fbpx
Connect with us

Teramo

Fase 2: il ritorno in spiaggia tra crisi e misure di sicurezza

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

Fase 2 - stabilimenti balneari - Lido Pineta Beach

ALBA ADRIATICA – La nostra inchiesta sulle conseguenze della pandemia si sposta su di un settore importante come quello della balneazione. Per capire come riprenderà e come si stanno organizzando gli stabilimenti balneari nella Fase 2 della costa abruzzese per questa particolare stagione estiva, abbiamo voluto sentire l’imprenditore Marcello Spinosi, titolare del “Lido Pineta Beach” di Alba Adriatica.

A proposito del come si sta affrontando la fase della ripartenza, Spinosi afferma che: <<stiamo ancora cercando di seguire tutte le linee guida che però risultano abbastanza confuse a causa dei ripetuti incontri tra regioni e governo. Ancora non abbiamo piantato nessun ombrellone, anche perché le spiagge devono essere pulite e livellate. Da questo punto di vista siamo in forte ritardo>>. E ancora: <<la Capitaneria di Porto dà il via libera al posizionamento degli ombrelloni ma la distanza e le misure da adottare per procedere sono ancora oscure>>.

Eppure, nonostante la situazione, <<i clienti hanno voglia di tornare al mare – afferma Spinosi – nonostante le situazioni scomode che ci si appresta a dover gestire>>.

Dal punto di vista delle prenotazioni, <<il prodotto mare non sta risentendo molto della pandemia. Un 60% della clientela è comunque assicurata. A risentirne sono molto di più gli alberghi che stanno ricevendo molte disdette>>.

Un nodo molto complicato da sciogliere è ancora quello riguardante le misure che dovranno essere adottate dagli stabilimenti balneari nella Fase 2, per il posizionamento degli ombrelloni. L’ordinanza della Regione Abruzzo parla di una distanza minima di 3.50 metri sia tra un ombrellone e l’altro, sia tra una fila e l’altra. Ciò per far si che si mantenga una distanza minima tra i lettini di due ombrelloni vicini. Infatti, Spinosi ci fa notare che: <<In questa misura non si fa alcuna menzione dei fatidici 10 metri. Piuttosto essa sviluppa una superficie 12,25 metri quadrati, in quanto sotto a questa non si riuscirebbe a ottenere il distanziamento di 1.50 metri tra i lettini>>. Tutto ciò però è avvolto ancora da una coltre nebulosa come anche il ritorno in spiaggia. <<C’è ancora molta confusione e ci stiamo muovendo a tentoni>>.

Lo stabilimento “Lido Pineta Beach” offre anche un servizio di ristorazione che, il nostro imprenditore, ha deciso comunque di mantenere. In tal proposito afferma che: <<stiamo organizzando un sistema di delivery attraverso un’applicazione che ci consentirà di ricevere, direttamente da sotto l’ombrellone, l’ordinazione del cliente. Manteniamo comunque il servizio ristorante, sempre adottando tutte le misure di distanziamento allestendo i posti disponibili>>.

Ad oggi il fatturato ovviamente è pari a zero e ad oggi il calo è del 100% rispetto all’anno scorso, perché ancora non riusciamo a partire. <<Sarà impossibile – secondo Spinosi – recuperare neanche il 50% del fatturato dell’anno scorso. Ma io, come imprenditore del mare, visto come si è mosso il mercato, potremmo stare sul 35% del fatturato dell’anno scorso. Dunque la perdita stimata sarà del 60%, ad essere positivi>>. Fatto sta che i titolari di stabilimenti balneari, ad oggi, non stanno registrando alcun incasso, a fronte invece di maggiori spese per la messa in sicurezza (mascherine, guanti, sanificazione, plexiglass ecc…).

Nonostante le previsioni di un calo importante del fatturato, gli incassi ancora pari a zero e le spese che si fanno sempre maggiori, questo coraggioso imprenditore del mare ha deciso di riaprire. <<A spingermi è stato il mio spirito imprenditoriale e la voglia di dare un servizio al cliente. Noi, paesi di mare, non possiamo permetterci di offrire una vetrina spoglia. Siamo dei professionisti e anche nelle difficoltà dobbiamo riuscire a far bene il nostro lavoro, affrontando la difficoltà e ottimizzando i servizi>>.

Abruzzo

Torano Nuovo: disinfestazione e disinfezione

Segnalazione dal Comune abruzzese

Published

il

Continua il nostro servizio per i cittadini di Marche e Abruzzo, per informare sulle attività comunali.

Segnaliamo a Torano Nuovo, in provincia di Teramo, disinfestazione e disinfezione nella notte tra lunedì 6 e martedì 7 luglio. Si raccomanda di tenere le finestre chiuse.

Se volete segnalare potete farlo all’indirizzo di posta elettronica info@ilmartino.it

Continua a leggere

Abruzzo

Alba Adriatica: Città che legge 2020-2021

Lo comunica il Primo Cittadino albense

Published

il

ALBA ADRIATICA CONQUISTA IL TITOLO DI “CITTÀ CHE LEGGE” PER IL BIENNIO 2020/21.

Una bella notizia in questo periodo complicato per la cittadina abruzzese, comunicato dal Sindaco Antonietta Casciotti.

Un riconoscimento prestigioso, ottenuto per la prima volta e che ci riempie di gioia, un risultato che ha visto in prima linea l’Assessorato alla Cultura e alla Pubblica Istruzione e la Pro loco Spiaggia d’Argento che attraverso la preziosa e professionale collaborazione della Dott.ssa Paola Donatelli hanno promosso la Biblioteca Comunale quale centro permanente di promozione culturale facendo rete con le Istituzioni scolastiche quali protagoniste attive del territorio.

Dalla lettura dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità: è con questa consapevolezza che il Centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani attraverso la qualifica di Città che legge ha deciso di promuovere e valorizzare quelle Amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura. L’intento è di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Una Città che legge garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie – ospita festival, rassegne o fiere che mobilitano i lettori e incuriosiscono i non lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci, Maggio dei libri, ), si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise.
Ringrazio in modo particolare l’Assessore alla cultura Di Matteo Francesca e la Dott.ssa Paola Donatelli per aver creduto insieme a me a questa grande opportunità.

Continua a leggere

Abruzzo

Centri estivi ad Alba Adriatica

Lo comunica il Sindaco Casciotti

Published

il

Da domani lunedì 6 luglio si parte con i centri estivi per i piccoli da 0 -3 anni.
Un aiuto concreto ai genitori e per i bambini che recupereranno spazi di socialità nel rigoroso rispetto delle norme di sicurezza.

Lo comunica via social network il sindaco di Alba Adriatica Antonietta Casciotti.

La giunta Comunale ha infatti approvato in data odierna con atto n°92 l’organizzazione del centro ricreativo per il periodo 6 luglio/31 agosto concedendo l’utilizzo dei locali comunali siti in via Legnano, sede dell’asilo nido e gia’ in uso e disponibilità, alla Cooperativa “Alba Città futura”
INFO UTILI
🌀Servizio
attivo dal lunedì al venerdì orario 8:00/17:00
🌀Menù
i pasti offerti si bambini rispetteranno le linee guida per la ristorazione scolastica elaborate dalla ASL. Prodotti alimentari acquistati giornalmente
🌀SPAZI
All’ingresso sarà allestita una postazione per il triage di accoglienza, postazione oltre la quale non sarà consentito l’ingresso ai genitori se non per l’inserimento.
🌀COSTI
400 euro mensili, dal lunedì al venerdì, orario 8/17, inclusi il pasto e merenda;
300 euro mensili , dal lunedì al venerdì, orario 8/13 incluso pranzo;
25 euro giornalieri orario 8/17, incluso pranzo
🌀A richiesta servizio pre-accoglienza con ingresso anticipato ore 7:30 al costo aggiuntivo euro 20

I GENITORI POTRANNO USUFRUIRE DEL BONUS CENTRO ESTIVI CUI E’ POSSIBILE FARE RICHIESTA TRAMITE IL PORTALE INPS.

PER INFO 348/4336960

Comunico che l’Amministrazione e il relativo servizio sono impegnati nell’organizzazione di centri estivi per bambini delle elementari e ragazzi delle medie. Durata prevista 1 mese.
Seguiranno tutte le INFO UTILI.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone