fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

‘Una Margherita per un sorriso’, 250 pizze donate alle case di riposo. Accade ad Ascoli

Carlo Di Natale

Published

il

ASCOLI PICENO – In questo difficile momento storico e sociale, la categoria più debole e a rischio – non solo sotto il punto di vista sanitario – è quella degli anziani, soggetti che soffrono maggiormente l’isolamento sociale e la mancanza di relazioni che noi tutti stiamo subendo.

Per questo motivo, in coordinamento con l’Amministrazione Comunale di Ascoli Piceno, una nota pizzeria della città ha deciso di donare circa 250 pizze agli istituti di cura e alle case di riposo per anziani di tutto il comune Piceno. Nel pomeriggio di martedì 7 aprile sono state consegnate dalla Protezione Civile di Ascoli Piceno circa 250 pizze Margherita alle Suore Preziosissimo Sangue di Via Napoli, Villaggio Santa Marta, Casa di Cura Villa San Giuseppe, Casa Albergo F. Ferrucci, Istituto Le Ancelle del Signore e Sanitas.

Partner dell’iniziativa anche uno storico Caseificio del piceno, che ha sostenuto il progetto donando la mozzarella con cui sono state realizzate le circa 250 pizze.

Marco Fioravanti (Il Martino - ilmartino.it -)

Marco Fioravanti

‘Una Margherita per un sorriso è solo l’ultima delle tante iniziative che stiamo mettendo in campo per supportare la fascia più debole della popolazione in questo momento di profonda emergenza sanitaria’ ha dichiarato il sindaco Marco Fioravanti. ‘Siamo vicini alle persone più a rischio come anziani e pazienti cronici, che vivono in isolamento e lontano dai loro cari da oltre un mese.

A loro, ma anche ai sanitari e al personale medico che ogni giorno si occupano della loro salute, va la massima vicinanza di tutta l’Amministrazione Comunale’.

Un bell’esempio – conclude il comunicato del Comune – di solidarietà e collaborazione che crea sinergia e regala un piccolo momento di spensieratezza alla comunità.

Abruzzo

Disperso sul Monte Vettore, dall’Abruzzo parte un cane molecolare da valanga

Pio Di Leonardo

Published

il

ARQUATA DEL TRONTO – Sono andate avanti per tutta la notte, e sono in corso da oltre 16 ore, le ricerche del 60enne di Montefalcone Appennino (Fermo) disperso dopo una uscita sul Monte Vettore, nella zona di Forca di Presta, nel territorio di Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). 
Alle ricerche sta partecipando anche il cane molecolare da valanga del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, partito ieri sera dall’Abruzzo con il suo conduttore abruzzese. Si tratta di un cane di razza hovawart e il suo nome è Kardjang, ed è impegnato nelle ricerche dell’uomo partito per un’escursione sul monte Vettore, che però non è mai tornato a valle. 
L’uomo, residente nell’entroterra ascolano, si era avventurato in montagna da solo ed era atteso per pranzo a casa di alcuni amici. Non vedendolo arrivare, questi ultimi hanno provato a contattarlo, invano. Allarmati, hanno quindi deciso di denunciarne la scomparsa ai carabinieri di Ascoli, che hanno attivato la macchina dei soccorsi. 
Un intervento che arriva dopo il ritrovamento dei 4 dispersi sul Monte Velino, in Abruzzo, e dopo un accorato messaggio si ringraziamento ai soccorritori da parte dei familiari di Gianmarco Degni, Valeria Mella, Gian Mauro Frabotta e Tonino Durante. 
“E’ un messaggio – conferma il presidente del Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo, Daniele Perilli – che ci ha riempito il cuore e, ancora una volta, ci fa sentire vicini al dolore di queste famiglie. Siamo soccorritori esperti, ma siamo consapevoli che dietro ogni incidente ci sono le vite di tante persone: famigliari, amici e affetti. Da tutti noi, grazie per questo messaggio e grazie all’intera comunità abruzzese, a partire dalla frazione di Forme e il comune di Massa d’Albe, che ci ha supportato quotidianamente permettendoci di operare al meglio”.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Grottammare, libri scolastici: rimborsi in liquidazione

Pio Di Leonardo

Published

il

Classe, scuola (Il Martino - ilmartino-it -)

GROTTAMMARE – È partita  la procedura di rimborso per quasi 19 mila euro di libri di testo acquistati dalle famiglie per l’anno scolastico 2020/2021. 

Il personale del servizio Scuola ha ufficializzato i conteggi relativi alle 113 richieste giunte in Comune, ammettendone a rimborso 111 ed escludendone 2 per difformità del nucleo familiare dichiarato rispetto ai parametri ISEE (lo studente non è ricompreso nel nucleo dichiarato).

Il procedimento è riferito all’annuale bando per la fornitura gratuita o semigratuita di libri di testo agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, sostenuta con ifondi statali del Miur che le regioni destinano ai comuni in base alle richieste.

Complessivamente, il fabbisogno del comune di Grottammare è di  18.761,58 € ed è ripartito nel seguente modo:

– 6.895,51 in rimborso agli alunni delle scuola dell’obbligo secondaria di primo grado;

– 11.866,07 in rimborso agli alunni della scuola secondaria di secondo grado.

Per questa edizione, la Regione Marche ha assegnato al Comune di Grottammare la somma di  18.363,86 €, conDecreto n. 1427/IFD del 17.12.2020. La differenza è stata recuperata dagli importi relativi alle economie dell’anno scolastico 2019/2020.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Monteprandone, al via i lavori di messa in sicurezza di via Monterone

Pio Di Leonardo

Published

il

MONTEPRANDONE – Sono partiti i lavori per la messa in sicurezza e ripristino della viabilità per dissesto idrogeologico di un tratto di strada di via Monterone a Monteprandone. Questa mattina, mercoledì 24 febbraio, la ditta G.E.V. New Evolution srl che si è aggiudicata la gara, ha avviato gli interventi propedeutici di pulizia della scarpata e installato il cantiere.

“Finalmente anche via Monterone sarà sistemata. Alcuni cittadini attendevano da tempo questo importante intervento di messa in sicurezza di una delle più importanti arterie che collegano il Centro storico alla zona del Santuario di San Giacomo della Marca – dichiara l’assessore alla viabilità Fernando Gabrielli, presente sul cantiere insieme al sindaco Sergio Loggi – con questi lavori andremo a rispristinare la viabilità, rendendola più sicura, ma anche ad effettuare un’operazione di mitigazione del rischio idrogeologico”. 

Ricordiamo che il Comune di Monteprandone aveva presentato un progetto e ottenuto un finanziamento di 640.000 euro rispondendo a un bando del Ministero dell’Interno, finanziamento che copre l’intento progetto. Su  8405 candidature pervenute al Ministero dell’Interno da parte degli Enti locali, il progetto del Comune di Monteprandone era rientrato tra i 310 progetti finanziati, unico Comune per la Provincia di Ascoli Piceno.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy