Abruzzo, estesa zona rossa. D’Alberto: ”Il farmaco Tocilizumab sta dando risultati significativi e positivi”

Si è riunita, a Palazzo Silone, a L'Aquila, la giunta regionale presieduta dal presidente Marco Marsilio con gli assessori collegati in videoconferenza per l'adozione di alcuni provvedimenti

E’ stata estesa la zona rossa in Abruzzo per l’emergenza Coronavirus. Ai Comuni di Castiglione Messer Raimondo, Castilenti, Arsita, Bisenti, Montefino ed Elice, si aggiungono i Comuni di PenneMontebello di BertonaCivitella CasanovaFarindola e Picciano, tutti in provincia di Pescara. Il presidente della Giunta regionale Marco Marsilio ha appena comunicato in conferenza stampa che l’ordinanza entrerà subito in vigore.

Notizia che circolava da qualche giorno, confermata poche ore fa dal Sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto: il famaco Tocilizumab parrebbe al momento dare qualche sollievo di efficacia.

”Ieri il Dott. Parruti, primario del reparto di Malattie Infettive di Pescara, ha comunicato come il farmaco Tocilizumab stia dando risultati significativi e positivi nella somministrazione ai pazienti, nelle forme più precoci di COVID-19. Segnali incoraggianti che, se confermati, potrebbero avere risvolti positivi per il trattamento e il decorso della malattia, oltre che in termini numerici sulla congestione dei nostri ospedali. Non sta a me valutare da un punto di vista scientifico e sanitario: continuiamo ad affidarci a professionisti, che giorno dopo giorno dimostrano capacità e abnegazione. A loro, ancora una volta, il nostro grazie!
Una cosa è certa, però, e mi esprimo sia come Presidente del Comitato ristretto dei Sindaci della Provincia di Teramo che come Presidente Anci Abruzzo, non è possibile perpetrare forme di disparità e di disuguaglianza nella nostra regione. Se quanto detto dal Dott. Parruti ha evidenza scientifica, tutti gli ospedali del nostro territorio, senza alcuna esclusione, devono essere dotati degli strumenti necessari, a cominciare dalle più adeguate terapie farmacologiche. Nessuno escluso. Non siamo e non siete soli! Insieme ce la faremo!”