fbpx
Connect with us

M'Art

L’Europa premia l’Abruzzo, ”Rete Tramontana” unico progetto italiano di ricerca per la conservazione del patrimonio culturale immateriale

Valentina Fagnani

Published

il

Il Fuoco di Tossicia, 2016, Stefano Saverioni
Il Fuoco di Tossicia, 2016, Stefano Saverioni

Teramo conquista un prestigioso riconoscimento europeo nel campo della ricerca. Nella giornata di ieri Europa Nostra, federazione pan-europea per il patrimonio culturale con sede nei Paesi Bassi, ha premiato ”Tramontana”, un progetto di ricerca in cui sono inclusi come partner Francia, Polonia, Spagna, Portogallo e appunto Italia, nello specifico Teramo con le due associazioni Bambun e Lem. Il premio è stato assegnato a 21 progetti pervenuti da 15 paesi diversi, e “Rete Tramontana III” è l’unico progetto italiano della categoria “Ricerca” incentrato sul tema della conservazione del patrimonio culturale immateriale. 

Il progetto Rete Tramontana III si basa sul lavoro completato durante i progetti Rete Tramontana I (2012- 2013) e Rete Tramontana II (2014-2015), e ne espande le prospettive. In queste precedenti fasi, la rete Tramontana ha condotto oltre 1.200 indagini sul campo nell’ambito, tra gli altri, della linguistica, dell’antropologia, dei paesaggi sonori e dell’etnomusicologia. Sono state raccolte documentazioni fotografiche e audiovisive e acquisiti repertori testuali. Un database con una parte di questo materiale è ora disponibile su un portale internet ben progettato, di notevole importanza per lo studio e la promozione della cultura delle regioni coinvolte. Oltre alle attività di ricerca, sono stati organizzati seminari, attività didattiche, mostre multimediali e proiezioni video in collaborazione con numerose istituzioni, università, scuole, fondazioni, biblioteche e musei. Le due associazioni italiane della Rete Tramontana III, BAMBUN – per la Ricerca Demoetnoantropologica e Visuale e LEM-Italia (Lingue d’Europa e del Mediterraneo), hanno operato in Italia Centrale e in particolare in Abruzzo, a stretto contatto con le comunità rurali di montagna del Gran Sasso e della Maiella. Dalla loro collaborazione all’interno della Rete Tramontana è nato anche un progetto congiunto dedicato alla costruzione di un inventario dei beni culturali immateriali della zona del Gran Sasso e Monti della Laga: Gran Sasso Laga Intangible Cultural Heritage – ICH.

Le due équipe italiane di ricerca di Rete Tramontana III sono formate da Gianfranco Spitilli (coordinatore: Università di Teramo/Centro Studi Don Nicola Jobbi), Stefano Saverioni (responsabile audiovisivo), Marta Iannetti, Emanuele Di Paolo e Giancarlo Pichillo per l’Associazione Culturale Bambun, e Giovanni Agresti (coordinatore: Université Bordeaux Montaigne), Silvia Pallini, Gabriella Francq, Renata De Rugeriis, Giulia Ferrante per l’Associazione LEM-Italia. Le due associazioni sono state affiancate dal supporto amministrativo e progettuale di due partner importanti: ITACA per lo Sviluppo dei Territori, coordinata da Mauro Vanni, e Pan Speech s.r.l., società specializzata nei processi partecipativi legati al patrimonio.

I sostenitori del patrimonio culturale, o semplicemente gli appassionati del territorio e dei progetti di ricerca su di essa svolti, possono votare on line il loro progetto preferito, e contribuire a decidere a quale dei premiati andrà il PublicChoice Award di quest’anno. In questo periodo di isolamento e distanziamento sociale, la Commissione​ ​Europea ed Europa Nostra sperano di incoraggiare più persone possibili ad apprezzare i risultati dei progetti​ ​vincitori di quest’anno​. Per votare occorre: aprire il link, scegliere i tre progetti favoriti, e inserire la propria mail. Arriverà in tempo reale al proprio indirizzo di posta, la finale convalida del voto.

Abruzzo

Vacanze abruzzesi per Gianni Morandi, la sua foto a Rocca Calascio fa il giro del web

Valentina Fagnani

Published

il

Foto di Anna: ormai marchio di fabbrica per tutti quelli che seguono Gianni Morandi sulle sue pagine social. Negli ultimi anni il cantante ha alleggerito la sua pagina facebook con contenuti allegri, spartani, genuini, fatti di sprazzi di vita vissuta in posti semplici assieme alla moglie Anna, che lo immortala con fotografie puntualmente seguite da migliaia di fan.

Questa estate la coppia è approdata in Abruzzo: cantine, ristoranti, luoghi straordinari da visitare. E Rocca Calascio, luogo simbolo di una regione densa di sprazzi di bellezza eterna.

Di origine medievale, Rocca Calascio è conosciuta per la presenza del castello, considerato uno dei simboli dell’Abruzzo. La rocca, adagiata tra l’altopiano di Campo Imperatore e quelli sottostanti di Navelli e del Tirino, è inserita in una delle fette principali del parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Posta su di un crinale del Gran Sasso d’Italia, ad un’altitudine di 1460 metri sul livello del mare: la posizione particolarmente favorevole, la rendeva una delle principali fortificazioni dell’Abruzzo e permetteva il controllo del territorio sia dal punto di vista difensivo, sia per quanto riguarda i percorsi legati alla transumanza.

Ringraziamo l’Abruzzo per la potenza eterea di questo paesaggio, e Gianni Morandi per averne pubblicamente parlato.

Continua a leggere

Diario di Borgo

Campli, “la Notte Romantica” in uno dei Borghi più Belli d’Italia

Published

il

Campli - BorGo - la notte Romantica - Borghi più belli d'Italia

CAMPLI – Arte e Romanticismo si incontrano tra i vicoli sempre suggestivi dell’antico borgo abruzzese. Si è svolta infatti a Campli la “Notte Romantica” un evento organizzato dal club dei Borghi Più belli d’Italia , in concomitanza con la rassegna organizzata dal Comune, “BorGo”. Per tutti i sabati di giugno, monumenti aperti fino alle 23:00 e vie del centro storico vestite a festa.

Il Sindaco di Campli Federico Agostinelli

<<Questa iniziativa l’abbiamo ideata a maggio, quando tutto era ancora chiuso – informa il sindaco di Campli Federico Agostinelli –  per dare una segnale forte di ripartenza. Siamo felici che la manifestazione sia stata un successo. Abbiamo registrato moltissime presenze  e tante persone hanno potuto ammirare le nostre bellezze>>. Il Primo Cittadino prosegue commentando l’interesse mediatico che l’iniziativa ha suscitato: <<siamo molto soddisfatti di avere attirato l’attenzione di molte testate, in particolar modo quella di una prestigiosa come “The Guardian”>>. Il quotidiano britannico ha infatti dedicato alla proposta del piccolo borgo teramano, l’apertura di un approfondimento dedicata alla “rinascita dell’Italia rurale”.

La Scala Santa di Campli

<<Riteniamo fondamentale ripartire dalla Cultura e dalla Scuola. Sono i due motori principali sui quali puntare per ricominciare a crescere, in maniera diversa – conclude il Sindaco Agostinelli -siamo assolutamente convinti che ripartire dai piccoli Comuni sia fondamentale per costruire una società diversa, attenta alla preservazione, alla valorizzazione ed alla promozione del proprio patrimonio culturale>>. <<Certo, per i piccoli Comuni è tutto più difficile, perché i bilanci sono ridotti all’osso. L’Amministrazione Comunale ha preferito dare la priorità alla valorizzazione del patrimonio artistico, rinunciando ad altri interventi, pur di dare al settore le risorse di cui necessita>>.In questo senso pertanto si è presa la decisione di organizzare a Campli “la Notte Romantica”, ” BorGo” ed altre iniziative dedicate al patrimonio storico ed artistico.

Continua a leggere

Abruzzo

Al via oggi gli esami di maturità più surreali del secolo: in Abruzzo oltre 10 mila gli studenti tra emozione e pandemia

Valentina Fagnani

Published

il

Surreali a dir poco: neppure il più creativo studente del mondo avrebbe fino a qualche mese fa immaginato uno scenario scolastico e umano del genere. Nessuna prova scritta, nessuna copietta nascosta dentro le tasche dei pantaloni, nessun suggerimento dall’amico vicino. Nessun compagno di banco: figura interiore notevole per ciascun studente del mondo; colui o colei che probabilmente per sempre avrà un posto preciso nel cuore di tutti quelli che a scuola hanno pianto, riso, e semplicemente passato una buona fetta della propria vita.

Nessuna prova scritta appunto, solo una maxi-orale omnicomprensivo a partire da un elaborato. Mascherina da indossare, distanziamento sociale garantito, gli auguri del Premier Conte e del Ministro Azzolina. Non mancheranno gel igienizzanti e dispositivi di protezione, per la predisposizione di percorsi di ingresso e uscita dagli istituti. Ogni candidato potrà portare con sé un accompagnatore, il quale dovrà a sua volta munirsi di mascherina e rispettare il distanziamento.

Maturità all’insegna del Coronavirus: titolo che avremmo potuto immaginare solo come titolo di qualche canzone indie di successo. Numerose sono state le modifiche apportate nel corso degli anni agli esami di maturità, per adeguarli di volta in volta alle istanze socio-culturali di ciascuna diversa epoca e al mutare delle esigenze e degli obiettivi della scuola secondaria; modifiche che hanno riguardato sia la struttura delle prove scritte e orali, sia la composizione delle commissioni giudicatrici, sia le formule per l’assegnazione dei voti finali. Ma mai come quest’anno la fantasia organizzativa si è impossessata dei banchi di scuola.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone