Sopralluoghi e attività diagnostiche alle strutture scolastiche a rischio

CHIETI – Il presidente dalla Provincia, Mario Pupillo, ordina indagini nelle scuole a rischio, dopo i crolli di intonaco avvenuti all’istituto industriale di Chieti e al liceo classico di Ortona

Inoltre, la Provincia di Chieti, come specificato nello stesso documento, ha partecipato a un bando del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per accedere al finanziamento per eseguire i controlli sui solai e i controsoffitti delle scuole. L’ente ha «candidato» ben 23 edifici scolastici per un importo complessivo di 278.758 euro e con una quota di partecipazione di 100.082 euro a carico della Provincia. Al momento non si sa se l’ente riceverà i fondi.

Una cosa è certa, al più presto inizieranno i controlli delle strutture scolastiche del chietino. Stando alle intenzioni dell’ente, verranno affidati gli incarichi ad aziende specializzate. Sono previsti sopralluoghi visivi su tutti i solai e attività diagnostiche, campionature e rilievi strumentali per valutare lo stato di salute delle strutture. Verranno utilizzate anche telecamere a infrarossi per individuare i punti a rischio invisibili a occhio nudo. Qualora ne risultassero problemi, che in realtà sono già emersi, starà alla Provincia decidere come risolverli.