fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

Il Sindaco di Monteprandone sull’ospedale del Piceno

L’intervento del Primo Cittadino della località marchigiana

Published

il

L’apertura del sindaco di Colli del Tronto Andrea Cardilli, espressa oggi a mezzo stampa, è l’ennesima conferma che c’è massima convergenza di intenti affinché si realizzi, in tempi brevi, un nuovo ospedale nel Piceno.

            Se si parla di un nuovo nosocomio però è necessario colmare gli errori di comunicazione, predisponendo un documento che analizzi costi e benefici.

            E’ necessario sapere quali sono le caratteristiche di questo ospedale, quanti posti letto, quali specialistiche verranno attivate, quale il personale da impiegare, quali costi avrà?

             Va redatta una analisi costi-benefici, mai realizzata fino ad oggi, in cui si spieghi ai cittadini, in maniera chiara, anche quale ruolo svolgeranno i due ospedali di Ascoli e San Benedetto e come verrà riorganizzata la medicina di prossimità.

            Se c’è una questione che l’emergenza Covid ha messo prepotentemente in evidenza, è che oltre a migliorare l’offerta ospedaliera, è necessario rafforzare e riorganizzare i servizi socio-sanitari. Penso ad esempio ai servizi di prossimità come l’assistenza domiciliare.

            Ripartiamo dunque dall’ascolto dei bisogni del territorio e dei cittadini, perseguendo un obiettivo comune: la tutela del diritto alla salute dei cittadini.

            Certo è che il territorio di Monteprandone è pronto da tempo ad accogliere il nuovo ospedale: c’è il progetto e c’è la volontà politica. 

            Ricordo infatti che già un anno fa, il Consiglio comunale si è espresso all’unanimità con una mozione in cui si ribadiva che il territorio di Centobuchi è l’ideale ubicazione in quanto si andrebbe a creare un presidio di eccellenza laddove vi è un bacino di utenza più ampio, come previsto dal Decreto Balduzzi.

Lo comunica l’ufficio stampa del Comune marchigiano.

Ancona

Situazione Covid nelle Marche

Published

il

Il Gores della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 548 tamponi: 173 nel percorso nuove diagnosi e 375 nel percorso guariti. I positivi sono 2 nel percorso nuove diagnosi: un caso di rientro dall’estero in provincia di Ancona e un caso sintomatico in provincia di Macerata.

Continua a leggere

Abruzzo

463 nuovi casi di Coronavirus in Italia

I dati odierni

Published

il

Pubblichiamo (grazie a Youtrend) i dati ad oggi 9 agosto 2020 sul Coronavirus. 463 nuovi casi di Coronavirus in Italia

• Attualmente positivi: 13.263
• Deceduti: 35.205 (+2, +0,01%)
• Dimessi/Guariti: 202.098 (+151, +0,07%)
• Ricoverati in Terapia Intensiva: 45 (+2)
• Tamponi: 7.249.844 (+37.637)

Totale casi: 250.566 (+463, +0,19%)

Elaborazioni basate sull’aggiornamento quotidiano:

• Tasso grezzo di letalità: 14,1%

Regioni con il maggiore aumento percentuale rispetto a ieri:
Sicilia +0,85%
Toscana +0,58%
Umbria +0,47%
Abruzzo +0,46%
Campania +0,44%

Medie mobili settimanali e variazione rispetto alla settimana scorsa:
Casi totali: 357 casi in media al giorno (+78, +28% rispetto a 7 giorni fa)
Decessi: 7 (0, 0%)
Dimessi e guariti: 234 (-54, -18,8%)
Tamponi: 47.583 (-3.302, -6,5%)

Continua a leggere

Ancona

Situazione Coronavirus nelle Marche

16 nuovi casi registrati

Published

il

Situazione Coronavirus nelle Marche.Il Gores ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1260 tamponi: 713 nel percorso nuove diagnosi e 547 nel percorso guariti. I positivi sono 16 nel percorso nuove diagnosi (9 nella provincia di Pesaro Urbino, 2 nella provincia di Macerata, 1 nella provincia di Ancona, 1 nella provincia di Fermo, 1 nella provincia di Ascoli Piceno e 2 fuori regione). Questi casi comprendono rientri dall’estero, operatori sanitari, contatti di casi positivi, soggetti sintomatici e casi di contatto domestico.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone