All. Zauri

A disposizione: Farelli, Del Grosso, Bruno, Cisco, Maniero, Di Grazia, Zappa, Ingelsson, Bocic.

ARBITRO: Gianluca Aureliano di Bologna (Affatato-Avalos; Amabile)
MARCATORI: 19’ Bettella, 32’ Galano, 44’ Dezi
AMMONITI: Ricci, Stulac