fbpx
Connect with us

Ancona

Trenitalia, Sciapichetti: ‘la fermata di San Benedetto resta’

Pubblicato

il

ANCONA – ‘Per la verità non è stata mai messa in discussione’ lo afferma l’assessore della Regione Marche Angelo Sciapichetti, dopo le notizie di una ipotetica soppressione della fermata di Trenitalia dalla stazione di San Benedetto del Tronto, e continua:

‘La Regione Marche, nello specifico questo assessorato, monitora costantemente l’andamento delle fermate e dei servizi relativi al trasporto pubblico locale… come ho già avuto modo di dire nei giorni scorsi in diversi modi e in diverse sedi, abbiamo avuto tutte le assicurazioni necessarie da parte di Trenitalia relative alla fermata di San Benedetto oggetto di ripetuti comunicati da parte dei pendolari che per la verità non è mai stata messa in discussione.

Angelo Sciapichetti (Il Martino - ilmartino.it -)

Angelo Sciapichetti

La fermata –  sottolinea l’assessore ai trasporti  – resterà così come in passato anche se i sistemi informatici di Rfi non l’hanno ancora resa visibile dai terminali. Quindi ad oggi non si profila all’orizzonte nessuna soppressione’.

Ancona

Regione Marche, al via da oggi le prenotazioni per persone con patologie senza elevato grado di rischio

Pubblicato

il

ANCONA – Oggi lunedì 10 maggio, dalle ore 12, saranno attivate nella regione Marche le adesioni delle vaccinazioni per le persone con comorbidità, ossia specifiche patologie senza elevato grado di rischio, che potranno iscriversi A QUESTO LINK

Il Servizio Sanità della Regione è al lavoro per attivare la prenotazione per tutti i cittadini tra 50 e 59 anni. Nei prossimi giorni verranno fornite ulteriori indicazioni.

Per tutte le informazioni relative alla prenotazione dei vaccini anti Covid-19 riservata alla fascia 50-59 anni CON SPECIFICHE PATOLOGIE SENZA ELEVATO GRADO DI RISCHIO (COMORBIDITÀ) cliccare QUI

Continua a leggere

Ancona

Vaccini, nelle Marche al via le prenotazioni per la fascia 60-64 anni

Pubblicato

il

ANCONA – Al via oggi, sabato 8 maggio, dalle ore 12, la prenotazione per il vaccino anti-Covid19 per la fascia d’età 60-64 anni. La categoria 60-64 anni (conta l’anno di nascita) sarà vaccinata nei punti vaccinali della popolazione (PVP) individuati sul territorio regionale. 

Sarà possibile prenotare le vaccinazioni anti-Covid-19 attraverso il portale di Poste Italiane https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.ito tramite il Numero Verde 800.00.99.66 (attivo dal lunedì a domenica dalle 9 alle 20). 

Per la prenotazione online, oltre ai dati personali dell’utente, occorrerà disporre del numero di tessera sanitaria e del codice fiscale e di un numero di cellulare al quale verrà notificata la conferma. Con l’ausilio di Poste Italiane, è possibile prenotare anche nei PostaMat attivi sul territorio regionale (è sufficiente inserire la tessera sanitaria) o tramite i portalettere che consegnano la posta a casa. 

Una volta avviata la prenotazione, all’utente verrà immediatamente comunicato il giorno, la sede dove verrà somministrato il vaccino e l’orario in cui ci si deve presentare al Punto di Vaccinazione. Al momento della somministrazione della prima dose, sarà comunicato il giorno per effettuare il richiamo. 

Si ricorda inoltre che Poste Italiane ha attivato un ulteriore metodo di prenotazione per il vaccino antiCovid via SMS che si aggiunge a quelli già noti. I cittadini delle Marche potranno prenotare la loro dose semplicemente inviando un SMS con il codice fiscale al numero 339.9903947. Entro 48-72 ore verranno ricontattati dal servizio clienti di Poste Italiane per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell’appuntamento. Il servizio è attivo 24 ore su 24 e non presenta costi aggiuntivi rispetto a quelli previsti per l’invio di un semplice SMS dall’operatore telefonico di appartenenza. Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale nelle Marche sono disponibili al link https://www.regione.marche.it/vaccinicovid

Continua a leggere

Ancona

Marche: schianto fatale muore imprenditore 41enne

Pubblicato

il

OSIMO: Diego Petruio, imprenditore marchigiano di 41 anni, è morto sull’asfalto del centro abitato di San Biagio ad Osimo, in provincia di Ancona. Fatale per lui uno schianto violentissimo contro un furgone. Stava tornando a casa dalla sua famiglia e dalle sue due bimbe in sella alla sua moto comprata da poco ma un tragico destino ha voluto che a casa non tornasse più. Vittima di un terribile incidente stradale, Diego Petruio 41 anni, è morto sul colpo martedì pomeriggio, non c’è stato nulla da fare. Inutili per lui i soccorsi allertati dai residenti del posto che son accorsi dopo aver sentito il terribile botto. Quando i sanitari son accorsi sul luogo del sinistro hanno provato a rianimarlo ma purtroppo i medici si sono dovuti arrendere e dichiararne il decesso. Illeso invece anche se sotto shock l’autista del furgone. L’uomo è stato sottoposto ai dovuti test per alcol e droga che sono risultati negativi. Sull’esatta dinamica della tragedia indagano ora gli uomini della polizia locale di Osimo che hanno svolto i rilievi del caso. Dalla ricostruzione dell’accaduto, il furgone guidato da un 40enne di Cingoli si stava immettendo sulla provinciale quando è sopraggiunta la moto col 41enne che non ha fatto in tempo a frenare il mezzo. Diego Petruio, papà di 2 bambine, tantissimi i messaggi di cordoglio, soprattutto da parte di tante associazioni sportive che l’imprenditore sosteneva sul territorio attraverso la sua azienda. “Sei nei nostri cuori, nel nostro lavoro, nelle nostre lacrime e nei nostri sorrisi, che ti ricordano in ogni luogo. Grazie per la tua forza, la tua professionalità e l’intraprendenza Buon viaggio capo”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy