fbpx
Connect with us

Chieti

Covid-19,tamponi anche dal laboratorio dell’Università di Chieti

Pubblicato

il

CHIETI – E’ pronto ad eseguire il test di diagnosi del Covid-19 il laboratorio di genetica molecolare del “Centro Studi e Tecnologie Avanzate” (CAST) dell’Università “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara, diretto da Liborio Stuppia. L’università , dopo aver ottenuto le necessarie autorizzazioni della Asl e del Comune di Chieti per l’attività nell’ambito della Microbiologia clinica, darà un contributo significativo nella lavorazione dei tamponi.

Il laboratorio potrà eseguire 250 test al giorno, con la previsione di raddoppiare il numero. Nella fase iniziale i test si concentreranno sui sospetti positivi e sul personale della Asl Lanciano Vasto Chieti. Inoltre, nel laboratorio di Chieti si comincia a lavorare anche sugli asintomatici, segnando una svolta nell’approccio alla verifica dei possibili contagi generati dal contatto con una persona positiva. I test che saranno eseguiti sul personale permetteranno di contenere il contagio e assicurare l’assistenza ai pazienti solo attraverso operatori sicuramente sani.

Gli esami saranno eseguiti da un team di professionisti, guidato da Stuppia, che si avvale anche della collaborazione di Giovanni Di Bonaventura, professore associato di Microbiologia clinica dell’Ateneo. Il laboratorio è dotato di attrezzature ad alta tecnologia per il trattamento dei tamponi in tre fasi: la prima in cui si procederà all’inattivazione virale all’interno di una cabina di sicurezza biologica, seguita dall’estrazione dall’acido nucleico per terminare con la fase di amplificazione del numero di copie dei geni che si stanno cercando.

Abruzzo

Tornareccio, regina del miele: il grido d’allarme dei produttori

Pubblicato

il

TORNARECCIO – È un grido d’allarme netto e forte quello partito ieri da Tornareccio Regina di Miele, la più importante rassegna abruzzese dedicata all’apicoltura e ai prodotti dell’alveare: la stagione 2021 è stata disastrosa, si riconoscano subito indennizzi concreti agli apicoltori. Un grido d’allarme che si è levato nel corso del convegno “Apicoltura e miele a rischio estinzione?” che ha visto la partecipazione di Nicola Iannone, sindaco di Tornareccio, Giancarlo Naldi, direttore dell’Osservatorio Nazionale Miele, e Luigi Iacovanelli, presidente dell’Associazione Apicoltori Professionisti d’Abruzzo. 

Naldi, in particolare, ha rimarcato come “il calo di produzione dovuto alle pessime condizioni atmosferiche di quest’anno riguardi tutto il comparto in Italia, non solo i produttori di Tornareccio, che non esito a definire la capitale italiana del miele. Bene i 5 milioni di euro stanziati dal Ministero, ma non credo che strada della calamità naturale sia quella giusta”. Iacovanelli, da parte sua, ha parlato dei “vari ma finora inutili tentativi che stiamo facendo in Abruzzo sin da luglio per ottenere un riconoscimento di una situazione che, a memoria d’uomo, non si ricorda. Cali di produzione che in alcuni casi toccano l’80 per cento significano aziende in difficoltà, famiglie alle prese con una situazione difficile, intere comunità senza remunerazione. Auspichiamo una maggiore attenzione dalla Regione Abruzzo e dal Ministero”. 

Ma non solo problemi: a Tornareccio Regina di Miele, per il secondo anno consecutivo, sono stati consegnati i riconoscimenti della Sezione Abruzzo del concorso nazionale Tre Gocce d’Oro Grandi Mieli d’Italia, organizzato dall’Osservatorio Nazionale Miele in partnership con il Comune di Tornareccio e l’Associazione Apicoltori Professionisti d’Abruzzo. I premi sono andati a diciassette produttori abruzzesi: Azienda AgricolaPremiata Bio Apicoltura “La Girlanda” (Ortona dei Marsi), Apicoltura Maggiolino Flavio (Atessa), Cianciosi Apicoltura (San Salvo), Apicoltura Delizie dell’Alveare (Tornareccio), Glam di Falcone Giuseppe (Colledimacine), Azienda Agricola Amoroso(Caramanico Terme), L’Ape e L’Arnia (Altino), Apicoltura Luca Finocchio di Luca Finocchio (Tornareccio), Azienda Apistica Durante Gabriella (Mosciano Sant’Angelo), Ascimiele (Ortona dei Marsi), Apicoltura D’Onofrio (Atessa), Apicoltura Passione Ape (Tornareccio), Azienda Agricola Apicoltura Sannita (Schiavi d’Abruzzo), Azienda Apistica Iovenitti Ernesto (Barisciano), La Collina Sul Mare (Vasto), Apicoltura Di Franco (Castel di Sangro), Le Api di Papà (Canosa Sannita). La parte convegnistica si è conclusa con la presentazione del volume “Il mondo delle api e del miele”, di Cinzia Scaffidi, con la partecipazione dell’autrice, che ha raccontato la genesi e i contenuti del volume edito da Slow Food Editore: un vero e proprio manuale che si rivolge a consumatori e produttori interessati a conoscere e amare ancora di più il nettare degli dei.

“Anche se non c’è stata la parte espositiva a seguito di una decisione di responsabilità di questa amministrazione – commenta Nicola Iannone, sindaco di Tornareccio – questa edizione è stata molto interessante e ha confermato che Tornareccio è sempre di più la capitale non solo abruzzese ma italiana del miele, come detto anche da Naldi. Faccio mio il grido di allarme degli apicoltori levato dalla rassegna e continuerò ad adoperarmi, insieme all’amministrazione comunale, affinché possa essere ascoltato a tutti i livelli. Grazie ai nostri ospiti, grazie ai produttori che hanno accolto tantissimi visitatori nei loro punti vendita, e grazie a quanti hanno permesso la riuscita di questa manifestazione. Sin da ora – conclude Iannone – do a tutti appuntamento all’edizione 2022 di Regina di Miele, per la quale iniziamo sin da subito a lavorare, e che vedrà il ritorno della parte espositiva e dell’animazione del nostro centro storico, come in passato”.

Continua a leggere

Abruzzo

Fossacesia, nuova illuminazione nel tratto pedonale alberato

Pubblicato

il

FOSSACESIA – E’ stato approvato nel corso dell’ultima seduta di Giunta Comunale, il progetto esecutivo per la realizzazione di un nuovo impianto di illuminazione della zona alberata pedonale del lungomare di Fossacesia Marina, dalla Spiaggia per Tutti e fino all’incrocio con Fosso Palazzo. “L’intervento dell’importo di 140.000€ – dichiara il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio – è reso possibile con il contributo del Ministero dell’Interno per investimenti destinati ad opere pubbliche in materia di efficientamento energetico, compreso l’installazione di nuovi impianti purché dotati di lampade a tecnologia a LED. Il tratto pedonale interessato dai lavori di pubblica illuminazione, di circa 450 metri, si estende dalla piazzetta bancomat fino all’intersezione con via Fosso Palazzo, con l’obiettivo di riqualificare una zona di pregio per il valore naturalistico e turistico.” “Il nuovo impianto – commenta l’Assessore ai Lavori Pubblici Danilo Petragnani – oltre a risolvere il problema della sicurezza per gli utenti, si pone l’obiettivo di creare un’atmosfera confortevole ed avvolgente che potenzi la vocazione di luogo di aggregazione dell’area”. L’impianto sarà costituito da un sistema strutturale per l’installazione di cavi che consentiranno il posizionamento degli apparecchi di illuminazione sospesi, posizionati omogeneamente sul piazzale e nella parte centrale del percorso, garantendo una corretta distribuzione della luce senza interferenze con la vegetazione.” L’impianto sarà “artistico”,perchè il progetto è stato predisposto dal docente dell’ Università Roma Tre, Marco Fascarola, con la collaborazione dei suoi collaboratori. Il professore Frascarola ha progettato interventi per illuminare importanti e suggestivi monumenti e luoghi italiani. I lavori avranno inizio prima della stagione invernale.

Continua a leggere

Abruzzo

CONFERMATA MICAELA DE CICCO ALLA GUIDA DEL COORDINAMENTO ABRUZZO DI MERITOCRAZIA ITALIA

Pubblicato

il

“Ringrazio il Presidente Walter Mauriello per aver premiato attraverso me la risposta assai operosa della intera dirigenza abruzzese,  con la quale condivido il merito dei risultati”, le parole della Coordinatrice regionale Micaela De Cicco che guadagna la conferma della nomina avvenuta in occasione dell’assemblea tenutasi in seno al III Congresso Nazionale di Meritocrazia Italia  lo scorso 3/4 settembre a Silvi Marina (Te). 

“La Transizione del Merito si può realizzare solo dimostrando concretamente la voglia di riscatto e di rilancio”: Micaela De Cicco non esita a richiamare il singolo cittadino alle proprie responsabilità, perché – continua-  “Merito equivale a impegno, ad una reazione attraverso studio, analisi e approfondimento, senza i quali è impossibile cogliere le imperdibili opportunità all’orizzonte. Il confronto ed il dialogo sulla base delle competenze, direttrici maestre della nostra associazione, agevolano un pluralismo di idee che converge in trentatré gruppi di lavoro, venticinque dipartimenti tematici nonché venti sezioni regionali del movimento. E’ proprio in ambito locale che quotidianamente emergono nuove proposte, poi sviluppate e infine veicolate alle istituzioni, anche in ambito nazionale.”

A testimonianza che si lavora per essere accanto e mai contro, durante la tre giorni del III Congresso nazionale in Abruzzo, l’assemblea ha approvato ben ventidue mozioni, base indispensabile per un percorso di programmazione comune che mira a valorizzare un P.I.U. – Prodotto Interno Umano – ritenuto prioritario rispetto alle logiche parziali da PIL. 

“Nello specifico, il coordinamento per la regione Abruzzo ha già costituito diversi gruppi dedicati che, nel pieno rispetto del cronoprogramma stabilito, individuino azioni concrete in fase applicativa su tre piani: crescita del sé, emergenza idrica e infrastrutture. Consapevole che lo sviluppo delle proprie potenzialità passa attraverso l’educazione al senso civico e al valore culturale della collettività e del singolo, Meritocrazia Abruzzo promuove un progetto concepito per accompagnare le nuove generazioni nel loro percorso di sviluppo umano e professionale, il più possibile garbato e propositivo. Nell’ottica del monitoraggio e dell’informazione attenta, la sezione regionale s’impegna sin da ora a mettere sul tavolo del confronto alternative per una migliore gestione delle risorse idriche, anche in considerazione del quadro giuridico europeo che si è espresso  sull’utilizzo delle acque pulite a lungo termine. Un richiamo formale all’impiego ottimale delle risorse idriche implica una pianificazione seria in tema ambientale, ma anche in vista delle risorse economiche in arrivo. Proprio quelle che secondo il MIMS potrebbero fare la differenza e favorire la transizione “sostenibile” e “digitale” del nostro paese, per merito del potenziamento di infrastrutture, trasporti e mobilità, grazie all’estensione della rete viaria, ferroviaria, marittima”. 

Attraverso il suo coordinamento regionale, Meritocrazia Italia Abruzzo insiste quindi su un’azione sinergica e progettuale che eviti sprechi e dispersione degli investimenti, ragionando in termine di reinvestimenti che creino nuova ricchezza. Un invito rivolto a rappresentanti del mondo istituzionale, imprenditoriale o accademico, affinché la transizione verso il futuro cominci ora e non venga rimandata – inspiegabilmente – a domani.

“L’Abruzzo c’è e cammina al fianco delle Istituzioni”, conclude Micaela De Cicco: “oggi, con i sui circa 1000 associati” e promette di quadruplicare risorse e passione “perché la stagione delle riforme non passi silente sulla nostra terra”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy