TERAMO – E’ stata sgominata, dopo un anno e mezzo di indagini, la banda di ladri d’auto che metteva a segno i suoi colpi sulle coste di Abruzzo, Puglia e Marche.

I malviventi, negli anni, avevano messo a segno 80 colpi per un totale di 49 vetture rubate con un valore stimato di 600mila euro. Per sette persone è scattata immediatamente l’ordinanza di custodia della Procura di Teramo agli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico. Tutti nomi già conosciuti dalle forze dell’ordine. L’accusa a loro carico è di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti di autovetture e ricettazione delle stesse o parti di esse.