A partire da un’inchiesta, nata da una segnalazione della stessa Arma dei carabinieri, un appuntato dei carabinieri è stato accusato di corruzione e peculato dopo che per due anni si sarebbe fatto consegnare la spesa gratis.

Secondo quanto emerso, pare che l’uomo riceveva alimenti e bevande gratuitamente minacciando l’esercizio commerciale con controlli. Il carabiniere è stato rinviato a giudizio.