fbpx
Connect with us

Chieti

“Business Voices” di BNI, gli imprenditori abruzzesi “adottano” 5 scuole

Pubblicato

il

Adotta una Scuola, Business Voices di BNI

CHIETI – Cinque scuole abruzzesi entreranno a far parte del progetto “Adotta una scuola”. È questo il risultato di “Business Voices”, un’iniziativa no profit di BNI Foundation, organizzazione di scambio referenze leader nel mondo, che ha come motto <<Aiutiamo i ragazzi di oggi a diventare gli imprenditori di domani>>.  I capitoli Flaiano, Metropolitan, Interamnia, Supernova e Argentum, individueranno 5 istituti scolastici che necessitano di sostegno e decideranno quali progetti supportare.

Il tutto è stato presentato lo scorso sabato 1 febbraio a Francavilla al Mare, in occasione della “International Networking Week”, la settimana mondiale del Networking professionale. La manifestazione, giunta alla sua tredicesima edizione a livello internazionale, si è aperta in Abruzzo, dove è approdata per la prima volta. Questa settimana in tutta la penisola si terranno seminari e conferenze incentrate sul valore e sull’importanza di fare rete a livello professionale.

L’evento di sabato scorso ha riunito i capitoli abruzzesi di BNI. La folta schiera di imprenditori presente all’evento, ha seguito con attenzione gli 11 interventi che si sono susseguiti sul palco, durante i quali i relatori hanno affrontato diversi aspetti correlati al networking professionale. Il ricavato della giornata verrà impiegato per i progetti “Business Voices” sul territorio.

Non si tratta della prima volta che viene intrapresa tale iniziativa. L’istituto comprensivo di Spoltore infatti, è già stato “adottato” dagli imprenditori del capitolo Flaiano di Pescara. La scuola è stata oggetto di riqualificazione edilizia ed ha potuto disporre di nuove attività didattiche pensate per i 900 studenti delle scuole d’infanzia, primaria e secondaria. Le aule sono state ritinteggiate, nuovi alberi sono stati piantati ed un vecchio scuolabus oramai dismesso è stato riconvertito in un laboratorio di scienze. Alla presentazione del nuovo progetto “Business Voices” era presente anche la dirigente scolastica dell’istituto, che ha manifestato la propria gratitudine ai membri di BNI per il sostegno che la scuola ha ricevuto.

Con una rete di oltre 260mila membri in oltre 7.800 Capitoli in 193 paesi del mondo, BNI è l’organizzazione di scambio referenze più vasta e di successo al mondo. La sua mission è quella di aiutare i suoi membri ad aumentare il proprio business tramite un programma basato sul passaparola strutturato, positivo e professionale, che consente loro di sviluppare relazioni qualitativamente significative e a lungo termine con imprenditori e professionisti.

Chieti

Gaffe di Noi Moderati a Chieti, il manifesto è per il Piemonte

Pubblicato

il

manifesto elettorale noi moderati chieti piemonte

CHIETI – «Serietà e competenza per la tua Regione» recitava il manifesto elettorale di Noi Moderati sulla strada che porta nella zona di Madonna degli Angeli. Peccato però, che la Regione fosse quella sbagliata: il Piemonte.

Qualcosa deve essere andato storto e per errore il manifesto elettorale con la foto di Maurizio Lupi che invita a votare il candidato Alberto Cirio ha viaggiato per mille chilometri ed è stato affisso a Chieti. Difficile si tratti di una strategia per convincere i piemontesi di stanza in Abruzzo ed infatti, poco dopo, il manifesto è stato coperto.

Continue Reading

Chieti

Circonvenzione di anziano ad Ortona: donna denunciata per truffa

Pubblicato

il

circonvenzione di anziano ortona

Le fiamme gialle hanno sequestrato 34 mila euro ad una donna ritenuta responsabile di circonvenzione di anziano ad Ortona: si era presentata come figlia di un lontano parente e dopo aver ottenuto la fiducia dell’uomo, si è fatta cointestatare un libretto postale.

CHIETI – Attraverso diversi prelievi, ha spostato il denaro presente sul libretto postale di un signore di 84 anni verso i propri conti correnti. In tutto 34 mila euro, pari più o meno ai risparmi di una vita dell’uomo, che però sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza. La donna responsabile della circonvenzione dell’anziano residente ad Ortona è stata denunciata per truffa aggravata.

Ricorrendo alla “giustizia riparativa” contemplata dalla riforma Cartabia, la donna ha restituito la somma indebitamente sottratta. L’attuale normativa infatti, entrata in vigore col D.Lgs. 150/2022, prevede che la vittima e l’autore del reato, consensualmente, partecipano alla risoluzione delle questioni derivanti dal reato mediante il risarcimento del danno prodotto.

La donna era riuscita ad entrare nelle grazie dell’anziano vittima di circonvenzione, presentandosi come figlia di un lontano parente ed ottenendo gradualmente la sua fiducia. Infine, lo aveva convinto a farsi cointestare un libretto postale e, con diversi prelievi, si era impossessata del denaro depositato per accreditarlo successivamente sui conti correnti personali.

Il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Chieti – Col. Michele Iadarola – sottolinea, come questa specifica attività di servizio conferma, la costante attenzione del Corpo alla tutela dei cittadini, soprattutto dei più deboli e vulnerabili, allo scopo di intercettare e reprimere i fenomeni di truffa sempre più diffusi.

Continue Reading

Chieti

La Ocean Viking in rotta verso Ortona dopo aver salvato 110 persone

Pubblicato

il

ocean viking ortona

Per l’ottava volta, quello di Ortona è stato indicato come porto sicuro per lo sbarco di migranti salvati al largo della Libia da parte di una nave delle Ong.

CHIETI – Tre giorni di navigazione. Questa la distanza che separa il punto in cui la Ocean Viking, nave della Ong Sos Mediterranee, ha recuperato 110 migranti a bordo di un gommone in difficoltà in acque internazionali al largo della Libia e quello in cui le persone verranno fatte sbarcare, il porto di Ortona. E’ la seconda volta che la Ocean Vicking viene indirizzata verso l’Abruzzo, che ha già ospitato diversi sbarchi di migranti.

sbarco di migranti ocean viking ortona

Il salvataggio è avvenuto nella notte di martedì 6 febbraio, in seguito alla segnalazione diramata da Alarm Phone. L’equipaggio dell’organizzazione umanitaria ha trovato al buoio il gommone, che era sovraffollato e in condizioni più che precarie. Tra i migranti recuperati, 11 donne, di cui 2 incinte, un bambino di un anno e 36 minori. L’ong rende noto che la Guardia Costiera libica sul finire delle operazioni di trasbordo, si è avvicinata, per poi allontanarsi nuovamente pochi minuti dopo.

Migranti che sarebbero già provati, ma che devono affrontare ancora un paio di giornate di navigazione a bordo della Ocean Viking prima di raggiungere Ortona, in maniera non proprio agevole e con le previsioni che danno in peggioramento le condizioni meteo.

Continue Reading

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro, Via Gabriele D'annunzio 37, Cap 64014 - Sede Operativa: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.