fbpx
Connect with us

Teramo

Giulianova: perde la vita a 16 mesi

Pubblicato

il

GIULIANOVA – Tragedia al pronto soccorso di Giulianova nella notte tra nella notte tra sabato e domenica. Un bimbo di soli 16 mesi è morto a causa di un’insufficienza respiratoria. Da quanto si apprende dai medici pare che sia stata causata da una bronchite pregressa nascosta. Pare che il piccolo avesse un leggero raffreddore e da lì avrebbe iniziato a dare i primi segnali di sofferenza nella respirazione.

Il bimbo era rientrato da una settimana dalla Germania dove i genitori si sarebbero trasferiti per esigenze lavorative. Purtroppo, la corsa disperata in ospedale non è servita: appena  intubato per la respirazione assistita, il cuore ha ceduto.

Abruzzo

Giulianova, annunciata questa mattina la pubblicazione di un volume sulla vita e l’opera di Gaetano Braga

Pubblicato

il

GIULIANOVA – E’ stata annunciata questa mattina, in Sala consiliare, la pubblicazione del libro “Gaetano Braga. Biografia del violoncellista compositore” di Giovanni Di Leonardo, studioso della vita e dell’opera del celebre musicista giuliese. Il volume uscirà nei primi mesi del prossimo anno, anticipando la pubblicazione di un cd, il terzo, contenente brani inediti. Il libro racconta, in 550 pagine, la vita di Braga e il contesto socio culturale che lo ha visto indiscusso protagonista, a Giulianova, in Italia e all’estero. Il professor Di Leonardo ha ringraziato pubblicamente l’amministrazione del Sindaco Jwan Costantini per aver appoggiato da subito i progetti di valorizzazione del compositore, interrompendo una lunga serie di no e di porte chiuse. Di Leonardo ha sottolineato l’alto valore della figura di Braga, raccontando aneddoti e dettagli di un’opera varia e preziosa. ” Impariamo a veicolare l’immagine della città attraverso Gaetano Braga- ha esortato il Sindaco Jwan Costantini – Non si tratta di “venderci”, ma di raccontarci, esaltando il figlio  di Giulianova più celebre e ammirato, in Italia e nel mondo.” Paolo Giorgini ha sottolineato l’importanza del testo di Di Leonardo e la necessità di far conoscere Braga anche ai più giovani perchè lo percepiscano alla stregua di una star dei nostri giorni. Nelle parole di Sergio Piccone Stella, tutto il portato di un musicista dalla genialità rara e dalla produzione variegata. Promuovere la sua musica, far conoscere la sua vita e il ruolo rivestito nella cultura ottocentesca mondiale, deve essere una prospettiva e una promessa che impegneranno l’amministrazione oggi e nei prossimi anni.

Continua a leggere

Abruzzo

Covid-19, a Teramo e provincia le pensioni di novembre in pagamento dal 25 ottobre

Pubblicato

il

replica di poste italiane

TERAMO – Poste Italiane comunica che in provincia di Teramo le pensioni del mese di novembre verranno accreditate a partire da lunedì 25 ottobre per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti dai 53 ATM Postamatdisponibili nel territorio, senza bisogno di recarsi allo sportello.

In continuità con quanto fatto finora e con l’obiettivo di evitare assembramenti, il pagamento delle pensioni in contanti avverrà secondo la seguente turnazione alfabetica organizzata per cognomi: 

dalla A alla B lunedì 25 ottobre

dalla C alla D martedì 26 ottobre

dalla E alla K mercoledì 27 ottobre

dalla L alla O giovedì 28 ottobre 

dalla P alla R venerdì 29 ottobre

dalla S alla Z sabato mattina 30 ottobre.

La calendarizzazione potrà variare in base al numero di giorni di apertura dell’ufficio postale di riferimento.

Poste Italiane ricorda inoltre che i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli uffici postali e che riscuotono normalmente la pensione in contanti, possono richiedere, delegando al ritiro i Carabinieri, la consegna della pensione a domicilio.

Le modalità di pagamento anticipato delle pensioni hanno carattere precauzionale e sono state introdotte con l’obiettivo prioritario di garantire la tutela della salute dei lavoratori e dei clienti di Poste Italiane. È necessario indossare la mascherina protettiva, entrare nell’ufficio postale solo all’uscita del cliente precedente e tenere la distanza di almeno un metro, sia in attesa all’esterno sia nelle sale aperte al pubblico.

Poste Italiane ricorda inoltre che in 24 uffici postali della provincia di Teramo è possibile prenotare il proprio turno allo sportello tramite WhatsApp. Richiedere il ticket elettronico con questa modalità è molto semplice: basterà memorizzare sul proprio smartphone il numero 3715003715 e seguire le indicazioni utili a conseguire la prenotazione del ticket. Per gli uffici abilitati alla prenotazione su WhatsApp, è stata riattivata anche la possibilità di prenotare il proprio turno allo sportello da remoto direttamente da smartphone e tablet utilizzando l’app “Ufficio Postale” oppure da pc collegandosi al sito poste.it, senza la necessità di registrarsi. 

Per conoscere gli uffici abilitati alla prenotazione del ticket da remoto e per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.

Continua a leggere

Abruzzo

Agricoltura, Abruzzo terzultimo e pericolo disimpegno per fondi PSR. Pepe: “A rischio 43 mln di euro”

Pubblicato

il

TERAMO – “Sono 43 i milioni di euro che l’Abruzzo rischia di dover restituire all’Europa se non verranno erogati entro fine anno e questo ci pone di nuovo sotto “pericolo disimpegno” con la perdita dei fondi europei destinati allo sviluppo rurale. Con il 49,46% di spesa complessiva sostenuta siamo infatti i terzultimi in Italia e il confronto con altre regioni “in transizione” è impietoso: il Molise è al 72,24% e la Sardegna al 71,44, solo per fare un paio di esempi, e tutto questo mentre la Giunta Regionale si accapiglia e litiga su questioni che, francamente, hanno ben poco interesse per i cittadini”. 

Questo è quanto afferma il Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd Dino Pepe a commento dell’avanzamento della spesa dei fondi del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) destinati all’Abruzzo. “Dobbiamo ancora una volta constatare che ogni pezzo del mondo agricolo della nostra regione è in affanno per l’inadeguatezza di fondo dell’Assessore Imprudente e del presidente Marsilio” incalza Pepe. “Il PSR è solo la punta dell’iceberg, basti pensare ai problemi mai affrontati, in questi 30 mesi, come i danni causati dalla fauna selvatica, come anche gli aiuti mai arrivati ai produttori del latte e agli imprenditori degli altri comparti. Ultimo disastro in ordine cronologico è dato dal clamoroso flop dell’Abruzzo sui fondi del Recovery Plan destinati alle risorse idriche in agricoltura dove la nostra regione non ha prodotto alcun progetto capace di rispettare i criteri di ammissibilità con la conseguenza di non partecipare al riparto dei circa 2 miliardi di euro disponibili”. 

Tra le questioni mai affrontate – prosegue il Vice Capogruppo del Partito Democratico in Consiglio Regionale – quella legata all’organizzazione degli uffici regionali è forse la più emblematica: il Dipartimento Agricoltura ha una carenza di organico preoccupante! Sono 70, infatti, le unità di personale andate in pensione e mai sostituite. La Giunta Marsilio non ha mai predisposto un turnover e questo ha di fatto paralizzato ogni attività. Sono mesi che non vengono pubblicati nuovi avvisi: le istruttorie dei bandi scaduti stentano a partire o comunque hanno ritardi di anni e l’avanzamento della spesa, che poi è determinate per evitare il disimpegno dei fondi europei, è praticamente ferma. Si sottraggono poi risorse importanti agli agricoltori per pagare prestazioni come, ad esempio, l’assistenza tecnica e altre consulenze”. “E’ utile ricordare che, negli ultimi due anni, il disimpegno dei fondi del PSR è stato evitato solo grazie ed esclusivamente al lavoro della passata Giunta in quanto, nel 2018, siamo riusciti, attraverso una costante attività data da una programmazione ben definita, ad erogare oltre 15milioni di euro in più della spesa complessiva imposta all’Abruzzo dall’Europa, e questo ha determinato, a cascata, benefici oggettivi, per la Giunta Marsilio per gli anni 2019 e 2020. In sostanza il disimpegno è stato evitato grazie al lavoro svolto fino al dicembre 2018 per il quale ringrazio il Dipartimento Politiche Agricole della Regione. Il comparto agricolo – conclude Dino Pepe – è quello che più ha patito la superficialità e l’approssimazione con cui la destra sta governando la Regione, i prossimi mesi saranno fondamentali per la nostra economia, ma per agganciare la ripresa serve un cambio di passo, cosa, che al momento, non sembra interessare troppo Marsilio ed Impudente impegnati a difendere gli interessi dei loro partiti politici”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy