fbpx
Connect with us

Macerata

Macerata: dal 1 settembre riaprono gli asili nido

Benedetta Mura

Published

il

Dal 1 settembre riapriranno gli asili nido del Comune di Macerata. L’apertura riguarderà cinque nidi comunali, mentre per il sesto, il Gianburrasca, situato all’interno del polo universitario Bertelli, si dovrà attendere il 10 settembre, per via dei lavori programmati dall’ateneo e non ancora conclusi. Le nuove iscrizioni, invece, partiranno dal 7 settembre. Una riapertura, resa possibile dal coordinamento dell’amministrazione comunale e di tutti gli asili di Macerata. Per un corretto svolgimento delle attività educative sarà fondamentale la collaborazione di tutte le famiglie e la stretta osservazione delle disposizioni anti-Covid previste dai decreti ministeriali e regionali. Alle famiglie si chiede di sottoscrivere un patto di responsabilità reciproca che riguarda la dimensione educativa e la necessaria connessione tra protocolli di sicurezza e qualità delle esperienze dei bambini. La ripresa richiede, infatti, la volontà e lo sforzo comune e condiviso di tutta la comunità. Garantire servizi sicuri, accessibili e di qualità ai bambini e alle bambine dei nidi è l’impegno che l’Amministrazione comunale, il personale dei nidi e le famiglie si assumono insieme per la riapertura dei servizi educativi e il ritorno alla socialità dei più piccoli – questo è quanto dichiarato dal Comune di Macerata in un comunicato stampa.

Gli asili nido comunali garantiranno i soliti servizi di erogazione per i bambini da 0 a 3 anni, nel rispetto della capienza dei locali e delle norme sanitarie. In relazione a ciò i bambini verranno suddivisi in gruppi stabili da 14 o 10, ognuno gestito da due insegnanti. L’equipe educativa si occuperà della formazione dei gruppi in base alle caratteristiche dei bambini e degli spazi a disposizione, per permettere a tutti di godere del diritto all’educazione in un clima sicuro e sereno. I locali saranno suddivisi per accogliere i piccoli e le attività di relazione e gioco. Tutti i materiali, oggetti e giochi saranno frequentemente sanificati e assegnati a ciascun gruppo.

Per quanto riguarda gli orari da seguire, le famiglie potranno portare i bambini dalle 7.40 alle 9.30, seguendo tempi scaglionati prestabiliti tra educatori e genitori. Fin dall’esterno delle strutture saranno indicati con una specifica segnaletica distanze da mantenere, aree di attesa e modalità di ingresso.

I bambini potranno essere accompagnati da un solo genitore o adulto che dovrà compilare e firmare il registro delle presenze giornaliero dove si tiene traccia dell’automonitoraggio delle condizioni di salute. L’ambientamento può essere fatto con il genitore in presenza, preferibilmente all’esterno, scaglionando opportunamente gruppi e orari nei diversi spazi, un genitore per volta per ogni gruppo di bambini. La precondizione per la presenza nei nidi è l’assenza di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37,5 °C anche nei tre giorni precedenti, non essere stati in quarantena o in isolamento domiciliare, non essere stati a contatto con persone positive, negli ultimi 14 giorni – conclude così il comunicato stampa.

Ancona

Ben 350 nuovi positivi al CoViD-19 nelle Marche

I dati regionali sulla pandemia

Avatar

Published

il

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 3046 tamponi: 1731 nel percorso nuove diagnosi e 1315 nel percorso guariti. I positivi sono 351 nel percorso nuove diagnosi: 70 in provincia di Macerata, 125 in provincia di Ancona, 44 in provincia di Pesaro Urbino, 52 in provincia di Fermo, 41 in provincia di Ascoli Piceno e 19 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (44 casi rilevati), contatti in setting domestico (105 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (102 casi rilevati), 5 casi registrati nel setting lavorativo, contatti in ambiente di vita/divertimento (9 casi rilevati), 4 casi rilevati nel setting assistenziale, contatti in setting scolastico/formativo (12 casi), 4 casi riscontrati nello screening realizzato in ambito sanitario e 1 rientro dal Bangladesh. Di 65 casi si stanno effettuando le indagini epidemiologiche.

Continua a leggere

Macerata

Serie C, Matelica, Volpicelli: “Felice per i tre gol”

Luigi Tommolini

Published

il

MATELICA – Volpicelli: “Felice per i tre gol, lavoreremo per non ripetere gli errori cercando sempre di portare a casa il miglior risultato possibile”

La rete è sempre la benzina migliore per un attaccante e c’è stata anche qualche esultanza particolare …

Dopo quattro turni a secco, sbloccarmi era una cosa a cui ovviamente a livello personale tenevo, il rammarico è che purtroppo gli ultimi due centri sono valsi solo un punto alla squadra. La dedica è ovviamente alla mia famiglia, alla mia compagna Jasmine, a mio figlio Pasquale e alla secondogenita che sta per arrivare e che si chiamerà Ludovica.

Le gare con Mantova e Arezzo hanno lasciato un po’ di amaro in bocca…

Dobbiamo giocare tutte le partite come finali, con l’abnegazione, l’entusiasmo e l’umiltà che ci hanno contraddistinto nelle prime uscite. Siamo una squadra giovane e neopromossa, dobbiamo avere sempre un atteggiamento volitivo. A Mantova hanno purtroppo pesato sul risultato alcuni errori individuali. Con l’Arezzo invece, dopo un primo tempo fantastico, giocato su alti ritmi, siamo fisiologicamente calati un po’ e una squadra esperta come l’Arezzo ci ha subito punito. Abbiamo capito i nostri errori e ci lavoreremo sodo, cercando di non ripeterli più in futuro.

Nel prossimo turno affronterete in trasferta la VirtusVecomp Verona

Una squadra che sa il fatto suo e che ho già incontrato nella scorsa stagione. Insieme al mister in settimana inizieremo a studiare gli avversari e nel frattempo, come sempre, ci concentreremo su noi stessi, cercando anche di recuperare dalla stanchezza e dai piccoli acciacchi che queste tre partite in otto giorni ci hanno purtroppo portato.

Come ti sembra questo girone?

Le squadre, dall’ultima alla prima, sono tutte attrezzate. Ogni volta che si scende in campo bisogna dare il massimo e cercare di portare a casa il migliore risultato. Poi se le cose vanno bene è la cosa migliore per tutti, mentre, quando c’è qualcosa che non va, non bisogna piangersi addosso, ma subito rimboccarsi le maniche per recuperare e migliorare. La nostra filosofia è quella di guardare e pensare partita dopo partita. Nelle prime uscite abbiamo affrontato formazioni fortissime, diverse altre allestite per il vertice stanno pian piano venendo fuori. Il girone è molto equilibrato e non c’è nulla di scontato. Noi dobbiamo avere sempre il coltello tra i denti.

(foto Gianmaria Matteucci ®)


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Macerata

Matelica-Arezzo: la parola alla DG

Luigi Tommolini

Published

il

MATELICA – Le parole della DG Roberta Nocelli dopo Matelica – Arezzo

“Approfitto – ha proseguito la Nocelli – per fare delle considerazioni sulla nostra prima gara a porte aperte. Sulla stampa sono comparse diverse foto di persone in fila per entrare all’Helvia Recina, con tanto di lamentele e qualche isterismo inutile. Avevamo dato tutte le informazioni per evitare assembramenti: dove comprare il biglietto, come stampare e portare l’autocertificazione, le indicazioni per i parcheggi locali e tutto ciò che potesse essere utile a velocizzare le pratiche fondamentali per il contenimento del Covid-19”.

“È normale che dopo otto mesi di chiusura, con una nuova categoria che si somma alle misure di prevenzione, qualche difficoltà ci potesse essere. A tutti coloro che hanno dovuto aspettare – ha dichiarato la DG – personalmente e con molta umiltà chiedo scusa. Non posso però tollerare la maleducazione e l’arroganza di voler andare contro le regole, mettendo in difficoltà chi lavora e chi ha la responsabilità della gestione di un evento come la partita, soprattutto in una situazione pandemica mai vissuta come quella che stiamo affrontando. Da domenica anche noi torneremo a porte chiuse, purtroppo, con la speranza di riaprire presto. Nel frattempo lavoreremo per migliorare quanto fatto. Vi chiediamo di collaborare e la prossima volta di agevolare in tutti i modi l’ingresso. Ne riparleremo a tempo debito, quando ci sarà permesso di nuovo di poter assistere alle gare tutti insieme”.

“Per ora – ha concluso la Nocelli – resta il rammarico di aver buttato due punti in campo, anche se sono sicura che questo passaggio ci servirà per crescere in futuro. Ieri siamo stati sciuponi, non abbiamo portato a casa tutto e avremmo dovuto. Potevamo fare meglio? Si può sempre fare di più, intanto camminiamo e andiamo dritti verso il nostro obiettivo. Nel frattempo, sfoggiate un sorriso, godetevi un pochino la vita e evitate di avvelenarvi il fegato per cose futili, rispettate il distanziamento, usate la mascherina, lavatevi o sanificatevi le mani …. e sempre forza Matelica!”.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini