fbpx
Connect with us

Marche

Padova-Samb -4: la situazione in casa veneta

Due recuperi e due squalificati. Il probabile 11 iniziale.

Luigi Tommolini

Published

il

3 febbraio 2017 - Padova-Samb 1-1 Uno dei tanti attacchi alla porta biancoscudata. (Foto Matteo Bianchini)

PADOVA – Quattro giorni alla gara contro la Samb e a Padova arriva Fazzi che si aggrega alla squadra.

Le ultime in casa Padova dicono dei recuperi di Cherubin e Hallfredsson.

Non giocheranno per squalifica Frascatore e Santini.

Mister Mandorlini dovrebbe schierare il 4-3-3 e proporre il seguente undici iniziale: Minelli fra i pali, Fazzi, Kresic, Andelkovic e Baraye in difesa, Castiglia, Hallfredsson e Ronaldo a centrocampo, Nicastro, Litteri e Zecca in avanti.



Focus

Pupi Avati a Cuore aperto

Il regista bolognese ospite de “La Milanesiana”. Il Video integrale della serata

Luigi Tommolini

Published

il

10 luglio 2020. Il regista Pupi Avati con Stefano Malosso. Sullo sfondo una scena de "La Casa dalle Finestre che Ridono (1976)"

ASCOLI PICENO – Una serata altamente emozionante, quella de “I Colori del Cinema” nello splendido Teatro “Ventidio Basso” di Ascoli Piceno.

Per la rassegna de “La Milanesiana 2020” diretta da Elisabetta Sgarbi ospite il Regista Pupi Avati.

Il Maestro, oltre cinquanta film e cinquanta sceneggiature, il più Grande Regista di tutti i tempi (Lui dice che è esagerato…) ha parlato di se stesso e degli aneddoti della sua vita.

Le sue prime esperienze artistiche come clarinettista in una Band della sua città Bologna, l’arrivo di “un certo” Lucio Dalla nello stesso gruppo musicale e, dunque, la fine del suo sogno musicale; la visione in un circolo cittadino di “8 e mezzo” di Federico Fellini e l’inizio della carriera cinematografica, nel 1968, con un gruppo di amici e la fortuna di reperire ben 160 milioni di lire (all’ epoca erano soldoni).

La conoscenza del “nano” Ariano Nanetti alias Bob Tonelli, protagonista del suo primo film “Balsamus, l’uomo di Satana” e di gran parte delle prime celluloidi del Maestro bolognese.

La gaffe nel primo ciak il 12 settembre 1968 nella Bazzanese alla presenza di tutti i suoi parenti e molti curiosi. L’astuzia di “estorcere” il primo bacio alla donna che avrebbe sposato, negli ultimi cinque minuti del suo compleanno “volutamente inventato”

La cultura contadina e i racconti delle zie nel buio delle tenebre durante lo “sfollamento” per la Guerra nel 1943 a Sasso Marconi.

Pupi Avati, regista, scrittore, musicista ma soprattutto grande comunicatore non si smetterebbe mai di ascoltarlo, anzi vorresti ascoltarlo per ore e per giorni grazie alla grande capacità di rendere empatiche le sue parole.

Chi vi scrive è un fedele (e, sinceramente, anche “maniaco”) ammiratore del Grande Maestro che ci ha regalato dal settembre 1968 oltre cinquanta film, cinquanta capolavori di quasi tutti i generi.

Molto profondo nelle sue pellicole, sociologo prima di tutto, ha spaziato dal tema del ricordo e della memoria al “gotico padano”, da quello dei rapporti interpersonali al tema storico, dall’ironico e divertente al romantico suggestivo e fantastico surreale, dallo sport all’esoterismo e magia.

Un regista a 360 gradi che in ogni suo lavoro cinematografico ha lasciato e lascia nello spettatore un segno nel Cuore e anche nell’Anima (Una Gita Scolastica, Festa di Laurea, Le Strelle nel Fosso).

Il finale di serata, però, mi ha un pochino sorpreso, captando in Lui una leggera delusione ma anche un senso di “sfida”, ancora viva e aperta con il Cinema.

Il moderatore Stefano Malosso gli domanda: “Il 3 novembre sarà il suo compleanno. Volevo chiederle qual è la cosa principale che ha imparato in questi anni?” e Pupi Avati risponde “Io credo di aver dato tantissimo al Cinema ma non so se il Cinema mi ha dato altrettanto”

Ad Maiora Grande Maestro!!!


L’INTERA SERATA


Continua a leggere

Ancona

Covid-19, un solo caso nelle Marche

Si registra nella provincia di Ascoli Piceno

Published

il

Un caso di contagio al coronavirus nelle Marche, registrato in provincia di Ascoli Piceno, nelle ultime 24ore: in tutto sono stati analizzati 805 tamponi tra i quali 454 nel percorso nuove diagnosi e 351 in quello cosiddetto ‘guariti’. Lo si legge nel comunicato della Regione ripreso dall’ANSA.

Da inizio epidemia, su 88.206 campioni analizzati nei laboratori marchigiani nel percorso nuove diagnosi, si sono rilevati 6.787 casi di positività al coronavirus.

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Ascoli, Dionigi: “tensione al massimo”

Stasera al Del Duca contro la Salernitana. Il Mister bianconero ne convoca 23: Scamacca c’è.

Published

il

ASCOLI PICENO – Mister Dionigi, alla vigilia della sfida con la Salernitana, ha presentato così il match di oggi con i granata:

Dal suo arrivo questa è stata la prima settimana in cui ha potuto lavorare un po’ di più con la squadra. Su cosa ha insistito maggiormente?

“Abbiamo lavorato sulla parte atletica, sulla condizione fisica, aspetti su cui è impossibile concentrarsi quando si hanno soltanto due giorni a disposizione; poi ho cercato di mettere qualcosa in più da un punto di vista tattico, ottimizzando il tempo a disposizione”.

Quanto è servita la vittoria di Cosenza a livello mentale per preparare la sfida di stasera?

“E’ servita per aumentare ancor più l’autostima, per continuare a credere nel mini percorso che abbiamo iniziato, la vittoria ci ha permesso di lavorare con uno spirito ancor più battagliero”.

Anche contro la Salernitana avrà tanti assenti fra squalificati e infortunati. Stesso discorso sul fronte granata. Come pensa di gestire l’emergenza anche in vista del turno di lunedì sera?

“Da quando sono arrivato abbiamo dovuto fronteggiare situazioni di difficoltà a causa di infortuni e squalifiche e stasera saremo in piena emergenza, ma chi è stato chiamato in causa, anche se all’ultimo, ha fornito sempre ottime prestazioni; la nostra posizione non ci consente di pensare oltre la partita che abbiamo, poi ci penseremo dopo la Salernitana”.

Ascoli e Salernitana: obiettivi diversi, ma entrambe le squadre sono in cerca di punti. Che partita avete preparato?

“Sì, abbiamo obiettivi diversi, si affronteranno due squadre che devono necessariamente fare punti, la tensione agonistica sarà al massimo”.

Lei ha definito Ventura suo “maestro alla Sampdoria”. Il tecnico della Salernitana ha ricambiato definendola “un professionista da giocatore” e “persona seria”. Che effetto farà il confronto in panchina allievo-maestro?

“I complimenti che il mister mi ha rivolto sulla serietà dell’uomo mi hanno fatto molto piacere e sarà altrettanto bello rivederlo e riabbracciarlo”.


Sono 23 i bianconeri convocati da Mister Dionigi per la sfida di stasera con la Salernitana:

PORTIERI: Leali, Marchegiani, Novi

DIFENSORI: Brosco, De Alcantara, Ferigra, Maurizii, Padoin, Pucino, Ranieri, Sernicola, Valentini

CENTROCAMPISTI: Cavion, Costa Pinto, Eramo, Petrucci, Piccinocchi, Troiano

ATTACCANTI: Matos, Morosini, Ninkovic, Scamacca, Trotta

Squalificati: Brlek, Gravillon
Diffidati: Eramo, Pucino, Sernicola

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone