fbpx
Connect with us

Abruzzo

Corneli (M5S): Marsilio pensi all’Abruzzo e ai suoi ospedali

Dure critiche al Presidente abruzzese sulla gestione locale e la “solidarietà” al collega lombardo Fontana

Published

il

corneli M5s abruzzo

Corneli (M5S): Marsilio pensi all’Abruzzo e ai suoi ospedali. Duro intervento dell’Onorevole Valentina Corneli del Movimento 5 Stelle sulla situazione abruzzese della sanità.

Il Presidente Marsilio, nel manifestare solidarietà ad Attilio Fontana sulla disastrosa gestione dell’emergenza sanitaria in Regione Lombardia, sembra mettere le mani avanti rispetto alle gravi carenze di cui si è reso protagonista durante l’emergenza, e continua a distogliere il dibattito politico dal reale problema che non sta affrontando: garantire che la ripartenza economica e sociale della nostra Regione avvenga in un contesto di piena sicurezza sanitaria.

La parlamentare aggiunge: Finora siamo stati “graziati” avendo avuto pochi casi, ma lo Stato – in prospettiva – sta dando risorse enormi alle Regioni per lo sviluppo dell’assistenza sanitaria e per fare in modo che un eventuale nuova ondata epidemica non ci colpisca durante l’estate o in autunno.

La linea del Governo è: assunzioni di medici e operatori sanitari, istituzione della figura dell’infermiere di famiglia, rafforzamento della medicina territoriale che possa coprire massicciamente anche le aree interne da sempre abbandonate, e adeguamento delle strutture sanitarie e dei pronto soccorso. Ma in Abruzzo si pensa solo all’assegnazione di poltrone che definire “dubbie” è un eufemismo, ad aumentare lo stipendio ai fortunati amici della Giunta, e ad accaparrarsi fondi pubblici come se non ci fosse un domani, cioè senza che vi sia mai un progetto di sorta nell’interesse dei cittadini.

L’ospedale San Liberatore di Atri, ad esempio, continua ad essere utilizzato solo per il ricovero di una manciata di pazienti Covid, nonostante a pochi chilometri ci sia il grande centro di riferimento di Pescara costato milioni.

Questa situazione causa un enorme sperpero di denaro pubblico e lascia fermi un centinaio tra medici ed operatori che chiedono solo di poter tornare pienamente operativi, mentre i cittadini hanno tutto il diritto di essere curati senza essere costretti a rivolgersi a strutture private.

Pertanto, se si dovesse decidere di mantenere un reparto Covid al San Liberatore (nonostante i rischi di tale commistione siano noti per quanto già accaduto al Mazzini di Teramo) occorrerà adeguare tutti i locali della struttura alle previsioni di legge, senza permettere che, in caso di una nuova ondata del virus, il personale e i pazienti si ritrovino nuovamente esposti a gravi rischi di contagio. Raccolgo infine le segnalazioni degli operatori turistici che faticosamente stanno cercando di ripartire ma brancolano nel buio: cosa devono fare se hanno casi sospetti tra i clienti? Possibile che nessuno sappia dare loro una risposta il primo di giugno?

Il Movimento 5 stelle e i cittadini tutti chiedono a gran voce che il Presidente Marsilio pensi al nostro Abruzzo, almeno fingesse di interessarsene, invece di fare l’avvocato delle cause perse per le altre Regioni.

Corneli (M5S): Marsilio pensi all’Abruzzo e ai suoi ospedali

Info: http://www.movimento5stelleabruzzo.it/blog/ e https://www.ilmartino.it/2020/04/regione-abruzzo-la-ripartenza-per-marsilio/

Abruzzo

Torano Nuovo, rinviata la sagra

Tornerà nel 2021

Published

il

Torano Nuovo, rinviata la sagra. Questo il comunicato stampa della Pro Loco della cittadina abruzzese.

In seguito alla pandemia del COVID 19, purtroppo la Pro Loco non sarà in grado di organizzare e assicurare la sicurezza sanitaria della 51esima edizione della Sagra di Torano Nuovo. Vi invitiamo, fin d’ora, all’edizione 2021 sperando di poter recuperare lo spirito e il divertimento che la contraddistinguono.

Nella foto un vecchio manifesto della Sagra.

Continua a leggere

Teramo

Strano via vai nel centro di Martinsicuro, la segnalazione dei cittadini

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

martinsicurstrano via vai nel centro di Martinsicuroo tommolini città attiva

MARTINSICURO – Ormai da diverso tempo il comune truentino registra problemi di pubblica sicurezza. Ambigue frequentazioni, episodi di spaccio e di microcriminalità, intimoriscono la cittadinanza. Negli ultimi tempi il problema pare tornato di grande attualità, dal momento che alcuni cittadini ci hanno contatto per segnalare uno strano via vai nel centro di Martinsicuro. Parrebbe infatti che in questi giorni le zone centrali della cittadina teramana, in particolare Piazza Cavour e via D’Annunzio, siano interessate da un rinnovato ed ancor più spregiudicato andirivieni di individui sospetti.

<<Un esempio della situazione che stiamo vivendo – afferma Fejsal Iseini, residente nella zona citata – è quanto accaduto qualche sera fa a mia moglie che, rientrando dalla consueta passeggiata con i bambini, è stata seguita fin nella nostra proprietà da due uomini presumibilmente di origine magrebina, che si sono dileguati dopo essere stati visti>>.

Mauro Paci, segretario del circolo Pd Martinsicuro ribadisce l’idea di <<un lavoro di prevenzione e di intelliegence sul territorio. Il vivere civile deve essere garantito e le forze dell’ordine devono essere messe in grado di fare il loro lavoro. Se si verificano situazioni di malessere, chi di dovere ha l’obbligo di intervenire e rendere la città vivibile>>.

A fronte di ciò l’ex primo cittadino, Paolo Camaioni, commenta: <<da sempre abbiamo sostenuto e continuiamo a sostenere, il bisogno di una presenza costante di forze dell’ordine: polizia municipale e carabinieri. Il Sindaco, responsabile della pubblica sicurezza, dovrebbe prendere in mano questa situazione. Purtroppo, in questo periodo, la questione sicurezza è passata in secondo piano in quanto le persone sono spaventate più dall’emergenza pandemica>>. Camaioni poi, forte del suo ruolo di consigliere per il gruppo “Città Attiva”, ha affermato che si impegnerà a portare il tema dello strano via vai nel centro di Martinsicuro in Consiglio Comunale.

Sulla questione abbiamo contattato il Comando provinciale dei Carabinieri di Alba Adriatica, che ha invitato i cittadini protagonisti di questi episodi, a sporgere denunce o quantomeno a segnalare tali situazioni, in modo da poter intervenire.

Continua a leggere

Abruzzo

Martinsicuro: Massimo Corsi di Città Attiva a Fratelli d’Italia

Comunicazione in conferenza stampa a Teramo; otto nuovi membri

Published

il

Martinsicuro: Massimo Corsi di Città Attiva a Fratelli d’Italia. In una conferenza stampa il gruppo teramano di Fratelli d’Italia ha ufficializzato il passaggio di alcuni amministratori e consiglieri comunali nelle file del partito di Giorgia Meloni.

Questo è l’elenco: Annunzio Amatucci, assessore a Sant’Egidio; Alessandra Lucidi, anche lei assessore a Sant’Egidio alla Vibrata; Amelide Francia, assessore di Isola del Gran Sasso; Giovanni Petrucci, consigliere di Isola del Gran Sasso (dove si voterà); Nicolina Elia, consigliere delegato di Nereto; Matteo Francioni, consigliere di Giulianova; Roberta Grilli, assessore al Comune di Corropoli.

L’ottavo Massimo Corsi, consigliere di Martinsicuro, eletto con la lista civica di Città Attiva https://martinsicurocittattiva.it/.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone