Violenza sessuale a Pescara, condannato a 5 anni e mezzo

PESCARA – Un extracomunitario di 36 anni è stato condannato a 5 anni e 6 mesi per violenza sessuale. Il Tribunale ha disposto l’ espulsione dell’ imputato dal territorio nazionale.

L’imputato è Ilyas Oujib, di origine marocchina, ritenuto responsabile di violenza sessuale e lesioni ai danni di una 50enne ucraina. La violenza è avvenuta la notte tra il 5 e il 6 marzo di questo anno, tra le mura di una casa occupata da senzatetto, vicino alla Cittadella dell’Accoglienza della Caritas di via Alento a Pescara.

Il giorno dopo che la violenza è stata consumata, la vittima andò in ospedale, dove le vennero riscontrate un trauma cranico e diverse lesioni, con una prognosi di tre settimane.