fbpx
Connect with us

Abruzzo

Samb, i corsari del “Rocco”: prima storica vittoria a Trieste

Luigi Tommolini

Published

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una Samb stoica e storica espugna Trieste per la prima volta nella sua storia.

Quarantacinque anni dopo (per l’esattezza 12 gennaio 1975) il memorabile successo contro il Genoa, 3-2, sul terreno del “Marassi”, i rossoblu compiono un’altra impresa violando terra giuliana.

E’ la stagione delle imprese storiche, come quella del Manuzzi di Cesena conquistata per la prima volta nella storia il 13 ottobre scorso, ultima vittoria in trasferta della Samb.

E’ da lì che sono iniziate le “avversità”, precisamente quando sul 3-1 in nostro favore al 93° minuto di gioco l’estremo difensore rossoblu, Antonio Santurro, già ammonito, si faceva espellere “ingenuamente”.

Dalla gara successiva contro la Virtus Verona iniziavano ad essere protagonisti negativi anche gli Arbitri con innumerevoli episodi accaduti in sequenza e culminati con il fatidico gol della Reggiana a tempo scaduto su palese carica sull’estremo Fusco.

La gara del “Rocco” ha due fili conduttori, uno vincente e l’altro, per fortuna battuto: rispettivamente il neo portiere rossoblu Samuele Massolo e la “giacchetta nera” di Atri Daniele Paterna della sezione AIA di Teramo.

Il primo ha difeso strenuamente la porta con interventi decisivi, soprattutto a metà del primo tempo quando ha parato un calcio di rigore tirato da Granoche; il secondo ha visibilmente arbitrato in maniera indecorosa contro la compagine rivierasca: due cartellini rossi (il primo dopo 8 minuti, diretto e il secondo a metà ripresa per doppia ammonizione) ci sono sembrati eccessivi ed esagerati, soprattutto la seconda ammonizione nei confronti di bomber Cernigoi (suo l’1-0 dopo 4 minuti di gioco per il nono sigillo stagionale).

Il fischietto teramano insieme all'”Assistente 1″ Claudio Gualtieri della sezione di Asti non ha visto il fuorigioco dell’alabardato Costantino che al 90′ ha depositato in rete la palla dell’1-2 con la Samb ridotta in nove.

Il gol del triestino Costantino in fuorigioco al momento del lancio di Paulinho

Samb, dunque, ancora una volta contro tutto e contro tutti, ma stavolta è arrivato il giusto lieto fine.

Una vittoria d’altri tempi, maschia, da squadra che lotta a denti stretti e seppur in 9 contro 11 getta il Cuore oltre l’ostacolo, sorretta dal tifo incessante dei cento Cuori rossoblu stoicamente presenti sugli spalti.

Encomio anche a Di Pasquale, autore del 2-0.

Il difensore di Sant’Omero anticipa di testa il portiere avversario dopo una pennellata dalla trequarti destra di Volpicelli: giusto premio dopo il lungo e grave infortunio occorsogli la scorsa stagione.

Il 2020 inizia con una grande vittoria e con il mercato invernale aperto fino al 31 gennaio: con un altro paio di innesti, soprattutto a centrocampo e in difesa, questa Samb potrà raggiungere il podio della graduatoria e giocarsela fino alla fine con le prime della classe.

L’immediato futuro rossoblu è al “Riviera”: tre gare in casa (contro le altre marchigiane, Vis Pesaro, Fano e Fermana) interrotte dalla trasferta di Vicenza contro l’Arzignano.

La strada intrapresa è quella giusta.

Luigi Tommolini


Triestina-Samb 1-2

TRIESTINA (4-3-1-2) Offredi; Formiconi, Malomo, Codromaz (57′ Gatto), Lambrughi; Giorico (74′ Paulinho), Lodi, Maracchi (57′ Frascatore); Procaccio; Granoche, Gomez (45′ Costantino) A disp. Matosevic, Steffé, Mensah, Ermacora, Scrugli, Cernuto, Salata All. Gautieri

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Massolo; Rapisarda, Biondi, Miceli, Gemignani; Gelonese (83′ Carillo), Angiulli, Frediani (74′ Grandolfo); Volpicelli (74′ Rocchi), Cernigoi, Orlando (11′ Di Pasquale) A disp. Santurro, Fusco, Trillò, Bove, Piredda, Garofalo, Panaioli, Rea All. Montero 

TERNA Arbitra Daniele Paterna di Teramo, coadiuvato dagli assistenti Claudio Gualtieri di Asti e Mattia Massimino di Cuneo

MARCATORI 4′ Cernigoi, 61′ Di Pasquale, 89′ Costantino

NOTE Ammoniti: 18′ Volpicelli, 35′ Maracchi, 65′ Cernigoi, 77′ Granoche, 78′ Malomo, 78′ Rapisarda | Espulsi: 8′ Miceli, 71′ Cernigoi



La sintesi di Triestina-Samb (clicca qui)



SALA STAMPA

Triestina-Samb 1-2: Samuele Massolo

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 11 gennaio 2020


Triestina-Samb 1-2: Gianluca Dottori (vice allenatore)

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Sabato 11 gennaio 2020



IL CAMPIONATO DELLA SAMB



ARTICOLI CORRELATI

Samb: a Trieste soffierà la bora di cento Cuori RossoBlu

Abruzzo

Coppa: il Notaresco si arrende al dopo i calci di rigore. Passa il Pescara

Luigi Tommolini

Published

il

PESCARA – Occorrono una ventina di rigori per stabilire la vincente dell’inedito derby abruzzese di Coppa Italia tra Pescara e San Nicolò Notaresco.

Alla fine la spuntano i biancazzurri grazie alla parata di Del Favero su Sorrini.

Dopo i tempi supplementari il risultato era fissato sull’1-1 per le reti entrambe nel primo tempo di Riccardi per il Pescara al 25° e di Banegas al 34° per il San Nicolò Notaresco, compagine di serie D.


IL TABELLINO

PESCARA-SAN NICOLO’ NOTARESCO 9-8 dopo i rigori (1-1, 0-0, 0-0, 0-0; 8-7 ai rigori)

RETI: 25′ Riccardi (P), 34′ Banegas (N).

PESCARA (4-3-2-1): Del Favero; Ventola, Elizalde (96′ Bellanova), Scognamiglio, Jaroszynski, Fernandes (46′ Memushaj), Diambo (46′ Omeonga), Maistro, Riccardi (63′ Capone), Galano, Asencio (63′ Ceter). A disposizione: Radaelli, Bellanova, Bocic, Memushaj, Belloni, Capone, Busellato, Omeonga, Ceter, Longobardi, Quacquarelli. Allenatore: Oddo

NOTARESCO (4-3-3): Shiba; Gallo, Di Stefano (98′ Sorrini), Speranza (98′ Colombatti), Lattarulo; Frulla, Blando, Bianciardi; Banegas, Dos Santos (59′ Cesario), Marchionni (38′ Cancelli). A disposizione: Demaljia, Ghiani, Colombatti, Di Saverio, Antonacci, Massarotti, Mancini, Cancelli, Sorrini, Simoncini, Cesario Allenatore: Epifani

AMMONIZIONI: Jaroszynski, Fernandes, Ventola, Omeonga (P), Bianciardi, Gallo, Blando (N)

RECUPERO: 2′ nel primo tempo, 2′ nel secondo tempo, 1′ nel primo tempo supplementare, 1′ nel secondo tempo supplementare


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Abruzzo

Coppa, il Teramo non compie l’impresa: Reggina-Teramo 1-0

Luigi Tommolini

Published

il

30 settembre 2020. Coppa Italia. Reggina-Teramo 1-0. Il gol che ha deciso l'incontro.

REGGIO CALABRIAIl Diavolo saluta con onore la Coppa sullo Stretto

Un autogol di Piacentini su conclusione di Di Chiara nel primo tempo, regala alla Reggina l’accesso al prossimo turno di Coppa Italia maggiore, avversario il Bologna.

La Reggina suda molto per aver ragione di un Teramo sempre in partita.

E’ il biancorosso Ilari che nei minuti finali spreca una ghiottissima occasione per il vantaggio.

I calabresi si svegliano dal torpore e sbloccano il risultato con l’autorete di Piacentini e amministrano il vantaggio fino al triplice fischio finale.

Domenica prossima gli abruzzesi renderanno visita al Bari.


TABELLINO

Rete:: 33′ aut. Piacentini.

REGGINA (3-5-2): 1 Guarna (K), 24 Del Prato, 4 Stavropoulos, 17 Di Chiara (68′ 14 Rolando); 44 Peli, 15 Bianchi (61′ 8 Crisetig), 91 Faty (61′ 10 Bellomo), 90 Folorunsho, 94 Liotti (61′ 3 Cionek); 11 Mastour (78′ 19 Denis), 18 Lafferty.
A disp.: 12 Plizzari, 77 Farroni, 7 Menez, 13 Rossi, 31 Gasparetto.
All.: Toscano.

TERAMO (4-2-3-1): 1 Valentini, 24 Celentano, 5 Soprano (21′ 23 Diakite), 26 Piacentini, 3 Tentardini; 18 Lasik, 28 Viero; 20 Ilari (61′ 17 Di Francesco), 10 Bombagi (61′ 11 Pinzauti), 7 Mungo (75′ 21 Santoro); 25 Birligea (75′ 8 Costa Ferreira).
A disp.: 22 Lewandowski, 4 Trasciani, 6 Arrigoni, 33 Iotti.
All.: Paci.

Arbitro: sig. Santoro di Messina
Assistenti: sigg. Vecchi di Lamezia Terme e Sechi di Sassari
Quarto uomo: sig. Cavaliere di Paola.

Ammoniti: Ilari (T), Viero (T), Folorunsho (R).
Recupero: 2’pt, 4’st.

RIVIVI IL LIVE SU MATCH CENTRE! (dal sito del Teramo Calcio)

 


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Abruzzo

Bollettino abruzzese sul coronavirus

Lo comunica la Regione

Published

il

Vincenzo Pomeo Bava esulta per la ricerca sul vaccino Coronavirus

Sono complessivamente 4419 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano 23 nuovi casi* (di età compresa tra 18 e 68 anni). Il bilancio dei pazienti deceduti resta fermo a 481.

*(il totale risulta inferiore di una unità in quanto è stato sottratto un positivo comunicato ieri e risultato in carico ad altra Regione)

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 3057 dimessi/guariti (+6 rispetto a ieri, di cui 21 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 3036 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 881 (+16 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 199492 test (+1778 rispetto a ieri).

52 pazienti (invariato rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 5 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 824 (+15 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 631 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+6 rispetto a ieri), 1044 in provincia di Chieti (+3), 1886 in provincia di Pescara (+11), 818 in provincia di Teramo (+3), 38 fuori regione (+3) e 2 (-4) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Al netto delle verifiche di residenza, i positivi di oggi sono residenti in provincia dell’Aquila (6), Chieti (3), Pescara (11), Teramo (2) e fuori regione (1).

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone