fbpx
Connect with us

Ascoli Piceno

L’obbligo della mascherina dalle 18 alle 6 a San Benedetto. Sotto osservazione dalla Polizia Municipale

Carlo Di Natale

Published

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Subito dopo l’emanazione dell’ordinanza del Ministero della Salute che chiude le discoteche e impone l’uso della mascherina dalle 18 alle 6 in tutti gli spazi pubblici dove c’è rischio di assembramento, l’Amministrazione comunale ha organizzato un servizio di presidio del centro cittadino e di quello di Porto d’Ascoli per informare turisti e residenti sulle nuove disposizioni.

Personale della Polizia Municipale, supportato dai volontari della Protezione civile e della Croce Rossa Italiana, sono a turno in servizio già da lunedì 17 agosto, dalle 18 fino a sera inoltrata, pattugliano a piedi le strade del centro per invitare all’uso della mascherina nei luoghi dove si concentrano le persone.

Grazie ad una fornitura residua esistente in magazzino, il personale è in condizione di fornire una mascherina usa e getta a coloro che ne fossero temporaneamente sprovvisti.

I volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri svolgono lo stesso servizio in occasione dei mercati infrasettimanali dove l’obbligo della mascherina è in vigore dal momento della riapertura successiva al lockdown.

Questa azione di informazione e prevenzione – conclude il comunicato stampa del Comune – durerà qualche giorno per consentire a tutti di prendere l’abitudine all’uso della mascherina e sarà accompagnata da una campagna di comunicazione attraverso i totem multimediali installati in centro e all’ingresso sud della città.

Ascoli Piceno

Acquaviva Picena: ladri in azione in un’azienda, si indaga

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

carabinieri arresto

ACQUAVIVA PICENA – Nelle prime ore di ieri, intorno alle 4.15, dei malviventi hanno fatto irruzione in un’azienda portando via dei macchinari tecnologici. Degli accertamenti si stanno occupando i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto, visionando anche i filmati delle telecamere di sorveglianza. Il valore del materiale rubato è in fase di accertamento.

Continua a leggere

Ancona

Ben 350 nuovi positivi al CoViD-19 nelle Marche

I dati regionali sulla pandemia

Avatar

Published

il

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3046 tamponi: 1731 nel percorso nuove diagnosi e 1315 nel percorso guariti. I positivi sono 351 nel percorso nuove diagnosi: 70 in provincia di Macerata, 125 in provincia di Ancona, 44 in provincia di Pesaro Urbino, 52 in provincia di Fermo, 41 in provincia di Ascoli Piceno e 19 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (44 casi rilevati), contatti in setting domestico (105 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (102 casi rilevati), 5 casi registrati nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (9 casi rilevati), 4 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (12 casi), 4 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario e 1 rientro dal Bangladesh. Di 65 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Continua a leggere

Ascoli Piceno

Covid: approvato il “Bonus per Ascoli Piceno”

390mila euro per circa 800 imprese e partite Iva del territorio

Avatar

Published

il

«L’Amministrazione Comunale ha fatto e continuerà a fare la sua parte, ma adesso vogliamo che anche il Governo si attivi concretamente per aiutare il popolo ascolano e italiano». Queste le parole del Sindaco di Ascoli Piceno Marco Fioravanti, dopo che – nella giornata odierna – la Giunta Comunale ha approvato la misura straordinaria a sostegno delle attività produttive denominata “Bonus per Ascoli Piceno” . «Abbiamo stanziato una somma di ben 390mila euro, a fondo perduto, da destinare a circa 800 attività del nostro territorio. In questo modo potremo erogare un contributo una tantum di 500€ a ciascuna attività appartenente a quelle categorie di esercizi che sono stati sospesi dal Dpcm dell’11 marzo e sono rimasti sospesi anche in seguito al Dpcm del 26 aprile. Siamo ben consapevoli di come questa misura non potrà sostituirsi alle necessarie risorse che devono arrivare dallo Stato, ma per un Comune come il nostro aver reperito un cospicuo fondo di 390mila euro da destinare a circa 800 imprese e partite Iva del territorio rappresenta un grande sforzo. Uno sforzo che abbiamo però fatto con convinzione e determinazione, dimostrando ancora una volta la concreta vicinanza della nostra Amministrazione ai cittadini e alle attività ascolane. Grazie al lavoro congiunto con l’assessore al Bilancio Dario Corradetti, vogliamo scongiurare una situazione di crisi irreversibile delle nostre attività, per tutelare l’offerta di beni e servizi e il livello occupazione del nostro territorio. Adesso però è necessario che intervenga il Governo: non si possono chiudere piscine, palestre, teatri e cinema o far abbassare le serrande ai locali alle ore 18 senza dare sostegno a chi risulta coinvolto da queste misure restrittive. La salute pubblica è certamente prioritaria, ma non per questo possiamo abbandonare migliaia e migliaia di famiglie e attività che rappresentano il tessuto sociale, economico, produttivo e umano del nostro Paese. È inammissibile che il Governo penalizzi quelle attività, associazioni o esercizi commerciali che hanno speso soldi, tempo e risorse per mettersi in regola con norme e protocolli imposti dal Governo stesso per la prima riapertura. Serve uno stato di crisi per il turismo, serve un immediato e concreto sostegno a tutte le attività produttive e culturali colpite dall’ultimo Dpcm. Il Governo deve necessariamente fare la sua parte, il Governo deve restare al fianco del popolo. Non possiamo superare l’emergenza Covid per poi dover affrontare una ancor più drammatica emergenza sociale ed economica: servono incentivi concreti e immediati, altrimenti sarà la fine per il nostro Paese».

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini