Il centro sportivo Tesino riavrà una nuova vita

Riqualificazione in vista per il centro sportivo Tesino. L’Amministrazione ha richiesto al Credito Sportivo un finanziamento a tasso zero

GROTTAMMARE – Un nuovo futuro attende il centro sportivo Tesino (ex Sportland): nei giorni scorsi, l’amministrazione comunale ha richiesto all’Istituto del credito sportivo un finanziamento di 490.000 euro per la realizzazione di lavori di riqualificazione, ammodernamento e ampliamento della struttura in via Pertini, da diversi anni in stato di abbandono.

Superata la fase di stallo legata all’indisponibilità di prendere in carico la gestione degli impianti da parte di soggetti privati (il Comune aveva bandito più volte una procedura di affidamento), la giunta comunale ha approvato un progetto di riqualificazione idoneo all’accesso alle risorse del credito sportivo a costo zero.

Per l’anno 2019 – si legge nel comunicato del Comune – l’Istituto per il Credito Sportivo ha varato un finanziamento che prevede un contributo in conto interessi a totale abbattimento del tasso di interesse a valere sui mutui agevolati a tasso fisso (ai tassi attuali), della durata di 15 anni, attraverso l’iniziativa ‘Sport Missione Comune’.

Enrico Piergallini (Il Martino - ilmartino.it -)
Enrico Piergallini

‘Se otterremo il finanziamento del credito sportivo – annuncia il Sindaco Enrico Piergallinipotremo partire con la riqualificazione di un’opera che abbiamo inserito nel nostro programma di mandato. Pazienza, però: il percorso è ancora lungo poiché dovremo sia individuare, tramite procedura con evidenza pubblica, l’impresa che realizzerà l’opera, sia individuare ilg estoreche avrà il compito di rilanciare la struttura’.

Il progetto è firmato dall’arch. Federico Perotti, che ha lavorato in collaborazione con l’arch. Bernardino Novelli dell’ufficio Progettazione del Comune.

Le opere previste interverranno sia sulla riqualificazione edile che su quella impiantistica. In particolare: ampliamento della struttura centrale con rifacimento di tutti gli spogliatoi (dagli attuali 3 a 7); sostituzione del telo in pvc del campo indoor per ripristinare l’uso di campo polivalente per il calcio a 5, pallavolo e tennis; sostituzione pavimento sportivo interno del campo indoor; messa e norma e trasformazione degli impianti idrico-termico, elettrico e di ricambio d’ aria degli spogliatoi. Le linee progettuali contengono anche l’obiettivo di ottenere la certificazione della struttura da parte del CONI come impianto agonistico, per l’utilizzo nelle gare ufficiale di calcio a 5 e pallavolo.