fbpx
Connect with us

Ascoli Calcio

Ascoli, Dionigi: “bisogna tirare fuori l’orgoglio”

Presentato il nuovo Mister [Video]

Published

il

Davide Dionigi, 4° allenatore della stagione bianconera.

ASCOLI PICENO – Ieri pomeriggio, presso la sede sociale di Corso Vittorio Emanuele, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di Mister Dionigi.

Al suo fianco il Presidente Neri e il Direttore Sportivo Bifulco.

In collegamento da Roma Patron Pulcinelli. Presenti in platea il Vice Presidente Caffaro e il collaboratore del neo allenatore Hiroshi Komatsuzaki.

Il Presidente Neri, dopo aver rivolto l’in bocca al lupo al tecnico uscente Abascal ha dichiarato:

“Abbiamo nove partite che sono nove battaglie, la nostra attenzione deve essere concentrata solo su questo. Chiedo alla Società, alla squadra, allo staff, ai media, agli stakeholder, a tutti coloro che amano l’Ascoli un “lockdown” delle analisi e delle responsabilità, fermo restando che la responsabilità di questa situazione se le prende interamente la Società. Sarà tempo di fare le analisi a fine campionato, ma non ora, in questo periodo dobbiamo essere determinati, umili, uniti, rispettosi degli avversari, ma dobbiamo centrare l’obiettivo del mantenimento della categoria. E noi la manterremo”.

DS Bifulco: “Ringrazio Abascal, gran brava persona e buon allenatore. Oggi presentiamo Dionigi, abbiamo ritenuto opportuno spostare il tema tecnico-tattico su un altro tipo di idea di gioco e su una persona che pensiamo possa aiutarci a mantenere la categoria. Conosco Davide, il suo carattere, la sua voglia, la capacità di affrontare le sfide ed è stato quindi per me facile puntare sull’uomo e sul tecnico. Si è misurato in piazze difficili e importanti, sono sicuro che riuscirà a dare il meglio di sé, nonostante le difficoltà che ci si presenteranno davanti. Non ha esitato neanche un secondo ad accettare, lo ringrazio per l’immediatezza, con la quale ha colto l’occasione, gli auguro buon lavoro. Chiedo compattezza all’ambiente, mettiamo da parte le vicende passate, guardiamo avanti, abbiamo l’obiettivo a portata di mano e non possiamo sottrarci o disperdere energie a pensare ad altro”.

Mister Dionigi: “Grazie alla proprietà, che mi ha dato una grande possibilità, quella di poter allenare in una grandissima piazza, non tanto per quello che è stata in passato calcisticamente, ma per l’ardore, l’attaccamento e la fame di calcio che ha, aspetti riscontrati ogni volta che sono venuto qui da avversario, da allenatore o giocatore. Sono certo che ripagherò la fiducia nel migliore dei modi, con la massima umiltà nel catapultarmi in una situazione che può sembrare non semplice, ma che può avere, se gestita bene, risvolti interessanti. Dire le solite frasi, ‘impegno’, ‘ce la metteremo tutta’, ‘col lavoro se ne viene fuori’ è retorica, non sono uno da luoghi comuni, dobbiamo abbassare la testa, io per primo, e devo trasmettere questo ai miei ragazzi, che ho avuto il piacere di iniziare a conoscere a livello morale. Una moralità, che ho chiesto loro di tirare fuori, un orgoglio che ci deve portare a venire fuori da questa situazione, che questa Società – per quel poco che l’ho conosciuta – e questa tifoseria non meritano. In poco tempo ho riscontrato una voglia di uscire da questa situazione, una disponibilità e un senso di rivalsa, è una squadra che è reduce da cinque sconfitte  nelle ultime sei partite e quindi l’aspetto mentale diventa fondamentale”.

In collegamento da Roma è intervenuto Patron Pulcinelli: “Non conoscevo Dionigi, l’ho conosciuto in quindici minuti di telefonata e mi ha convinto che possa essere lui l’uomo della salvezza, siamo tutti insieme a lottare, a fare quel qualcosa in più che possa servire a far restare la squadra e la Società in B; il nostro gruppo di giocatori credo non sia secondo a moltissime squadre della categoria, probabilmente i tumulti societari e i cambiamenti non hanno creato la tranquillità giusta che serve, ora abbiamo nove finali, le prime tre fondamentali. Do il benvenuto al Mister, sono certo che con umiltà, passione, atteggiamento di leadership oltre che da bravo tecnico serve la sua parte umana e sono certo saprà trascinare i ragazzi all’obiettivo. Grazie al DS Bifulco, che ci ha aiutati a scegliere il Mister”.

Presentazione mister Dionigi

Presentazione del nuovo Mister dell'Ascoli Calcio, Davide Dionigi

Pubblicato da Ascoli Calcio 1898 FC SpA su Mercoledì 24 giugno 2020

A margine della conferenza stampa si è presentato anche il collaboratore di Mister Dionigi Komatsuzaki:

“Collaboro con Dionigi dal 2014, quando arrivò alla Cremonese  a marzo; sono in Italia da oltre dieci anni, ho studiato il calcio italiano ed è nata questa idea di sostenere l’allenatore nella fase tattica di allenamento. La mia analisi riguarda l’allenamento che il Mister fa svolgere alla squadra e quello degli avversari di turno”.


Fonte: Ascoli Calcio 1898

Ascoli Calcio

Ascoli, Dionigi: “la salvezza, una sorta di giustizia che viene dal lavoro”

Il mister bianconero al termine di Ascoli-Benevento.

Published

il

ASCOLI PICENO – Epilogo di festa quello dell’Ascoli di Davide Dionigi.

Nonostante la sconfitta in casa contro i “mostri” di Pippo Inzaghi (2-4), i bianconeri restano in serie B grazie alle sconfitte esterne di Perugia e Pescara condannate alla disputa degli spareggi PlayOut.

Dispiace al mister aver perso l’ultima di campionato ma l’aver raggiunto la permanenza in serie B “è una sorta di giustizia, alla quale io credo e che viene dal lavoro, dalla dedizione”.

Di seguito le parole di Davide Dionigi al termine di Ascoli-Benevento:

“Siamo stati tanto ingenui, tantissimo, ma stasera abbiamo avuto la fortuna di essere premiati, nonostante una prestazione che non ci appartiene; forse i ragazzi sono arrivati un po’ scarichi, hanno preso sotto gamba la partita,  ma abbiamo avuto la fortuna di avere, nella pochezza della prestazione, dignità, rispetto e, soprattutto, abbiamo raccolto i frutti dell’ultimo mese e mezzo.

E’ una sorta di giustizia, alla quale io credo e che viene dal lavoro, dalla dedizione.

Chi lavora, suda, butta sangue, come abbiamo fatto noi, viene premiato.

Sono orgoglioso di aver allenato questi ragazzi ed a loro va il merito di questa salvezza, mi hanno dato tanto, sono orgoglioso di aver conosciuto una proprietà seria, sono felice di aver conosciuto un DS che mi ha aiutato, con la sua esperienza e competenza, in una impresa come questa.

Sono contento per la gente di Ascoli, che ci è stata sempre vicino, avrei voluto chiudere diversamente, ma stasera ci sono tantissime attenuanti, anche se di solito non ne do.

Il futuro?

Io mi sono trovato bene, ho il rinnovo in caso di salvezza, ma col Direttore non abbiamo pensato a questo per non sprecare energie.

È normale che stare su questa panchina è un orgoglio ed io lo provo per esserci stato”.

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli: festosa sconfitta contro il Benevento

Bianconeri salvi nonostante il 4-2 dei sanniti. Tabellino

Published

il

ASCOLI PICENO – L’Ascoli esce sconfitto dal Del Duca ma festeggia la permanenza in serie B.

Contro i sanniti di mister Pippo Inzaghi che hanno fatto il proprio dovere, la formazione di Davide Dionigi soccombe già nel primo tempo e va sotto di tre reti.

Nella ripresa il gol di Morosini da’ speranza ad un recupero marchigiano ma non è così, i giallorossi campani realizzano anche il quarto gol prima del 2-4 dei locali.

A salvare i bianconeri dallo spareggio PlayOut ci pensano le sconfitte del Perugia in casa Venezia e del Pescara in casa ChievoVerona.

Per l’Ascoli un lieto fine dopo un post lockdown problematico fino all’arrivo di Davide Dionigi che, in pratica, ha contribuito in maniera decisiva alla salvezza dei marchigiani.

I bianconeri dai calzettoni rossi la prossima stagione disputeranno il 24° torneo di serie B.

Finale Ascoli-Benevento 2-4.

I migliori: Morosini (Ascoli) e Sau (Benevento).

IL TABELLINO

Ascoli-Benevento 2-4 (primo tempo 0-3)

Marcatori: 25′ Sau (B), 32′ Barba (B), 45′ Insigne (B), 49′ Morosini (A), 87′ Moncini (B), 92′ Trotta (A)

Ascoli (3-5-2): Leali; Ferigra, Brosco, Gravillon; Padoin (46′ Andreoni), Cavion (62′ Eramo), Petrucci (46′ Morosini), Brlek, Sernicola; Scamacca (46′ Trotta), Ninkovic. All. Dionigi.

Benevento (4-4-2): Gori; Maggio, Gyamfi, Barba, Rillo; Insigne (77′ Del Pinto), Hetemaj (84′ Sanogo), Schiattarella, Improta (65′ Tello); Di Serio (65′ Moncini), Sau (84′ Vokic). All. Inzaghi.

Arbitro: Pezzuto

Ammoniti: 69′ Schiattarella (B), 91′ Eramo (A)

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli-Benevento: le anticipazioni, i convocati

Mister Dionigi ne convoca 26

Published

il

ASCOLI PICENO – Alla vigilia della sfida con il Benevento, Mister Dionigi ha parlato in esclusiva per il sito web ufficiale del match con la capolista:

“Affrontiamo una squadra che ha dimostrato tutto l’anno di avere una chiara identità, sia nella fase di possesso che in quella di non possesso e questo l’ha portata, giustamente, a dominare il campionato di Serie B.

Questa partita per noi significa tanto, le motivazioni che dobbiamo avere devono essere importanti perché sappiamo quello che abbiamo costruito in poco tempo con tanto sacrificio e dedizione.

Siamo reduci da una partita, quella col Pisa, nella quale, a causa di un episodio, non abbiamo raccolto il punto che ci avrebbe permesso oggi di fare discorsi diversi e questo ha fatto crescere ancor più dentro di noi in questi giorni la rabbia per riprenderci quanto lasciato all’Arena.

Dobbiamo continuare ad essere noi stessi in entrambe le fasi di gioco perché è questo che fino ad oggi ci ha dato la possibilità di arrivare all’ultima giornata a giocarci la salvezza diretta”.


I CONVOCATI

PORTIERI: Leali, Marchegiani, Novi

DIFENSORI: Andreoni, Brosco, De Alcantara, Ferigra, Gravillon, Maurizii, Padoin, Pucino, Ranieri, Sernicola, Valentini

CENTROCAMPISTI: Brlek, Cavion, Costa Pinto, Eramo, Petrucci, Piccinocchi, Troiano

ATTACCANTI: Matos, Morosini, Ninkovic, Scamacca, Trotta

Diffidati: Petrucci, Pucino, Ranieri, Troiano, Valentini.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone