Martinsicuro,arrestato per “codice rosso”

Chiedeva soldi all'anziana madre

Aveva scambiato l’anziana madre per un bancomat, dalla quale attingeva sistematicamente piccole somme di denaro € 5 – 10, per soddisfare le sue necessità.

Quando però la donna si rifiutava di consegnare le somme di denaro il figlio 54enne si adirava minacciando di morte la mamma, colpendola con calci  e pugni.

Talvolta le ire si riversavano anche sul fratello più grande, 58enne, che interveniva in difesa del madre. Questo infermo che durava oramai da più di un anno aveva reso la vita difficile all’anziana che aveva chiesto aiuto ai Carabinieri di Martinsicuro i quali, dopo aver raccolto la denuncia delle vittime e le testimonianze dei familiari e vicini, hanno rimesso una dettagliata informativa alla Procura della Repubblica di Teramo che ha avviato la procedura c.d. “Codice Rosso”.  Sulla scorta del dettagliato rapporto, il GIP del Tribunale – Dott. Roberto Veneziano – ha emesso il provvedimento restrittivo in carcere, eseguito dai Carabinieri di Martinsicuro, responsabile di atti persecutori ed estorsione continuata nei confronti della madre 75enne.

L’uomo, quindi, dopo le formalità di rito è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Teramo.