fbpx
Connect with us

Abruzzo

Coronavirus, aumento di casi in Abruzzo: altri 10 rispetto a ieri, nessuno a Teramo

Del totale dei casi positivi, 249 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+2 rispetto a ieri), 834 in provincia di Chieti (+3 rispetto a ieri), 1605 in provincia di Pescara (+4 rispetto a ieri), 635 in provincia di Teramo, 26 fuori regione, mentre per 3 casi (+1 rispetto a ieri) non è indicata la provenienza

Valentina Fagnani

Published

il

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità: in Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3352 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila.

Rispetto a ieri si registrano 10 nuovi casi.

8 pazienti (invariato a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 2 (+1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 105 (+5 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 470 pazienti deceduti (invariato rispetto a ieri); 2767 dimessi/guariti (+4 rispetto a ieri, di cui 13 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2754 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 115, con un aumento di 6 unità rispetto a ieri.

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 122303 test.

Abruzzo

Da hacker a responsabile dell’Innovazione Digitale INPS, la storia di un giovane abruzzese

Valentina Fagnani

Published

il

Da hacker, bravissimo, a responsabile dell’Innovazione Tecnologica e la Trasformazione di Digitale dell’Inps, il passo non è breve eccetto in rari picchi miracolosi. Il protagonista della vicenda è Vincenzo Di Nicola, quarantunenne abruzzese chiamato dai piani alti per tentare di rendere possibile quella che da sempre è vista come ardua impresa: rendere fluido il meccanismo digitale dell’INPS. L’Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS) è il principale ente previdenziale del sistema pensionistico pubblico italiano, presso cui debbono essere obbligatoriamente iscritti tutti i lavoratori dipendenti pubblici o privati e la maggior parte dei lavoratori autonomi, che non abbiano una propria cassa previdenziale autonoma. L’INPS è sottoposto alla vigilanza del Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Ad aprile dello scorso anno, in piena pandemia globale, in Italia lo Stato aveva dato la possibilità ad una fascia di cittadini con specifici requisiti, di ricevere un Bonus mensile di 600 mesi. La faticata richiesta poteva essere fatta tramite il sito dell’INPS: tanti i disservizi iniziali, tale da circolare voce che erano stati gli hackers ad attaccare il sito. Di Nicola, con un profilo professionale da poterselo permettere, smentì questa tesi con un giusto e duro attacco in cui invitava chi di dovere e pacificamente ad aprirsi ad un regime digitale adeguato. Evidentemente gli uffici dell’INPS, invece di offendersi, hanno letto con seria apertura tali parole: il giovane è stato preso per cercare di risolvere la faccenda. Non ha infinito tempo, ma qualche anno per poter portare dalla sua parte la fiducia dell’ente. Per il momento, la nostra simpatia l’ha conquistata tutta.

Continua a leggere

Teramo

Val Vibrata: finiscono in carcere due trafficanti di droga

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

ALBA ADRIATICA – Il fatto risale a stato 2 gennaio. Due uomini di origine albanese, sono stati arrestati dalla Carabinieri con l’accusa di traffico di sostanze stupefacenti. Durante l’operazione sarebbe stato rinvenuto un borsone contenente oltre 26 kg di droga. Oggi, in data 27 gennaio, il Gip del Tribunale di Teramo ha firmato un’ordinanza di carcerazione per i due trafficanti, che precedentemente erano stati posti ai domiciliari e per loro, si apriranno le porte del carcere di Rieti.

Continua a leggere

Pescara

Spoltore: 65enne muore per un colpo accidentale durante una battuta di caccia

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

Elicottero del 118: eliambulanza (Il Martino - ilmartino.it -)

SPOLTORE – Tragedia questa mattina, mercoledì 27 gennaio, a Caprara (Spoltore) sulla strada provinciale 12. Un 65enne è deceduto durante una battuta di caccia con un amico. Da quanto appreso dalla ricostruzione, un colpo accidentale sarebbe partito dal fucile che aveva in spalla e questo gli avrebbe raggiunto il fianco destro. Immediatamente sul posto, assieme ai Carabinieri, il personale del 118 in elicottero e ambulanza ma purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare. I militari stanno procedendo alla ricostruzione di quanto accaduto.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy