fbpx
Connect with us

Abruzzo

CoViD19 Restrizioni: si va verso prolungamento al 2 maggio

Luigi Tommolini

Published

il

Secondo un dispaccio ANSA delle 17:51 di oggi giovedì 9 aprile 2020 si andrà ad un prolungamento delle attuali restrizioni per oltre due settimane.

Molto probabilmente fino al 2 maggio.

In discussione anche l’eventualità che dopo Pasqua possano riaprire alcune piccole attività legate alla filiera agroalimentare e sanitaria, previo il rispetto delle misure di distanziamento.

La conferma e le decisioni avverranno tra poche ore dalla voce del Premier Giuseppe Conte.

Di seguito il dispaccio dell’ ANSA:

“Si va verso un prolungamento di 14 giorni delle attuali misure restrittive e di isolamento previste dal dpcm in scadenza il 13 aprile, con una probabile ulteriore proroga delle misure di isolamento a casa almeno fino al 2 maggio. 

Lo apprende l’ANSA da fonti qualificate.

Sarebbe inoltre in discussione l’eventualità che dopo Pasqua possano riaprire alcune piccole attività legate alla filiera agroalimentare e sanitaria, previo il rispetto delle misure di distanziamento.

Incontro tra il premier Giuseppe Conte con i sindacati Cgil, Cisl e Uil.

Sul tavolo del vertice le misure di contenimento da mettere in campo per le attività produttive dopo il 13 aprile. 

Alla riunione in videoconferenza partecipa, a quanto si apprende, anche Confindustria.

“La Protezione Civile ha dato tutta la disponibilità alla Lombardia” e quindi “stop alle polemiche e al lavoro sulle misure”, ha detto il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia in conferenza stampa a Palazzo Marino con il Capo della Protezione Civile Angelo Borrelli e il sindaco di Milano Giuseppe Sala.

Il record nel numero di guariti – 2.099 nelle ultime 24 ore, secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile porta Confindustria va in pressing sul governo e sul premier Giuseppe Conte per chiedere di porre fine al lockdown, l’Oms frena sull’inizio della ‘Fase 2’: “non c’è ancora una diminuzione netta” dei contagi “ma solo un rallentamento, riaprire ora è difficile”.

Il premier Conte, in una intervista alla BBC, spiega che è necessario ‘individuare alcuni settori che possono ricominciare la loro attività.

Se gli scienziati danno il loro assenso, potremmo cominciare ad allentare alcune misure già alla fine di aprile” ribadendo come la guardia non sarà abbassata e spiegando che ”solo gradualmente” verranno messe in campo le riaperture.

E sulla possibilità che la Russia abbia legato i suoi aiuti all’Italia sul coronavirus alla condizione che Roma allenti le sanzioni europee nei confronti di Mosca, il premier si ‘offende profondamente’.

“E’ un’offesa al governo italiano…e anche a Vladimir Putin, che mai si è sognato di usare gli aiuti come leva” sulle sanzioni”..

Altro fronte caldo quello dei decessi nelle case di cura per anziani: oltre un terzo sarebbe dovuto al coronavirus.

E sul lato del difficile reperimento dei presidi medico-chirurgici per affontare il virus, la Guardia di Finanza ha scoperto una turbativa sulla prima gara bandita da Consip del valore complessivo di 258 milioni di euro: “Una puntata d’azzardo giocata sulla salute pubblica e su quella individuale”, l’ha definita il gip nell’ordinanza di custodia cautelare emessa nei confronti di un imprenditore”.




Abruzzo

5 casi a Martinsicuro di coronavirus

Lo comunica il Sindaco Massimo Vagnoni

Published

il

5 casi a Martinsicuro di coronavirus, Emergenza COVID 19, ecco le parole del sindaco vibratiano Massimo Vagnoni.
Ho ricevuto comunicazione di n. 5 nuovi casi positivi nel nostro Comune di cui 3 collegati al caso comunicato lo scorso 1 Agosto .
Dalla ASL mi riferiscono che le persone non presentano sintomatologie .
Sono stati tracciati i contatti diretti ed avviate le procedure di sorveglianza .
Raccomando a tutti di godersi queste belle giornate di sole e di mare, con serenità ma anche con responsabilità .
Non dimentichiamoci le regole da rispettare per contenere al massimo ogni minimo rischio .
Buona serata .
Il Sindaco
Massimo Vagnoni

Continua a leggere

Abruzzo

Covid-19, due casi a Controguerra: le raccomandazioni del sindaco Carletta

Pio Di Leonardo

Published

il

CONTROGUERRA – Sono stati registrati, nella giornata di oggi, due casi di COVID-19 a Controguerra, legati ad un’azienda che opera nel comune vibratiano. Questo il commento del sindaco Franco Carletta: “Purtroppo nel pomeriggio mi è stato comunicato, dalla ASL competente, che presso un’azienda del nostro territorio sono risultati positivi al tampone COVID-19 dei lavoratori, di cui 2 sono nostri concittadini, a cui va tutta la nostra solidarietà e gli auguri di pronta guarigione”.

“Inoltre” continua il primo cittadino controguerrese, “vi chiedo, cari concittadini, di rispettare le misure di precauzione per la non diffusione del contagio (utilizzo della mascherina, la frequente sanificazione delle mani ed il rispetto della distanza interpersonale) e soprattutto di essere attenti e responsabili per la tutela della salute delle fasce più deboli e di tutta la nostra comunità di Controguerra”.

Continua a leggere

Abruzzo

Pescara pronto alla sfida PlayOut

Sebastiani: “Adesso servono gli attributi”.

Luigi Tommolini

Published

il

PESCARA – Dopo il ricorso respinto al Trapani con la retrocessione diretta in serie C dei siciliani, il Presidente biancazzurro Daniele Sebastiani ha voluto spronare la squadra in vista del doppio incontro con il Perugia per la permanenza nella cadetteria:

“Ai ragazzi ho detto, al campo, che sulla carta siamo retrocessi, la verità è questa.
Adesso servono gli attributi.

Serve una salvezza che sarebbe fondamentale per noi, non solo per la prima squadra, ma per il movimento e il settore giovanile.

La C sarebbe un danno importante che dovremmo caricarci sulle spalle: dimostriamo di non meritarla. Adesso devono allenarsi per questi 180’ fondamentali.

Siamo tutti impegnati per il bene del Pescara, anche i tifosi, che sono stati eccezionali in questi giorni difficili”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone