fbpx
Connect with us

Ascoli Calcio

Ascoli: a Venezia c’è il quarto stop consecutivo

I bianconeri colpiscono due pali clamorosi. Lunedì arriva il Crotone.

Published

il

Quarta sconfitta consecutiva dell’Ascoli, terza dopo la sosta forzata causa Covid19.

Due punti nelle ultime otto gare.

Oggi, tre punti persi su Trapani, Cosenza e Venezia: la situazione comincia ad essere pesante.

Ma, sinceramente, in laguna i marchigiani avrebbero meritato di più per il gioco profuso, l’aggressività mostrata, soprattutto nel primo tempo e due clamorosi pali colpiti a portiere battuto.

Il Venezia ritrova il successo casalingo dopo oltre sette mesi (9 novembre 2019 contro il Livorno) e respira, tre punti sopra la linea PlayOut.

I bianconeri, invece, si allontanano di 4 punti dalla salvezza e si avvicinano alla retrocessione diretta: ora sono soltanto due i punti che li distanziano dal Cosenza, terzultimo in graduatoria.

Lunedì al “Del Duca” arriva il Crotone.

LA CRONACA

All’8° minuto di gioco il Venezia passa in vantaggio con Aramu, lesto a ribattere in rete un rimpallo della sfera sul portiere bianconero dopo una respinta su tiro di Capello.

Al 23° i lagunari mancano il raddoppio con lo stesso Capello che, servito dalla destra da Longo, sul secondo palo davanti alla porta svirgola e manca il bersaglio.

Gol sbagliato, gol subito: lancio dalla tre quarti sinistra di Ninkovic e Scamacca insacca il gol del pareggio, ottavo sigillo stagionale.

Ora i marchigiani sono padroni del campo e mancano due volte il vantaggio: alla mezzora è Ninkovic a fallire il tap in vincente a due passi dalla linea di porta; dieci minuti più tardi invece una gran botta di Morosini è bloccata in due tempi da Lezzerini.

Nella ripresa, al settimo minuto, l’Ascoli colpisce un palo clamoroso con Brosco su azione di calcio d’angolo.

Al quarto d’ora Dionigi richiama Ninkovic, molto contrariato e sei minuti più tardi su calcio di punizione dal limite di Firenze i lagunari realizzano il gol vittoria.

I bianconeri cercano di riagguantare il pari e lo sfiorano al secondo minuto di recupero con Andreoni che colpisce clamorosamente il palo a portiere battuto.

Finale: Venezia-Ascoli 2-1

I migliori: Firenze (Venezia) e Scamacca (Ascoli).


IL TABELLINO

VENEZIA – ASCOLI 2-1 (1-1)

Reti: al 8′ pt Mattia Aramu, al 24′ pt Gianluca Scamacca, al 21′ st Marco Firenze.

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Fiordaliso, Casale, Ceccaroni, Molinaro; Vacca (59′ Caligara), Fiordilino, Maleh (76′ Lollo); Aramu (27′ Firenze); Longo (76′ Modolo), Capello (59′ Zigoni).

A disp.: Bertinato, Pomini, Zuculini, Montalto, Marino, Riccardi, Lakicevic.

All.: Dionisi

ASCOLI (3-4-2-1): Leali; Gravillon, Brosco, Ranieri; Andreoni, Cavion (77′ Costa Pinto), Brlek (68′ Eramo), Sernicola (68′ Padoin); Morosini (77′ Trotta), Ninkovic (60′ Troiano); Scamacca.

A disp.: Marchegiani, Novi, Valentini, Ferigra, Petrucci, Matos, De Alcantara.

All.: Dionigi

ARBITRO: Founeau di Roma

NOTE: ammoniti Brlek (A), Cavion (A), Molinaro (V), Troiano (A), Caligara (V), Gravillon (A). Ammonito il tecnico dell’Ascoli Dionigi per proteste.

Rec. 1′ pt, 4′ st.

Ammonizioni: al 19′ st Cristian Molinaro (UNI), al 28′ st Fabrizio Caligara (UNI), al 44′ st Andreaw Gravillon (ASC), al 8′ st Michele Cavion (ASC), al 6′ pt Petar Brlek (ASC), al 19′ st Michele Troiano (ASC).

Ascoli Calcio

Ascoli, Dionigi: “tensione al massimo”

Stasera al Del Duca contro la Salernitana. Il Mister bianconero ne convoca 23: Scamacca c’è.

Published

il

ASCOLI PICENO – Mister Dionigi, alla vigilia della sfida con la Salernitana, ha presentato così il match di oggi con i granata:

Dal suo arrivo questa è stata la prima settimana in cui ha potuto lavorare un po’ di più con la squadra. Su cosa ha insistito maggiormente?

“Abbiamo lavorato sulla parte atletica, sulla condizione fisica, aspetti su cui è impossibile concentrarsi quando si hanno soltanto due giorni a disposizione; poi ho cercato di mettere qualcosa in più da un punto di vista tattico, ottimizzando il tempo a disposizione”.

Quanto è servita la vittoria di Cosenza a livello mentale per preparare la sfida di stasera?

“E’ servita per aumentare ancor più l’autostima, per continuare a credere nel mini percorso che abbiamo iniziato, la vittoria ci ha permesso di lavorare con uno spirito ancor più battagliero”.

Anche contro la Salernitana avrà tanti assenti fra squalificati e infortunati. Stesso discorso sul fronte granata. Come pensa di gestire l’emergenza anche in vista del turno di lunedì sera?

“Da quando sono arrivato abbiamo dovuto fronteggiare situazioni di difficoltà a causa di infortuni e squalifiche e stasera saremo in piena emergenza, ma chi è stato chiamato in causa, anche se all’ultimo, ha fornito sempre ottime prestazioni; la nostra posizione non ci consente di pensare oltre la partita che abbiamo, poi ci penseremo dopo la Salernitana”.

Ascoli e Salernitana: obiettivi diversi, ma entrambe le squadre sono in cerca di punti. Che partita avete preparato?

“Sì, abbiamo obiettivi diversi, si affronteranno due squadre che devono necessariamente fare punti, la tensione agonistica sarà al massimo”.

Lei ha definito Ventura suo “maestro alla Sampdoria”. Il tecnico della Salernitana ha ricambiato definendola “un professionista da giocatore” e “persona seria”. Che effetto farà il confronto in panchina allievo-maestro?

“I complimenti che il mister mi ha rivolto sulla serietà dell’uomo mi hanno fatto molto piacere e sarà altrettanto bello rivederlo e riabbracciarlo”.


Sono 23 i bianconeri convocati da Mister Dionigi per la sfida di stasera con la Salernitana:

PORTIERI: Leali, Marchegiani, Novi

DIFENSORI: Brosco, De Alcantara, Ferigra, Maurizii, Padoin, Pucino, Ranieri, Sernicola, Valentini

CENTROCAMPISTI: Cavion, Costa Pinto, Eramo, Petrucci, Piccinocchi, Troiano

ATTACCANTI: Matos, Morosini, Ninkovic, Scamacca, Trotta

Squalificati: Brlek, Gravillon
Diffidati: Eramo, Pucino, Sernicola

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli, Bifulco: “favorevole alla riapertura degli stadi”

Il DS bianconero: “se non totale, almeno parziale”

Published

il

Ascoli Calcio: l' Addetto Stampa Valeria Lolli e il Direttore Sportivo Giuseppe Bifulco.

ASCOLI PICENO – Lunedì pomeriggio, presso la sala stampa della sede sociale di Corso Vittorio Emanuele, il Direttore Sportivo Bifulco ha tenuto una conferenza stampa per fare il punto della situazione in casa Ascoli a pochi giorni dalla sfida con la Salernitana. Tanti gli argomenti trattati, dalla questione legata agli stadi vuoti ad una possibile tabella di marcia a sei giornate dalla conclusione della stagione e poi il calciomercato, l’unità ritrovata del gruppo e la partita di venerdì sera con i campani.

Stadi vuoti: “Ci siamo uniti alla volontà di altri club di favorire la riapertura degli stadi; se non potrà essere totale, che sia almeno parziale. Pensiamo possa essere un aspetto di straordinaria importanza, chiaramente con le dovute precauzioni e gli adempimenti del caso. Sto toccando con mano la passione della tifoseria ascolana, che finora ci ha dimostrato affetto, compattezza e volontà di mettere da parte le critiche”.

Tabella di marcia: “Non abbiamo stilato una tabella di marcia, la classifica esprime ancora delle difficoltà, ci guardiamo attentamente alle spalle e teniamo la guardia alta, sappiamo che la strada è ancora piena di insidie e che, comunque, la nostra posizione di classifica non rispecchia i valori della squadra”.

Similitudini Bifulco/Dionigi: “Ce ne sono molte, il Mister è una persona di grandissima professionalità, è l’allenatore ideale per esprimere al meglio le qualità dei nostri calciatori. La determinazione è una caratteristica che mi appartiene e Davide è la migliore persona che potessi scegliere per trasferire questa determinazione a tutti gli altri. L’umiltà si sta appropriando di tutto il gruppo, non è un caso se abbiamo chiesto di andare a Cosenza in pullman, facendo dieci ore di viaggio all’andata e dieci al ritorno, abbiamo condiviso appieno la trasferta, spesso ci siamo scambiati il posto per rafforzare maggiormente i rapporti”.

Salernitana: “Non c’è un calciatore avversario da temere più di altri, è il collettivo ad essere forte e per questo dovremo essere super concentrati”.

IL DOCUMENTO FILMATO

Conferenza Stampa DS Bifulco

Le dichiarazioni del Direttore Sportivo Bifulco dalla sede in Corso Vittorio Emanuele

Pubblicato da Ascoli Calcio 1898 FC SpA su Lunedì 6 luglio 2020


Fonte: Ascoli Calcio 1898

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli, Dionigi: “Sono soddisfatto, ma c’è ancora tanto da lavorare”.

Il trainer bianconero al termine della gara vinta a Cosenza.

Published

il

Davide Dionigi, allenatore dell'Ascoli Calcio.
Mister Dionigi commenta a caldo la sua prima vittoria con l’Ascoli nell’importantissimo scontro salvezza del San Vito-Marulla di Cosenza:

L’Ascoli torna alla vittoria dopo cinque mesi e lo fa nel momento cruciale della stagione, contro un avversario diretto per la lotta salvezza. Il passo in avanti che aveva chiesto alla squadra erano i tre punti?

“Oltre ai tre punti volevo passi in avanti sulla manovra; quando parlo di possesso palla non mi riferisco a quello sterile, fatto nella propria metà campo, ma esplicitamente alla manovra, che, soprattutto nel primo tempo, siamo riusciti a fare con questo posizionamento tattico. La squadra ha palleggiato, ha tenuto gioco, il passo in avanti c’è stato, è chiaro che i giorni di lavoro erano soltanto due, ma quel poco che abbiamo provato in allenamento i ragazzi lo hanno fatto bene”.

Bella l’azione che ha portato al gol di Scamacca su assist di Ninkovic. In generale il reparto avanzato si è trovato molto bene:

“Sì, davanti si sono mossi bene e si sono interscambiati: a volte era Ninkovic che veniva a giocare sotto, altre volte era Morosini. Tutto questo è frutto del nostro lavoro. Il gol di Scamacca è venuto fuori da una bellissima intuizione di Ninkovic e da un bel movimento del reparto avanzato”.

Dal suo arrivo la squadra è cresciuta anche caratterialmente.

“Sono soddisfatto, anche se sappiamo che c’è ancora tanto da lavorare. Sta venendo fuori un grande spirito di sacrificio, in ogni partita perdiamo dei pezzi, Brosco prima della partita col Crotone, Andreoni ieri, ma riusciamo a reagire caratterialmente, lottiamo e sudiamo perché abbiamo voglia di fare qualcosa di grande. Va dato merito ai ragazzi, mi stanno seguendo, nonostante la grande mole di lavoro che sto imponendo loro”.

Finalmente ci sarà una settimana per preparare il prossimo match con la Salernitana. E con questa vittoria il morale sarà ancora più alto:

“Abbiamo bisogno di recuperare le energie, questa era la terza partita in una settimana. Quella di stasera è una vittoria che ci voleva per tutta Ascoli, so che non abbiamo fatto ancora nulla, ma sarebbe bello poter condividere questi momenti con i nostri tifosi, che finora non ci hanno fatto mancare il loro sostegno. In questi dieci giorni credo che la squadra abbia dimostrato di tenere davvero alla causa”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone