fbpx
Connect with us

Abruzzo

Emergenza Acqua a Martinsicuro, Alba Adriatica e altri comuni: il Ruzzo risponde

Comunicazione ufficiale dell’ente

Published

il

Emergenza Acqua a Martinsicuro, Alba Adriatica e altri comuni: il Ruzzo risponde. Negli ultimi giorni in alcune zone di Comuni della Val Vibrata si registrano segnalazioni di carenza d’acqua. Fortunatamente (e grazie all’assetto tecnico e alla capacità di intervento che la Ruzzo Reti si è data) la situazione non è grave, come in gran parte dell’Abruzzo. Ma la carenza c’è. Le sorgenti della Ruzzo Reti hanno avuto una diminuzione della loro portata di circa il 30%. Il nostro territorio, e non solo, risente di una carenza idrica causata dalla scarsa nevosità e piovosità degli ultimi anni. A tutto ciò si aggiunga che in questo periodo c’è un notevole incremento dei consumi causati dalla stagionalità delle presenze sul territorio, a forte vocazione turistica, accentuato tra l’altro da mesi con aumento dei consumi d’acqua per l’emergenza sanitaria Covid-19. Lo schema idraulico dell’acquedotto del Ruzzo per natura strutturale penalizza i comuni cosiddetti “terminali”. Per ovviare a questo disagio la Ruzzo Reti ha messo in campo misure straordinarie, quali il trasporto di acqua con autobotti (15 trasporti straordinari in Val Vibrata solo il 9 agosto), manovre straordinarie sulle reti, chiusura dei fontanini pubblici, monitoraggi rafforzati di impianti e reti, misure insomma che quotidianamente “spostano” acqua sulle zone più critiche.
Gli operatori sono costantemente impegnati, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per monitorare l’andamento delle reti e valutare in tempo reale le azioni utili da eseguire, fino eventualmente a ricorrere alla chiusura programmata dei serbatoi nelle aree più critiche. Naturalmente appena la nuova captazione delle acque per la Val Vibrata e per il rafforzamento di erogazione di tutte le zone sarà effettiva, il problema carenza non si presenterà più. Intanto però è necessario far fronte a questi disagi ed è indispensabile che i Sindaci di tutti i Comuni (non solo quelli interessati al problema immediato) facciano si che la Cittadinanza rispetti le regole per il risparmio dell’acqua. I Sindaci possono ricordare ai propri concittadini il sostegno del corretto uso dell’acqua destinata al consumo umano e contrastare le cattive abitudini come, ad esempio, l’innaffiamento di orti e giardini e il lavaggio di autovetture o altro.

Abruzzo

Martinsicuro: a scuola con PEDIBUS

Venerdì 25 incontro informativo in Comune

Published

il

L’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Istituto Comprensivo “Sandro Pertini” di Martinsicuro quest’anno attiverà, preliminarmente in via sperimentale, il servizio Pedibus.

Formato da gruppi organizzati di alunni e guidato da personale dedicato, il Pedibus parte da un capolinea e, seguendo un percorso stabilito, raccoglie passeggeri alle “fermate” predisposte lungo il cammino, rispettando l’orario prefissato, per accompagnare i ragazzi a scuola e nel tragitto di ritorno a casa.

Il servizio Pedibus sarà attivato preliminarmente con tre linee a Martinsicuro ed una linea a Villa Rosa, ma nuovi percorsi potranno essere attivati anche in base alle adesioni (in allegato i tracciati previsti e quelli di eventuale attivazione).

Le adesioni per le linee già previste e per quelle eventualmente attivabili possono essere comunicate compilando la modulistica allegata e consegnandola al protocollo dell’Ente dal lunedì al venerdì (09.00-13.00) o via pec (protocollo.martinsicuro@pec.it) – modello in allegato.

Il Pedibus è un’esperienza già attivata con successo in molte realtà e, oltre ai benefici sulla socializzazione e sulla salute fisica e mentale dei bambini, permette loro di apprendere sul campo le norme di educazione civica e stradale nel percorso casa-scuola, contribuendo così alla formazione di pedoni consapevoli.

VENERDÌ 25 SETTEMBRE ALLE ORE 18 PRESSO LA SALA CONSILIARE IN VIA A. MORO 32/A (SEDE MUNICIPALE) SI TERRÀ UN INCONTRO DIVULGATIVO ED INFORMATIVO.

Lo si legge dal sito internet del Comune Vibratiano.

Continua a leggere

Abruzzo

Massima allerta per coronavirus in provincia di Teramo

Invito a fare il vaccino anti influenzale

Published

il

Massima allerta per coronavirus in provincia di Teramo. Un appello accorato alla responsabilità personale, quello lanciato oggi in conferenza stampa dal Dr. Pierluigi Tarquini, Responsabile di Malattie Infettive all’Ospedale di Teramo, dal Direttore Generale Maurizio Di Giosia e dal Sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto, presente anche lui all’incontro.
“Il Reparto di Malattie Infettive si è di nuovo riempito per una recrudescenza di contagi da Coronavirus che, negli ultimi giorni, sta decisamente crescendo. Al momento ci sono 12 pazienti ricoverati, tutti con polmonite, ma se nei giorni scorsi i contagi erano riconducibili a cluster familiari e contatti avvenuti in occasione di feste e incontri, stanno crescendo i pazienti che non hanno davvero idea di come abbiano potuto contrarre la malattia.
Questo vuol dire che il virus sta circolando in maniera importante, soprattutto sulla costa teramana, e che con ogni probabilità ci sono molti soggetti asintomatici in grado di contagiare coloro con cui vengono a contatto.
E’ fondamentale, in questo momento in cui non è certo possibile pensare ad un nuovo lockdown, appellarsi alla responsabilità che ognuno di noi deve avere nel contatto con gli altri. Indossare la mascherina, rispettare le distanze e – se possibile – applicare la “regola del 6”, al momento operativa in Gran Bretagna, cioè quella di non soggiornare in luoghi chiusi in gruppi più ampi di 6 persone.
Credo che le Autorità debbano comunque intensificare i controlli e sanzionare i comportamenti scorretti cui al momento assistiamo, dettati probabilmente dal rilassamento estivo che ha colto un po’ tutti. E’ ora di tornare, dunque, ad una maggiore responsabilità sia verso se stessi che verso gli altri.”

Queste, le dichiarazioni del Dr. Tarquini, seguite a ruota da quelle del Sindaco che, oltre a rivolgere lo stesso appello ai cittadini, ha chiesto un lavoro sinergico tra tutte le Istituzioni territoriali, ma anche nazionali, poiché contro questo nemico invisibile non si può combattere da soli. D’Alberto, proprio al fine di coinvolgere i suoi colleghi, ha annunciato una imminente convocazione del Comitato Ristretto dei Sindaci per studiare strategie comuni per arginare i nuovi contagi.

Il Direttore Generale Maurizio Di Giosia ha riferito, poi, di aver riaperto ai pazienti Covid l’Unità Operativa di Pneumologia che, al momento, ospita già 3 dei 12 ricoverati al Mazzini, ai quali bisogna aggiungere altre 5 persone Covid positive, ricoverate presso la RSA di Bivio Bellocchio a Giulianova.
La raccomandazione finale, rivolta a tutti, è quella di vaccinarsi contro l’influenza stagionale, soprattutto in vista della compresenza del Covid-19.
La vaccinazione anti influenzale, infatti, non solo è utile a poter distinguere tra le due infezioni, ma anche perché un recente studio scientifico ha dimostrato come i virus influenzali facilitino l’ingresso del coronavirus nei polmoni, aumentando il numero dei recettori con cui il Covid si può legare.

Lo si legge dal comunicato stampa della ASL di Teramo.

Continua a leggere

Abruzzo

Chiusura del Gran Sasso rinviata

Era prevista per questa sera e per domani

Published

il

Chiusura del Gran Sasso rinviata.Strada dei Parchi comunica: annullata la chiusura della tratta autostradale San Gabriele/Colledara – Assergi (Traforo del Gran Sasso), annunciata sabato scorso, dalle ore 22:00 dei giorni 21 e 22 settembre alle ore 06:00 dei giorni successivi.

Il Traforo del Gran Sasso resterà pertanto aperto al traffico in entrambe le direzioni nella notte di lunedì 21 e di martedì 22 settembre.

Per tutti gli aggiornamenti in tempo reale sulle condizioni del traffico e della viabilità di A24 e A25, inclusi eventuali aggiornamenti sulla percorribilità della tratta in oggetto, si raccomanda di visitare il sito www.stradadeiparchi.it

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone