fbpx
Connect with us

Abruzzo

Approvata la risoluzione di Dino Pepe per chiedere una “Unità di crisi regionale”

Published

il

Approvata all’unanimità nel corso della Terza Commissione Consiliare la risoluzione presentata dal Consigliere e Vice-Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe, che aveva per oggetto “Unità di crisi regionale e rete periferica per riorganizzazioni aziendali, crisi aziendali, conciliazione vertenze e soluzioni alternative”

E’ sotto gli occhi di tutti come le quattro province abruzzesi abbiano territori disomogenei tra loro, accomunati solo dall’essere già fortemente provati e caratterizzati da notevoli criticità, e quindi bisognosi di specifiche attenzioni e di un monitoraggio diretto e non centralizzato” sottolinea l’ex Assessore Regionale. “Ad esempio la provincia di Teramo si connota per una marcata parcellizzazione del tessuto produttivo, caratterizzato dalla diffusa presenza di piccole e piccolissime realtà produttive, un sistema locale analizzato e accuratamente descritto dal Servizio Relazioni Industriali provinciale, che è così riuscito in passato ad ottenere il riconoscimento delle aree di crisi complessa e non complessa per tutto il territorio, fatta eccezione per soli cinque comuni”.

Per tali motivi ritengo che sia necessario offrire a lavoratori ed imprese la concreta vicinanza delle istituzioni ai loro bisogni, con uno spazio di confronto immediatamente disponibile su base provinciale per vagliare le problematiche che potranno insorgere e dare delle prime  risposte ai territori attraverso presidi decentrati che siano punti di riferimento sub-regionali per l’esame e la discussione delle crisi aziendali, per la conciliazione delle vertenze, per l’individuazione delle soluzioni più efficaci per l’occupazione e favorire il rilancio dei settori produttivi locali” prosegue Pepe. “Credo quindi sia fondamentale, anche e soprattutto in questo particolare momento storico, puntare ad un diverso sistema di relazioni e gestione delle crisi (aziendali, settoriali e territoriali), facendo perno su di una “Unità di crisi” regionale affiancata da una rete periferica di “Uffici vertenze e crisi aziendali” in ogni provincia abruzzese”.

In tal senso il Vice-Capogruppo Regionale del Partito Democratico chiede un impegno concreto al Governatore Marsilio ed all’Assessore competente in materia affinché si consideri una riorganizzazione dei Servizi in materia e nella fattispecie, a valutare la possibilità di articolare, (anche a livello decentrato) gli uffici che abbiano il compito di curare le questioni  inerenti le imprese e il loro fabbisogno con risposte aderenti e puntuali, dei presidi territoriali quindi, che, grazie alla profonda conoscenza del proprio tessuto produttivo, svolgono un importante lavoro di attività strategica e di mediazione assumendo funzioni di scrematura a livello periferico e fungendo da filtro a livello regionale.

Credo che, attraverso una tale rimodulazione dell’Unità di Crisi regionale, si possano fornire risposte più celeri, immediate, ma soprattutto mirate e concrete alle purtroppo sempre crescenti crisi industriali che stanno colpendo il territorio abruzzese minando la sicurezza occupazionale di tanti cittadini” conclude Dino Pepe. “Ringrazio i membri della Terza Commissione per aver approvato, all’unanimità, la mia risoluzione”.

Abruzzo

Eseguiti i tamponi su tutti i dipendenti della Ditta AviCoop di Controguerra

Lo comunica la ASL di Teramo

Published

il

Comunicazione dalla ASL di Teramo. Dopo aver accertato, venerdì u.s., la positività al Covid-19 di alcuni operatori dell’AviCoop, sono stati eseguiti tamponi su tutti gli altri dipendenti.

I risultati hanno individuato ulteriori 5 persone positive al Coronavirus.

Come da protocollo, il SISP e l’UCAT della ASL teramana stanno tracciando tutti i contatti dei Covid positivi che, nel frattempo, sono stati immediatamente isolati e sottoposti a controlli clinici.
La ASL continuerà comunque a monitorare, in stretta collaborazione con l’Azienda interessata, l’eventuale evoluzione della situazione.

Continua a leggere

Pescara

Rilanciamo la cultura e vinciamo la paura, parla il Maestro Veleno: «La musica è il pane dell’anima»

Il Coro della Virgola, diretto dal Mestro Pasquale Veleno, ha ricominciato la sua attività esibendosi in concerto nella storica Chiesa Madre della Madonna delle Grazie di Roccacaramanico

Published

il

Foto di Andrea Croce

ROCCACARAMANICO –  Ieri, 9 agosto 2020, a Roccacaramanico si è esibito per la prima volta, dopo la quarantena, il Coro della Virgola di Pescara, diretto dal Maestro Pasquale Veleno. Il quale ha svolto, svolge e svolgerà una ragguardevole attività come professionista e uomo di musica e cultura.

Il Coro della Virgola ha ricominciato la sua attività con un concerto nella storica Chiesa Madre della Madonna delle Grazie di Roccacaramanico, riproducendo con grande vitalità e forza canti di autori italiani, estoni, russi e sudamericani.

L’associazione Achcelerator APS di Pescara, interessata a valorizzare la cultura abruzzese, ha apprezzato l’iniziativa del Maestro Veleno, il quale ha rilasciato un’intervista. Il Maestro ha lanciato un messaggio di incoraggiamento ai cantori, al fine di risvegliarne la passione per la musica e il canto <<altrimenti si rischia la morte dei cori locali, attanagliati dalla paura e demotivati dal contesto di emergenza sanitaria che noi tutti stiamo vivendo>>.

Di seguito, il monito del Maestro: <<Ravviviamo la vita corale per vincere paure, inibizioni o pigrizia mentale, che questo difficile periodo può aver innescato. Battiamoci per riconquistare la scintilla e la motivazione per ricominciare, pur seguendo le giuste norme dei disciplinari attuali. Chi si ferma e non trova lo spirito per riprendere il cammino della musica, rischia di non percorrerlo più. Uniti possiamo abbattere quel muro che ci si è posto di fronte: la musica deve ripartire, viviamo la cultura! La musica è il pane dell’anima>>.

Continua a leggere

Abruzzo

Calcio: campionato di promozione abruzzese, i tre gironi

La data di inizio del campionato: domenica 4 ottobre 2020.

Published

il

Calcio: campionato di promozione abruzzese, i tre gironi.La data di inizio del campionato: domenica 4 ottobre 2020.

Promozione girone A (Alba Montaurei, Amiternina Scoppito, Celano Calcio, Fucense Trasacco, Montorio 88, Ovidiana Sulmona, Paterno, Piano della Lente, Pizzoli, Pucetta, S.Gregorio, Tagliacozzo 1923, Tornimparte 2002, Valle Peligna).

Promozione girone B (Casoli 1966, Fater Angelini Abruzzo, Fontanelle, Hatria Calcio 1957, Miano, Morro d’Oro Calcio, Mosciano Calcio, Mutignano, New Club Villa Mattoni, Nuova Santegidiese 1948, Pianella 2012, Rosetana Calcio, San Giovanni Teatino, Silvi Calcio).

Promozione girone C (Atessa Calcio, Athletic Lanciano, Bucchianico Calcio, Casolana, Elicese, Francavilla Calcio, Miglianico Calcio, Ortona Calcio, San Salvo Calcio, Scafapassocordone, Tollese Calcio, Union Fossacesia Calcio, Val di Sangro, Virtus Ortona Calcio 2008);

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone