fbpx
Connect with us

Cronaca Sportiva

Sport da contatto, Spadafora contrario al NO del Governo

Sonia Fracassi

Published

il

Il ministro per lo Sport, Vincenzo Spadafora, si è espresso sulla decisione negativa di Cts e Governo, per la ripresa degli sport da contatto.

Con un post su Facebook, il ministro ha dichiarato: “Da giorni vediamo persone che giocano nelle piazze, nelle strade, sulle spiagge e nei parchi pubblici; ritengo più giusto e più sicuro giocare nei centri sportivi seguendo le regole previste dalle Regioni.”

“Resta fondamentale il parere dei medici, ma non si può ignorare il contesto; il Governo ha il dovere di assumersi la piena responsabilità di ogni decisione. – ha continuato il ministro. Per questo ho scritto al Presidente Giuseppe Conte e al Ministro Roberto Speranza. So bene quanto importante sia il rispetto delle norme di distanziamento fisico. Ma non credo si possa prescindere dall’osservazione empirica di quanto accade sotto i nostri occhi.”

“Diventa sempre più difficile spiegare il motivo di posizioni del tutto intransigenti. Nello specifico, dell’impossibilita di individuare soluzioni e percorsi che, a certe condizioni, possano consentire la ripresa degli sport di contatto e soprattutto delle attività sportive amatoriali.” – aggiunge Spadafora.

“L’attuale situazione – ha continuato il ministro – sta determinando un duplice effetto negativo: da un lato, migliaia di Associazioni sportive dilettantistiche e Società sportive dilettantistiche sono costrette a cessare le proprie attività e a licenziare di fatto i propri collaboratori; dall’altro, gli sforzi sinora compiuti rischiano di essere seriamente compromessi.”

“Per altro verso, non può sfuggire che le risorse messe a disposizione per il sostegno al mondo delle ASD e le SSD non siano pienamente sufficienti a soddisfare tutti i bisogni che, nei prossimi mesi, potrebbero accrescersi. Le valutazioni non spettano esclusivamente al CTS ma al Governo, nella piena assunzione delle proprie responsabilità e tenendo conto del contesto generale.” – ha concluso Spadafora.

Fonte: OPES Comitato Regionale Abruzzo

Leggi anche: Tennis Adria Tour, Djokovic positivo al Coronavirus

Abruzzo

Calcio: campionato di promozione abruzzese, i tre gironi

La data di inizio del campionato: domenica 4 ottobre 2020.

Published

il

Calcio: campionato di promozione abruzzese, i tre gironi.La data di inizio del campionato: domenica 4 ottobre 2020.

Promozione girone A (Alba Montaurei, Amiternina Scoppito, Celano Calcio, Fucense Trasacco, Montorio 88, Ovidiana Sulmona, Paterno, Piano della Lente, Pizzoli, Pucetta, S.Gregorio, Tagliacozzo 1923, Tornimparte 2002, Valle Peligna).

Promozione girone B (Casoli 1966, Fater Angelini Abruzzo, Fontanelle, Hatria Calcio 1957, Miano, Morro d’Oro Calcio, Mosciano Calcio, Mutignano, New Club Villa Mattoni, Nuova Santegidiese 1948, Pianella 2012, Rosetana Calcio, San Giovanni Teatino, Silvi Calcio).

Promozione girone C (Atessa Calcio, Athletic Lanciano, Bucchianico Calcio, Casolana, Elicese, Francavilla Calcio, Miglianico Calcio, Ortona Calcio, San Salvo Calcio, Scafapassocordone, Tollese Calcio, Union Fossacesia Calcio, Val di Sangro, Virtus Ortona Calcio 2008);

Continua a leggere

Abruzzo

Serie B play out Pescara-Perugia: curiosità, quaterna, probabili formazioni

Stasera ore 21 l’andata, Stadio “Adriatico-Cornacchia” di Pescara

Luigi Tommolini

Published

il

PESCARA – Gara d’andata dei Play Out in serie B tra Pescara e Perugia.

Due squadre dalla storia calcistica anche di massima serie che rischiano di sprofondare nella serie C, si daranno battaglia da stasera, ore 21,  nel primo incontro all’ “Adriatico-Cornacchia” di Pescara.

Fra Pescara e Perugia (lunedì 10 agosto ore 21, Dazn) assoluta parità nei 21 precedenti ufficiali fra le due squadre in Abruzzo: 5 i successi biancazzurri (ultimo 2-1 nella serie B 2015/16), 11 i pareggi (ultimo 2-2 nella serie B 2019/20) e 5 vittorie biancorosse (ultima 2-0 nella serie B 2017/18).

La gara della regular season 2019/20, disputata lo scorso 10 luglio, si è chiusa sul 2-2 con i gol di Galano al 12’ e Maniero al 23’, poi rimonta e pareggio umbro grazie alle reti di Iemmello al 42’ e Buonaiuto al 45’.

Edizione numero 14 dei playout per la permanenza in B, istituiti dalla stagione 2003/04.

Per 3 anni non si sono disputati, ossia nel 2007/08, nel 2012/13 e nel 2016/17, quando le distanze a fine regular season furono tali che la quart’ultima scese direttamente in Lega Pro, rispettivamente Avellino, Vicenza e Trapani.

Nella storia per 8 volte i playout sono stati vinti da chi ha chiuso al quint’ultimo posto la stagione regolare (Venezia 2003/04; AlbinoLeffe 2005/06 e 2010/11; Empoli 2011/12; Varese 2013/14; Modena 2014/15; Salernitana 2015/16 ed Ascoli 2017/18), 5 le salvezze della quart’ultima (Triestina 2004/05; Spezia 2006/07; Ancona 2008/09; Padova 2009/10 e Salernitana 2018/19).

Venti le formazioni partecipanti almeno una volta alle 13 precedenti edizioni dei playout cadetti: il Pescara ed il Perugia vi partecipano ambedue per la prima volta nella loro storia.

Le regine, con 2 edizioni a testa, sono state finora AlbinoLeffe, Salernitana, Triestina, Venezia, Vicenza e Virtus Entella.

Pescara sempre in rete, in casa, nel 2020: 14 reti segnate in 9 partite, con ultimo stop nello 0-0 contro il ChievoVerona del 29 dicembre scorso; i biancazzurri sono imbattuti al “Cornacchia” da 6 incontri, di cui 3 vinti ed altrettanti pareggiati, con ultimo k.o. datato 14 febbraio, 1-2 dal Cittadella.

Il Perugia ha avuto un girone di ritorno con molte difficoltà, soli 18 punti incamerati in 19 partite, meglio solo di Juve Stabia (17) e Livorno (9), scesi – a fine stagione – direttamente in Lega Pro.

Gli umbri, a fine andata, erano sesti con 27 punti, in piena zona play-off.

Tra Andrea Sottil e Massimo Oddo primo confronto tecnico ufficiale.

Da giocatori 7 incroci con il coach biancazzurro imbattuto: per lui 4 successi (sempre per 2-1) e 3 pareggi (tutti per 1-1), con Oddo autore di 2 reti in questi 7 match, uno il 17 febbraio 2001 in Udinese-Hellas Verona 2-1 (serie A) e l’altro il 9 dicembre 2001, in analoga partita e risultato per i bianconeri friulani.


QUATERNA ARBITRALE

Intanto l’Aia Can B ha reso noto i nominativi dell’arbitro, Marinelli, degli assistenti, del IV ufficiale, del Var e dell’Avar che dirigeranno la finale di andata.

Il fischietto di Tivoli con gli abruzzesi conta 2 successi, 1 pareggio e 1 sconfitta in 4 precedenti ufficiali; con gli umbri 2 vittorie, 1 pareggio e 5 sconfitte su 8 incroci ufficiali.
Arbitro: MARINELLI
Assistenti: ROSSI C. – RASPOLLINI
IV Ufficiale: ILLUZZI
Var: PEZZUTO
Avar: MARINI

Fonte statistiche Footblldata


PROBABILI SCHIERAMENTI

PESCARA (4-3-2-1): Fiorillo; Zappa, Campagnaro, Scognamiglio, Masciangelo; Memushaj, Palmiero, Kastanos; Galano, Pucciarelli; Maniero. A disp.: Alastra, Farelli, Elizalde, Del Grosso, Bettella, Crecco, Bruno, Busellato, Melegoni, Clemenza, Borrelli, Bocic, Pavone. All.: Sottil.

PERUGIA (4-3-1-2): Vicario; Rosi, Sgarbi, Gyomber, Falasco; Falzerano, Carraro, Nicolussi; Capone; Falcinelli, Iemmello. A disp.: Albertoni, Fulignati, Mazzocchi, Nzita, Righetti, Dragomir, Konate, Kouan, Buonaiuto, Melchiorri. All.: Oddo.

Arbitro: Marinelli di Tivoli


Playout per la permanenza nel Campionato Serie B (Trapani, Juve Stabia e Livorno già retrocesse in serie C)

Lunedì 10 agosto 2020 (andata) (Pescara – Perugia)

Venerdì 14 agosto 2020 (ritorno) (Perugia – Pescara)

(*) Entrambe le gare si giocheranno alle ore 21:00

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Serie B Frosinone-Pordenone 0-1: risolve Tremolada nel finale

Mercoledì il ritorno in casa friulana. Tabellino e Programma.

Luigi Tommolini

Published

il

Un grande gol di Tremolada, entrato al 79′ al posto di Gavazzi, permette agli uomini di Tesser di vincere allo stadio Stirpe col risultato di 1-0 e di guardare con ottimismo al match di ritorno in programma il 12 agosto.

Nel primo tempo sono dieci le conclusioni verso la porta difesa da Bardi da parte del Pordenone, pericoloso nell’ultimo dei tre minuti di recupero con un contropiede avviato da Gavazzi e concluso da Ciurria con un tiro impreciso da buona posizione.

Nella ripresa il Frosinone scende in campo con un piglio diverso.

Al 48′ la formazione di Nesta si affaccia pericolosamente dalle parti di Di Gregorio: Novakovich scarica per Brighenti che calcia alto e spreca la prima vera chance dei ciociari.

Al 20′ del secondo tempo si accende il match con tre occasioni da gol nel giro di pochi minuti: prima e’ Ciurria a provarci con un destro dal limite che costringe Bardi a rifugiarsi in calcio d’angolo.

Poi e’ Dionisi sul fronte opposto a trasformare un tiro di Brighenti in un assist per la sua conclusione mancina che impegna Di Gregorio.

Infine sul ribaltamento di fronte Bocalon sfiora il palo con un diagonale di destro al termine di una veloce ripartenza.

Al 73′ il Pordenone sfiora il gol: Burrai crossa in area, Ciurria di testa a botta sicura trova la risposta straordinaria a mano aperta di Bardi.

Il gol degli ospiti e’ solo rimandato: il neo entrato Tremolada si accentra e col mancino lascia partire un tiro fulmineo che non lascia scampo al portiere ciociaro per il definitivo 0-1.

L’ultima emozione nei minuti si recupero con il gol del Frosinone, siglato da Salvi, annullato per fuorigioco.

Mercoledi’ la semifinale di ritorno in casa dei neroverdi.

I migliori: Maiello (Frosinone) e Burrai (Pordenone).

IL TABELLINO

Frosinone-Pordenone 0-1 (primo tempo 0-0) 

Marcatori: 82′ Tremolada

Frosinone (3-5-2): Bardi; Brighenti (83′ Ardemagni), Ariaudo, Krajnc; Paganini (79′ Zampano), Rohdén, Maiello, Haas, Salvi; Dionisi, Novakovich (52′ Ciano). All. Nesta.

Pordenone (4-3-1-2): Di Gregorio; Almici, Camporese, Vogliacco, Gasbarro; Burrai, Misuraca (88′ Zammarini), Pobega (79′ Mazzocco); Gavazzi (79′ Tremolada); Candellone (54′ Bocalon), Ciurria (88′ Pasa). All. Tesser.

Arbitro: Massimi di Termoli.

Ammoniti: 11′ Candellone (P), 38′ Pobega (P), 76′ Ciano (F)


CALENDARIO PLAYOFF *

Playoff per l’ammissione al Campionato di Serie A (Benevento e Crotone già promosse)

Turno preliminare (gara unica) 

Martedì 4 agosto 2020 (ChievoVerona – Empoli 1-1 d.t.s.)

Mercoledì 5 agosto 2020 (Cittadella – Frosinone 2-3 d.t.s.)

 

Semifinali (andata) 

Sabato 8 agosto 2020 (ChievoVerona – Spezia 2-0)

Domenica 9 agosto 2020 (Frosinone – Pordenone 0-1)

Semifinali (ritorno)

Martedì 11 agosto 2020 (Spezia – ChievoVerona)

Mercoledì 12 agosto 2020 (Pordenone – Frosinone)

 

Finali

Domenica 16 agosto 2020 (andata)

Giovedì 20 agosto 2020 (ritorno)

(*) Le gare verranno disputate tutte alle ore 21.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone