fbpx
Connect with us

Abruzzo

Tortoreto e il Giro d’Italia 2020

Marco Capriotti

Published

il

Novità per la tappa abruzzese del Giro d’Italia 2020 che toccherà numerose località dell’Abruzzo e avrà il suo arrivo nel territorio della Val Vibrata ed in particolare a Tortoreto.

Ecco il comunicato ufficiale dell’incontro svoltosi a Milano.

Nella sede della Rcs si è svolta una riunione operativa con i vari rappresentanti dei Comuni italiani che ospiteranno gli arrivi delle tappe del prossimi Giro d’Italia. Il Comune di Tortoreto che ospiterà l’arrivo della tappa del 19 Maggio 2020 era rappresentato dall’Assessore Giorgio Ripani. L’incontro è stato un valido momento di confronto tra coloro che sono coinvolti nell’organizzazione dell’importante evento. Il Direttore Sportivo Mauro Vegni illustrando lo staff della Rcs SpA che caratterizzerà la macchina organizzativa del Giro d’Italia ha detto: “Il Giro d’Italia deve essere uno stimolo per i territori che attraversa. Il nostro obiettivo è quello di far integrare sempre di più la manifestazione con i territori e le persone devono essere parti integranti della bellezza del Giro d’Italia”. Tra le varie iniziative proposte dagli organizzatori finalizzate a coinvolgere il tessuto sociale dei territori interessati dal Giro d’Italia il direttore sportivo Mauro Vegni ha aggiunto: “Confidiamo nel coinvolgimento dei bambini perché vorremmo che quel giorno diventi un giorno di festa”.

Il Comune di Tortoreto, che si adopererà per replicare fatto per la partenza dello scorso giro, ha raccolto gli inviti emersi nel corso della riunione e in proposito l’Assessore Giorgio Ripani ha detto: “La riunione è stata molto importante per definire sempre di più i vari aspetti legati all’organizzazione dell’importante evento. Gli assessori e il Sindaco di Tortoreto ed i consiglieri di maggioranza sono già al lavoro ciascuno per le proprie competenze, nella predisposizione di un apposito calendario di eventi che si svolgeranno nei mesi che precederanno la tappa nella nostra città e proseguiranno anche nei mesi seguenti. L’arrivo della 10ª tappa del Giro 2020 è per Tortoreto una occasione di enorme visibilità mediatica che dobbiamo potenziare ulteriormente attraverso un attento e mirato programma di iniziative ed appuntamenti che avranno anche lo scopo di promuovere la nostra offerta turistica oltre a far conoscere i nostri patrimoni paesaggistici, culturali e la nostra tradizione enogastronomica”.

Pescara

Pescara: truffa per 800mila euro, denunciati tre imprenditori

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

guardia_di_finanza_evasione_fiscale_iva_1

PESCARA – E’ finita nei guai un’impresa che operava nel settore del volantinaggio. La Guardia di Finanza ha ha denunciato tre imprenditori e 310mila euro sono stati sequestrati, in quanto provenienti da un giro di fatture false.

I lavoratori venivano pagati in nero (3,15 euro l’ora) e appartenevano alle fasce sociali più deboli e non godevano di alcuna tutela e copertura providenziale, assistenziale e assicurativa.

I tre imprenditori avrebbero truffato il fisco per una somma pari a 800mila euro. Per due di loro è stata applicata la misura cautelare del divieto di esercitare funzioni direttive delle persone giuridiche e delle imprese per un anno.

Continua a leggere

Teramo

Teramo: 41enne muore dopo sette giorni vittima di un incidente

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

TERAMO – E’ deceduto il 41enne di Montorio, residente a Bellante, vittima di un incidente stradale sul Lotto Zero, avvenuto una settimana fa. Si trovava ricoverato nel reparto rianimazione dell’ospedale Mazzini di Teramo.

Il tragico incidente risale al 25 giugno, quando l’uomo a bordo della sua auto si è scontrata con un’altra automobile, il cui conducente è rimasto illeso. Il 41enne, già cardiopatico, era stato trasportato immediatamente presso il nosocomio teramano in gravi condizioni. Il suo cuore, dopo sette giorni, ha ceduto.

Continua a leggere

Teramo

Sequestro di vongole in 3 stabilimenti tra Alba, Giulianova e Tortoreto

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

vongole

TERAMO – A seguito di controlli effettuati dalla Guardia Costiera su 15 stabilimenti balneari tra Alba Adriatica, Tortoreto e Giulianova, 3 di questi non sono risultati in regola. Nelle loro cucine sono stati rinvenuti prodotti ittici e frutti di mare privi di tracciabilità.

In particolare sono state trovate vongole prive di documento a certificazione della loro provenienza e qualità. I titolali sono stati sanzionati per una somma totale che ammonterebbe a 6.000 euro.

Nella rete degli ispettori della Guardia Costiera è finito anche un uomo che, nel vano porta casco del suo scooter, aveva ben nascosto circa 20kg di vongole, probabilmente destinate al mercato nero o al porta a porta.

Tutti i prodotti ittici sequestrati saranno analizzati dai veterinari Asl di Teramo.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone