fbpx
Connect with us

Ancona

L’Arte ai tempi del Coronavirus, la pittura marchigiana di Giorgio Mercuri tra maschere o mascherine

Pubblicato

il

”Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti”: apro con questa frase famosissima e calzante di Luigi Pirandello questo scritto. Essenziale, asciutta, drammaticamente sincera: è forse impossibile non immedesimarsi di fronte a sì tanto realismo.

Mi è tornata subito in mente appena ho ricevuto il materiale artistico di Giorgio Mercuri. Pittore marchigiano con sguardo fedele e arguto verso tradizione e umanità; i suoi paesaggi sono specchi magistrali di occhi a cui nulla sfugge.

La forma autentica, la luce efficace, la rapidità gestuale e l’espressionismo del colore sono i tratti fondamentali dell’intera poetica del Mercuri, che disegna oggetti che riportano immediatamente al contesto sociale della sua amata terra.

In questo periodo di quarantena l’unica arma che abbiamo a disposizione è la “fantasia”; immaginarsi un viaggio, anche se chiusi in casa, imparando a guardare gli spazi che ci circondano con nuovi punti di vista e immaginandoli come un territorio aperto a infinite scoperte: sono lo spirito guida delle mascherine in cotone dipinte dal Mercuri in questi giorni di profonda sospensione ed attesa. Alcune di queste immagini riprodotte sulle mascherine sono esposte alla Galleria Orler e alla Fondazione Nicola Trussardi.

Laureato al DAMS di Bologna in Disciplina delle Arti, Musica e Spettacolo, inizia a dipingere giovanissimo: già a 3 anni, assieme al nonno Ruggero, prende in mano i primi pennelli. I suoi lavori sono presenti in diverse collezioni private; nel 2000 cura la scenografia del programma “Il filo di Arianna” in onda su RAI 2; partecipa all’Expo Shangai Festival con la Present Contemporary Art of Hong Kong; nel 2011 è invitato alla 54a Biennale di Venezia curata da Vittorio Sgarbi. Alcune delle sue opere, così particolari ed evocative, entreranno in seguito a far parte della prestigiosa collezione ”Villa Cavallini Sgarbi”, in un edificio storico denso di arte, luogo esatto dove Ariosto scrisse L’Orlando Furioso. Questa, a sommi capi, la preziosa vita artistica di Giorgio, che ringrazio per la sua arte ma soprattutto per la sua ampia veduta.

Ancona

Il Tribunale di Ancona accoglie la richiesta di un paziente che chiede suicidio assistito: “Asl valuti se ci sono condizioni”

Pubblicato

il

ANCONA – Le condizioni cliniche di un paziente potrebbero essere idonee per accedere al suicidio assistito, previa valutazione da parte dell’Asl competente. È quanto recentemente stabilito dal Tribunale Civile di Ancona. Procedendo dunque all’attuazione della sentenza Cappato della Corte Costituzionale, il Tribunale Civile di Ancona ha consentito, per la prima volta in Italia, che le condizioni di un soggetto malato possano essere esaminate dall’Asl al fine di valutare l’eventuale possibilità di ricorrere al suicidio assistito.

L’iniziativa, che potrebbe rappresentare il primo passo verso una svolta radicale su tali tematiche, è stata approvata in relazione al caso di un uomo di 43 anni, residente nelle Marche. L’uomo è affetto da tetraplegia e vive totalmente immobilizzato da circa dieci anni: le sue condizioni, scaturite in seguito a un incidente stradale, sono irreversibili e sono anche state aggravate da ulteriori patologie che si sono manifestate nel corso dell’ultimo decennio.

In passato, il 43enne aveva già fatto richiesta per l’eutanasia all’Asl e all’autorità giudiziaria, ottenendo in entrambi i casi esito negativo. Tuttavia, in seguito al ricorso effettuato, è stato stabilito che l’azienda sanitaria locale si occupi di verificare se sussistano gli estremi per praticare il suicidio assistito.

Continua a leggere

Ancona

Marche: Camerino in lutto per Giorgio Angelini

Pubblicato

il

CAMERINO(AN): Camerino piange la scomparsa di Giorgio Angelini 47enne, una figura importante per la città. è morto a causa di una brutta malattia. L’uomo originario di Roma ma residente da anni a Camerino,era conosciuto da tutti, soprannominato “Re Leone”, in passato gestiva un centro scommesse nella città ducale ed era stato uno studente di Giurisprudenza presso la locale facoltà Unicam. Giorgio,lascia un profondo vuoto all’interno della comunità, che attraverso i messaggi di cordoglio, si unisce al dolore della famiglia.

Continua a leggere

Ancona

Marche: arrestate due donne per spaccio

Pubblicato

il

ANCONA: E’ scattato l’arresto per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente per due donne anconetane,una 59enne e una 52enne. Già da tempo, erano seguite dagli agenti della sezione antidroga nei pressi delle proprie abitazioni, cosi’ alla vista degli agenti,una ha cercato di disfarsi della dose ingoiandola, mentre l’altra ha lanciato dalla finestra un involucro di cellophane, recuperato da una poliziotta appostata in strada. All’interno oltre mezzo etto di eroina. Le due cinquantenni sono state quindi tratte in arresto per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy