fbpx
Connect with us

Ancona

L’Arte ai tempi del Coronavirus, la pittura marchigiana di Giorgio Mercuri tra maschere o mascherine

Valentina Fagnani

Published

il

”Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti”: apro con questa frase famosissima e calzante di Luigi Pirandello questo scritto. Essenziale, asciutta, drammaticamente sincera: è forse impossibile non immedesimarsi di fronte a sì tanto realismo.

Mi è tornata subito in mente appena ho ricevuto il materiale artistico di Giorgio Mercuri. Pittore marchigiano con sguardo fedele e arguto verso tradizione e umanità; i suoi paesaggi sono specchi magistrali di occhi a cui nulla sfugge.

La forma autentica, la luce efficace, la rapidità gestuale e l’espressionismo del colore sono i tratti fondamentali dell’intera poetica del Mercuri, che disegna oggetti che riportano immediatamente al contesto sociale della sua amata terra.

In questo periodo di quarantena l’unica arma che abbiamo a disposizione è la “fantasia”; immaginarsi un viaggio, anche se chiusi in casa, imparando a guardare gli spazi che ci circondano con nuovi punti di vista e immaginandoli come un territorio aperto a infinite scoperte: sono lo spirito guida delle mascherine in cotone dipinte dal Mercuri in questi giorni di profonda sospensione ed attesa. Alcune di queste immagini riprodotte sulle mascherine sono esposte alla Galleria Orler e alla Fondazione Nicola Trussardi.

Laureato al DAMS di Bologna in Disciplina delle Arti, Musica e Spettacolo, inizia a dipingere giovanissimo: già a 3 anni, assieme al nonno Ruggero, prende in mano i primi pennelli. I suoi lavori sono presenti in diverse collezioni private; nel 2000 cura la scenografia del programma “Il filo di Arianna” in onda su RAI 2; partecipa all’Expo Shangai Festival con la Present Contemporary Art of Hong Kong; nel 2011 è invitato alla 54a Biennale di Venezia curata da Vittorio Sgarbi. Alcune delle sue opere, così particolari ed evocative, entreranno in seguito a far parte della prestigiosa collezione ”Villa Cavallini Sgarbi”, in un edificio storico denso di arte, luogo esatto dove Ariosto scrisse L’Orlando Furioso. Questa, a sommi capi, la preziosa vita artistica di Giorgio, che ringrazio per la sua arte ma soprattutto per la sua ampia veduta.

Ancona

Un solo decesso da Covid secondo il Gores: aveva 60 anni

Carlo Di Natale

Published

il

ANCONA – L’aggiornamento delle ore 18 del Gruppo Operativo Regionale Emergenza Sanitaria di lunedì 25 maggio 2020.

Il Gores ufficializza un solo decesso da Covid-19 avvenuto nel territorio marchigiano (la 60enne non aveva patologie pregresse): le vittime salgono a 996, 594 uomini e 402 donne.

Dati del 24  maggio.

Continua a leggere

Ancona

25 maggio, Fase 2, Marche: la percentuale dei nuovi contagi

Situazione in tempo reale: ore 9 di lunedì 25 maggio.

Luigi Tommolini

Published

il

Due (2, ieri 13) i nuovi contagiati su 398 (ieri 717) test effettuati.

E’ questo il risultato reso noto dal GORES (Gruppo Operativo Regionale per le Emergenze Sanitarie) questa mattina alle ore 9.

Dunque, la percentuale dei nuovi contagi rilevati è dello 0,50% (ieri 1,81%).


Dati Ufficiali GORES ore 9 del 25 maggio (Clicca Qui)


Fonte: Regione Marche

Continua a leggere

Ancona

Gores – 24 maggio -: un solo decesso da Covid nelle ultime 24 ore. Salgono a 995

Carlo Di Natale

Published

il

ANCONA – L’aggiornamento delle ore 18 del Gruppo Operativo Regionale Emergenza Sanitaria di domenica 24 maggio 2020.

Il Gores ufficializza un solo decesso da Covid-19 avvenuto nel territorio marchigiano (aveva patologie pregresse): le vittime salgono a 995, 594 uomini e 401 donne.

Dati del 23 maggio.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone