fbpx
Connect with us

Cronaca Sportiva

La prima maglia rosa virtuale dopo il “traguardo” di Tortoreto

Marco Capriotti

Published

il

Èl’Astana Pro Team ad indossare la prima Maglia Rosa del Giro d’Italia Virtual, grazie alle prestazioni dei suoi corridori Alexey Lutsenko, che vedete nella foto, (44’41”, miglior tempo individuale di tappa) e Davide Martinelli che hanno realizzato il miglior tempo complessivo di 1h35’04”.

Il team kazako guida la Classifica Generale con 6’46” di vantaggio sulla Nazionale italiana, che oggi ha corso con Elia Viviani e l’Under 23 Samuele Zoccarato, e 9’40” sul Team Bahrain-McLaren (Fred Wright e Grega Bole).

I grandi ex (Legends), insieme agli appassionati, con Ivan Basso, Stefano Garzelli, Alessandro Ballan, Claudio Chiappucci, Andrea Tafi, Stefano Allocchio e Alessandro Bertolini entrano di scena oggi.

Tappa di giornata, un giro della Val Vibrata con arrivo a Tortoreto.


Già oltre 4.000 le iscrizioni che restano aperte sul sito www.garminvirtualride.com/it. Continua la raccolta fondi a favore della Croce Rossa Italiana su www.retedeldono.it/giro.
Il dopo tappa disponibile sul sito e sui canali social del Giro d’Italia con il Direttore della Corsa Rosa Mauro Vegni, Elia Viviani e Ivan Basso. 

Non ci dimentichiamo della solidarietà.

Il Giro d’Italia Virtual vivrà anche di un’iniziativa di raccolta fondi sul portale www.retedeldono.it/giro. Per tutto il periodo del Giro d’Italia Virtual, fino al 10 maggio, si potrà donare a favore della Croce Rossa Italiana che è attiva in prima linea fin dall’inizio dell’allerta Covid-19 con molteplici ruoli, tra cui soccorso in emergenza, supporto sanitario, psicologico, logistico, informativo, di controllo, screening e sta svolgendo molte altre attività cruciali nella battaglia contro questa epidemia. La campagna di crowdfunding si appoggia sulla piattaforma Rete del Dono, partner storico di RCS Sport, già coordinatore dei più importanti charity Program legati al mondo dello sport tra cui Milano Marathon e Gran Fondo Strade Bianche. Nelle ultime settimane Rete del Dono ha attivato oltre 70 campagne di raccolta fondi finalizzate all’emergenza Covid-19.

Cronaca Sportiva

Torna la Serie A, le partite di sabato 4 e domenica 5 luglio

Si parte con il derby di Torino

Published

il

riprende la serie a e la coppa italia

Torna la serie A, ecco gli incontri, con i telecronisti, come segnalato da alcuni siti specializzati.

Si parte da oggi sabato 4 luglio 2020.

ore 17.15

Juventus-Torino Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e fibra) e Sky Sport 252 (satellite e fibra)

telecronaca Riccardo Trevisani; commento Daniele Adani; bordocampo Giovanni Guardalà e Paolo Aghemo

ore 19.30

Sassuolo-Lecce Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e fibra) e Sky Sport 251 (satellite e fibra)

telecronaca Antonio Nucera; commento Carolina Morace; bordocampo Manuele Baiocchini

ore 21.45

Lazio-Milan DAZN1 (canale 209)

DOMENICA 5 LUGLIO

ore 17.15

Inter-Bologna DAZN1 (canale 209)

ore 19.30

Sampdoria-Spal DAZN1 (canale 209)

Diretta Gol Sky Sport 251 (satellite e fibra)

Cagliari-Atalanta Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e fibra) e Sky Sport 252 (satellite e fibra)

telecronaca Riccardo Gentile; commento Nando Orsi; bordocampo Veronica Baldaccini; Diretta Gol Andrea Marinozzi

Parma-Fiorentina Sky Sport 253 (satellite e fibra) e Sky Sport 484 (digitale terrestre)

telecronaca Geri De Rosa; commento Giancarlo Marocchi; bordocampo Marco Nosotti. Diretta Gol Riccardo Trevisani

Udinese-Genoa Sky Sport 254 (satellite e fibra) e Sky Sport 485 (digitale terrestre)

telecronaca Dario Massara; commento Luca Pellegrini; bordocampo Marina Presello. Diretta Gol Daniele Barone

Brescia-Verona Sky Sport 255 (satellite e fibra) e Sky Sport 486 (digitale terrestre)

telecronaca Massimo Tecca; commento Renato Zaccarelli; bordocampo Vanessa Leonardi. Diretta Gol Antonio Nucera

ore 21.45

Napoli-Roma Sky Sport Uno, Sky Sport Serie A (satellite, digitale terrestre e fibra) e Sky Sport 251 – 256 (satellite e fibra)

telecronaca Maurizio Compagnoni; commento Luca Marchegiani; bordocampo Massimo Ugolini e Paolo Assogna

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Dopo 5 mesi l’Ascoli torna a sorridere.

I bianconeri espugnano Cosenza con un gol di Scamacca.

Published

il

3 luglio 2020. Cosenza Ascoli 0-1

L’Ascoli (oggi, di nuovo, con i calzettoni rossi) espugna Cosenza e torna alla vittoria dopo cinque mesi (1° febbraio a Livorno 3-0).

Un secondo tempo intenso dei ragazzi di Dionigi consegna ai bianconeri l’importantissima sfida salvezza.

L’uomo gol è Scamacca, alla sua nona rete, che sul filo del fuorigioco al quarto d’ora della ripresa batte la retroguardia avversaria.

Il Cosenza gioca bene nel primo tempo ma nella seconda frazione di gioco cala d’intensità e di tenuta atletica favorendo il ritorno dei marchigiani che prendono il pallino del gioco, trovano la rete della vittoria, non corrono tanti rischi e conquistano la vittoria.

Tre punti nelle ultime nove gare e ora una vittoria che porta molta fiducia nella compagine ascolana prima del doppio impegno casalingo contro Salernitana (venerdì 10) e Empoli (lunedì 13) al “Del Duca” dove l’Ascoli nel 2020 non ha mai vinto.

LA CRONACA

Primo tempo con il Cosenza più pericoloso dell’Ascoli che difende gli attacchi dei lupi calabresi.

All’8° minuto Riviere sfrutta una buona ripartenza e di sinistro impegna l’estremo difensore bianconero.

Dieci minuti più tardi ci prova Carretta sempre di sinistro ma la palla non inquadra la porta.

Al 21° l’Ascoli tira in porta con Brosco, di testa: para facile Perina.

Un minuto più tardi il Cosenza va vicino al gol: il colpo di testa di D’Orazio sfiora la traversa.

Alla mezzora Baez da fuori area spara a rete chiamando alla respinta il portiere dell’Ascoli Leali.

I calabresi sfiorano di nuovo il vantaggio al 42°: Baez se ne va sul fondo destro d’attacco e serve basso Riviere, provvidenzialmente anticipato da Ferigra che mette in angolo sfiorando l’autorete.

Ripresa di marca bianconera.

Al 3° minuto Perina respinge un velenoso calcio di punizione di Ninkovic.

Quattro minuti dopo Baez tira al volo, Leali para.

All’11° Perina compie un vero miracolo su tiro ravvicinato di Scamacca.

Sei minuti dopo l’attaccante ascolano non sbaglia: imbeccato sul filo del fuorigioco da Ninkovic scarica il destro e batte l’estremo difensore calabrese. Per Scamacca è il nono gol stagionale.

Il Cosenza accusa il colpo e non riesce a reagire.

La squadra di Occhiuzzi sembra sulle gambe e non riesce ad imbastire il gioco profuso nella prima frazione di gioco.

L’Ascoli, invece, è più tonico atleticamente e al primo minuto di recupero sfiora il raddoppio con Pinto fermato fuori area dalla provvidenziale uscita di Perina.

Finale: Cosenza-Ascoli 0-1.

I migliori: Baez (Cosenza) e Ninkovic (Ascoli).


IL TABELLINO

COSENZA-ASCOLI 0-1 (0-0)

RETE: 62′ Scamacca.

COSENZA (3-4-3): Perina; Idda, Monaco (73′ Capela), Legittimo (67′ Bruccini); Casasola (67′ Corsi), Prezioso (81′ Lazaar), Sciaudone, D’Orazio; Carretta (73′ Asencio), Rivière, Baez.

A disp.: Saracco, Broh, Bahlouli, Schiavi, Machach, Kone, Bittante.

All.: Occhiuzzi

ASCOLI (3-4-2-1): Leali; Ferigra, Brosco, Ranieri; Padoin, Cavion, Brlek (80′ Eramo), Sernicola; Morosini (72′ Petrucci), Ninkovic (80′ Costa Pinto); Scamacca (67′ Trotta).

A disp.: Marchegiani, Novi, Valentini, Troiano, Piccinocchi, Maurizii, Matos, De Alcantara.

All.: Dionigi

ARBITRO: Abbattista di Molfetta

NOTE: ammoniti Sciaudone (C), Prezioso (C), Sernicola (A), Cavion (A).

Rec. 0′ pt, 6′ st.

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Ciclismo, i percorsi ufficiali di Strade Bianche

Sonia Fracassi

Published

il

Sono stati ufficializzati i percorsi di Strade bianche e Strade bianche Women Elite.

Le due gare si svolgeranno il 1 agosto 2020. La partenza è prevista da Siena con conclusione in piazza del Campo, rispettivamente dopo 184 e 136 km.

La manifestazione, giunta alla sua 14/a edizione, prevede quest’anno undici tratti di strade sterrate per un totale di 63 km. La competizione è organizzata da Rcs Sport/La Gazzetta dello Sport. Dal 2017, è ormai una gara chiave del calendario UCI WorldTour.

“La città di Siena – ha detto il sindaco Luigi De Mossi – è pronta ad accogliere queste due manifestazioni. Sarà una cartolina importante che mostrerà al mondo intero le bellezze uniche, naturali ed artistiche, di Siena e delle sue terre”.

“Le Strade Bianche saranno la prima gara del nostro calendario – ha aggiunto Mauro Vegni, direttore area ciclismo di Rcs sport. Oltre a simboleggiare la ripartenza del ciclismo in Italia, queste corse vogliono essere anche una ripartenza non solo dal punto di vista sportivo ma anche turistico, dal momento che il ciclismo è strettamente collegato alla promozione del territorio”.

L’ultimo corridore ad imporsi in piazza del Campo è stato Julian Alaphilippe, vincitore poi anche dell’edizione 2019 della Milano-Sanremo.  La Strade bianche women Elite prevede 8 tratti di strade bianche per un totale di 31.4 km. L’edizione 2019 è stata vinta da Annemiek van Vleuten. 

Fonte: OPES Comitato Regionale Abruzzo

Leggi anche: Alex Zanardi, 2° intervento alla testa: condizioni stabili

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone