fbpx
Connect with us

Teramo

Le “finestre artistiche” dell’I.C. Corropoli-Colonnella-Controguerra, vicini anche se a distanza

Published

il

CORROPOLI – L’anno scolastico si è ormai concluso, portando con sé la maturazione di una nuova esperienza: la didattica a distanza. Tante sono state le iniziative messe in campo da docenti e allievi della scuola italiana per far fronte ad un’emergenza sociale oltre che sanitaria, come il laboratorio di arteterapia promosso dall’I.C. Corropoli-Colonnella-Controguerra diretto da Manuela Divisi. Durante il lungo periodo di lockdown dovuto al Covid-19, gli alunni delle classi prime della Scuola secondaria di I grado di Colonnella e di Controguerra hanno realizzato un interessante laboratorio artistico “a distanza” sotto la guida della docente Sara Staffilano. Il lavoro didattico, dal titolo “Finestre artistiche”, è nato in risposta alla condizione di isolamento che tutti abbiamo vissuto, in cui la quotidianità dei ragazzi si è come ‘cristallizzata’, allontanando gli studenti dalla scuola e dal mondo reale.

Il laboratorio prodotto ha preso spunto dall’opera di un artista spagnolo, Silvestre Santiago, conosciuto come Pejac, autore per lo più di murales e sperimentatore di varie tecniche artistiche, protagonista nei mesi scorsi di una divertente campagna che è diventata subito virale. Attraverso i suoi canali social, l’artista ha diffuso immagini di opere d’arte create sui vetri delle finestre della propria abitazione. Si tratta di ambientazioni surrealiste e visionarie, nelle quali personaggi stilizzati dipinti a pennarello nero interagiscono con lo sfondo esterno, rielaborando il paesaggio urbano circostante e dando così nuova vita allo skyline della città con la creazione di scenografie dinamiche e divertenti. Ecco allora una recinzione, un tetto o le nuvole del cielo trasformarsi nell’evocazione di un magico scenario all’interno del quale far convivere figure liriche e dal linguaggio minimalista, da fotografare e condividere poi sui social attraverso l’hashtag #stayarthomepejac.

“Questo laboratorio”, ha spiegato la prof. ssa Staffilano, “ha permesso ai ragazzi di pensare creativamente, dando loro la possibilità di gridare attraverso l’arte la speranza e la voglia di continuare a vivere e a sognare con la fantasia. Dalle finestre delle loro abitazioni gli alunni hanno reinventato lo spazio urbano e interagito con il paesaggio che vedevano all’esterno”. Invece di dipingere direttamente sulla finestra (come ha fatto Pejac nella sua opera), gli alunni hanno incollato alla finestra con del nastro adesivo parti di disegno del paesaggio che avevano davanti, frammenti di giornale, applicazione di silhouettes stampate e ritagliate oppure ideate e realizzate direttamente da loro. In questo modo gli studenti hanno consentito a compagni e docenti di entrare ‘in punta di piedi’ nelle loro case e di condividere attraverso il potere della fantasia il paesaggio circostante, a loro conosciuto e perciò rassicurante, in un momento di forte paura e difficoltà emotiva. “Anche se distanti fisicamente, abbiamo vissuto insieme un momento di creativa e surreale realtà”, ha concluso la docente: una testimonianza attiva di come l’arte possa far bene all’anima, generando nuovi mondi possibili di speranza e fiducia nel futuro. I lavori realizzati dai ragazzi sono stati raccolti in un video consultabile sul sito dell’Istituto.

Abruzzo

Abruzzesi nel mondo, fondi dalla Regione

Finanziamenti per le Associazioni Abruzzesi nel mondo

Published

il

Abruzzesi nel mondo, fondi dalla Regione, questo il comunicato ufficiale.

Circa 80 mila euro di risorse per finanziare 18 progetti promossi dalle associazioni degli abruzzesi all’estero nell’ambito dell’avviso pubblico “Interventi a favore degli abruzzesi nel mondo – annualità 2020”. E’ questo un primo, importante, risultato dell’iniziativa avviata dal Cram Abruzzo che per la prima volta ha promosso un avviso pubblico per finanziare progetti culturali, associativi e di comunicazione organizzati dalle associazioni degli abruzzesi all’estero. I progetti presentati sono passati al vaglio di una commissione tecnica regionale che ha elaborato una graduatoria di merito in base ad un disciplinare di gara approvato dalla Giunta regionale contenente elementi oggettivi di valutazione.

La successiva ripartizione delle risorse è stata fatta in base ad un algoritmo in ragione della posizione in classifica generale assegnata dalla Commissione tecnica alla proposta progettuale e in base alla consistenza finanziaria dell’intero progetto. L’avviso prevedeva due linee di azione: nell’asse 1 sono stati ammessi a selezione i progetti di attività tesi a rinsaldare il legame con la terra d’origine e a rafforzare il senso di appartenenza; nell’asse 2 i progetti di comunicazione. Il valore e la qualità dei progetti presentati e finanziati hanno confermato quanto sia sentita tra gli abruzzesi che vivono all’estero la necessità di mantenere forte il legame con la propria terra d’origine. Passaggio non semplice, se si pensa che la seconda e terza generazione dell’emigrante abruzzese non ha alcun contatto con la terra d’origine dei propri genitori. Il lavoro promosso dalla Giunta regionale e dal Cram con l’Avviso pubblico ha proprio l’obiettivo di un coinvolgimento delle nuove generazioni. Non a caso sono stati finanziati progetti che permettono alle nuove generazioni di conoscere la terra d’origine dei propri genitori, mediante viaggi in Abruzzo, oppure che permettono di tenere attivo un canale di informazione con l’Abruzzo grazie all’azione quotidiana dei giovani residenti all’estero. Non mancano naturalmente progetti che portano il nome, le tradizioni e le bellezze naturalistiche dell’Abruzzo all’estero, soprattutto in chiave di sviluppo turistico.

Continua a leggere

Abruzzo

Buon Ferragosto da Alba Adriatica e rispettate le regole

Le parole del Sindaco Casciotti

Published

il

Buon Ferragosto da Alba Adriatica e rispettate le regole. Queste le parole del Sindaco di Alba Adriatica, Antonietta Casciotti.

Cari concittadini e graditi ospiti
assistiamo anche nella nostra Provincia a comunicazioni relative a nuovi contagi al COVID19.

Rinnovo l’invito a seguire le prescrizioni e le indicazioni raccomandate dalle autorità sanitarie così da poter consentire a tutti noi di vivere in sicurezza questo periodo estivo

Ciascuno faccia la propria parte con responsabilita’ ed equilibrio secondo il principio di leale collaborazione.

Viviamo in sicurezza gli spazi di socialità riacquisiti con sacrifici.

Confidando nel senso di responsabilità individuale di ciascuno di Voi auguro di trascorrere un sereno Ferragosto in sicurezza

Continua a leggere

Abruzzo

Coronavirus: altri 13 positivi in Abruzzo

Lo comunica nel report la Regione

Published

il

Vincenzo Pomeo Bava esulta per la ricerca sul vaccino Coronavirus

 In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3545 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila.

Rispetto a ieri si registrano 13 nuovi casi.

23 pazienti (-1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 218 (+9 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 472 pazienti deceduti (invariato rispetto a ieri); 2831 dimessi/guariti (+5 rispetto a ieri, di cui 10 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2821 che hanno cioè risolto i sintomi dell’infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 242 (+8 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 139426 test.

Del totale dei casi positivi, 293 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+3 rispetto a ieri), 884 in provincia di Chieti (+3), 1648 in provincia di Pescara (+7), 689 in provincia di Teramo, 28 fuori regione e 3 per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell’Assessorato regionale alla Sanità.

Il prossimo report sarà trasmesso lunedì 17 agosto. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone