fbpx
Connect with us

Fermo

Soprintendenza Marche: oltre ad Ascoli anche Fermo e Macerata avranno una sede

Pubblicato

il

FERMO – Una sede della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio anche a Fermo e Macerata.

È il risultato che è conseguito all’incontro di giovedì, 16 gennaio 2020, a Roma al Mibact (Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo) fra il professor Lorenzo Casini, Capo di Gabinetto del Ministro Dario Franceschini, il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro ed il Senatore Francesco Verducci.

‘I cittadini di Fermo, i professionisti, gli Enti e i Comuni della Provincia potranno rapportarsi nelle pratiche relative alla Sovrintendenza in una sede a Fermo. Questo quanto ci è stato esplicitamente rassicurato dal Capo di Gabinetto del Ministro Franceschini, anche a seguito delle riflessioni portate avanti sia dal sottoscritto che dal senatore Francesco Verducci, con cui sono stato in contatto anche nelle scorse ore.

Insieme al senatore Verducci oggi a Roma abbiamo incontrato il Capo di Gabinetto del Ministero’.

Queste le parole del Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro a margine dell’incontro e pubblicate nel comunicato stampa del Comune.

Paolo Calcinaro

‘È intendimento del Ministero – ha proseguito il primo cittadino fermano –  portare avanti tre unità di Marche Sud, una per provincia, Ascoli con la sede istituzionale del Sovrintendente, Fermo e Macerata dove saranno presenti i funzionari di zona che, come sanno bene i professionisti, sono quelli che portano avanti pareri e pratiche.

Il territorio avrà un forte vantaggio: rispetto alla scelta di accentrare tutto ad Ascoli c’è una correzione che possiamo dire è virtuosa. Gli uffici saranno costituiti una volta decretata ufficialmente la Sovrintendenza di Marche Sud: contiamo che il Ministero venga a breve a Fermo per iniziare a valutare la sede fra le varie possibilità che possiamo oggi offrire’.

Fermo

Montegiorgio, sorpreso con oltre mezzo chilo di eroina nello zaino: arrestato 26enne

Pubblicato

il

Carabinieri notte (ilmartino.it)

MONTEGIORGIO – Costante è l’attenzione sui reati in materia di sostanze stupefacenti da parte delle Forze di Polizia. Nel primo pomeriggio di ieri, con l’intensificazione dei controlli finalizzati a infrenare lo spaccio di sostanze stupefacenti nell’entroterra fermano, i Carabinieri della Compagnia di Montegiorgio hanno recuperato un ingente quantitativo di eroina a Piane di Montegiorgio.

I militari della locale Stazione Carabinieri, coordinati dal Luogotenente Innocenzo Costantini e supportati da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile, diretti dal Sottotenente Ferdinando Filippelli, hanno controllato un 26enne di origini nigeriane, domiciliato nella provincia di Perugia, che si aggirava con fare sospetto in località Piane, nei pressi di una fermata dell’autobus. L’atteggiamento strano del ragazzo, mai visto prima, ha indotto i militari ad approfondire il controllo, rinvenendo, abilmente occultati all’interno dello zaino portato a tracolla, 53 ovuli contenenti eroina, per complessivi 580 grammi.

La successiva perquisizione locale in Umbria, eseguita dai Carabinieri della Compagnia di Gubbio, attivati nella circostanza, permetteva di rinvenire all’interno del domicilio del ragazzo ulteriori 19 dosi di eroina, per complessivi 23 grammi, nonché 120 euro, ritenuti provento di spaccio.

Il giovane è stato arrestato e tradotto presso la Casa di Reclusione di Fermo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre la droga e il denaro sono stati posti sotto sequestro.

Si stima che l’eroina recuperata, probabilmente destinata a rifornire non solo il territorio provinciale, opportunamente tagliata e suddivida in dosi, avrebbe potuto fruttare un guadagno illecito di circa 150.000 euro. L’attenzione dell’Arma sul fenomeno della cessione e del consumo della droga nella Provincia di Fermo resta sempre alta, anche nel periodo attuale di emergenza COVID, in cui le verifiche del rispetto delle prescrizioni, sugli spostamenti e sul distanziamento, avvengono, oltre che nei locali, anche su strada e alle fermate dei mezzi pubblici.

Continua a leggere

Fermo

Fermo: controlli su strada. Rilevate 131 infrazioni

Pubblicato

il

FERMO – Nella giornata di martedì 21 settembre 2021, la Polizia Stradale di Fermo è stata impegnata nella Campagna Europea denominata “Safety Days” indetta dal Network Europeo delle Polizia Stradali “Roadpol”, finalizzata ad ottenere una giornata a zero vittime sulla strada.

Nel territorio della provincia di Fermo, la Polizia Stradale ha preso parte all’operazione con 16 operatori a bordo di 8 pattuglie, di cui 2 in borghese, che hanno effettuato mirati controlli volti alla riduzione delle principali cause d’incidentalità.

La consistenza dei numeri purtroppo mostra una situazione di diffusa irregolarità nelle condotte di guida: su 149 veicoli controllati, sono state contestate 131 infrazioni, con 2 sequestri e 2 fermi amministrativiper un totale di 601 punti decurtati.

Un terzo delle contestazioni, ossia 44, ha riguardato l’utilizzo del telefonino durante la guida. Si tratta di un numero fin troppo elevato che non ha risparmiato neanche i veicoli di ultima generazione, ormai dotati della possibilità di connettere i dispositivi grazie alla tecnologia bluetooth.

L’iniziativa tecnologica non basta se non accompagnata da un aumento della consapevolezza sociale sui rischi di tale condotta in termini di mortalità ed incidentalità grave.

E’ per questo che la Polizia Stradale di Fermo, nell’ambito delle direttive ministeriali, manterrà costante l’impegno nelle campagne di sensibilizzazione ed educazione stradale rivolte alla collettività ed in particolare ai più giovani

Continua a leggere

Fermo

Fermo: evade dai domiciliari per comprare le sigarette, 55enne denunciato

Pubblicato

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

FERMO – A fronte dei controlli effettuati dai Carabinieri del Comando Provinciale di Fermo, un 55enne dei fermano è stato denunciato con l’accusa di evasione dai domiciliari. Da quanto appreso pare che l’uomo si sia allontanato dalla sua abitazione per comprare un pacchetto di sigarette. Durante la perquisizione, è stata rinvenuta anche una pistola, la quale è stata immediatamente posta sotto sequestro.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy