Pescara-Ascoli aperta al pubblico

Il Comunicato Ufficiale della Lega B. Quattro gare a "porte chiuse".

ASCOLI PICENO – Con un comunicato emanato nella giornata di oggi, il presidente della Lega Nazionale Professionisti B ha deciso che per la 7a giornata di ritorno del torneo cadetto verranno giocate a porte chiuse 4 gare; tra queste non risulta Pescara-Ascoli che, dunque, potrà svolgersi con la cornice di pubblico.

Di seguito il Comunicato Ufficiale:

“Il Presidente della Lega Nazionale Professionisti B,

visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 febbraio 2020 “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, con particolare riguardo all’art. 1 co. 1 lett. a) del predetto provvedimento, in base al quale “in tutti i comuni delle Regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Veneto, Liguria e Piemonte sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonchè delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, nei comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 23 febbraio 2020, richiamato in premessa”;

– ritenuto nel caso di specie, in stretta aderenza al Decreto predetto, di dover derogare alle previsioni di cui alla Circolare LNPB n. 6 dell’8 agosto 2019 (“Gare a porte chiuse”), secondo le previsioni dell’eventuale nota esplicativa in corso di emanazione da parte della FIGC; dispone

– lo svolgimento “a porte chiuse” delle seguenti gare, valide per la 7ª giornata di ritorno del Campionato Serie BKT 2019/2020:

CITTADELLA – CREMONESE

CHIEVOVERONA – LIVORNO

VENEZIA – COSENZA

V. ENTELLA – CROTONE

– di doversi intendere lo svolgimento “a porte chiuse” secondo il rispetto delle indicazioni generali che saranno emanate da FIGC e/o Lega e che formeranno oggetto di separata e successiva comunicazione.

Si invitano le società a prendere contatto con le Autorità Pubbliche a livello locale”.