CoViD19 Abruzzo: seconda vittima più giovane nella regione

Aveva 49 anni. Era badante di un uomo ucciso dal maledetto Virus.

Una donna di 49 anni di Pescara, risultata positiva al Covid19, è morta in ospedale a causa di una grave insufficienza respiratoria.

Soccorsa dal 118 nella sua abitazione, la donna è stata trasportata in pronto soccorso, dove è morta poco dopo il suo arrivo.

Secondo quanto si apprende aveva patologie pregresse.

La 49enne è la seconda vittima più giovane nella regione, dopo la donna di 44 anni di Pianella deceduta dopo una settimana di ricovero: aveva assistito come badante un 68enne, affetto da lungo tempo da altre patologie, deceduto sempre nel presidio ospedaliero pescarese e sottoposto a test solo dopo la morte, risultando positivo.

Il bollettino ufficiale della Regione Abruzzo, diffuso nel pomeriggio, parla di 52 pazienti deceduti nelle quattro province.