fbpx
Connect with us

Marche

Samb, ufficiale: Nocciolini è rossoblu

“Finalmente sono approdato alla Samb”. Dati e Carriera.

Luigi Tommolini

Published

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La SS Sambenedettese comunica di aver acquisito a titolo temporaneo con obbligo di riscatto (in caso di promozione) le prestazioni sportive dell’attaccante Manuel Nocciolini.

“Finalmente sono approdato alla Samb – sorride Manuel -.

Sono stato vicino ai rossoblù per ben due volte e oggi sono davvero felice di poter far parte di questo progetto ambizioso.

Giocare in questa piazza per me è qualcosa di incredibile e spero che presto decidano di riaprire gli stadi perché non vedo l’ora di poter esultare sotto la Curva con i miei compagni: sono sempre stato colpito ogni volta che venivo al Riviera da avversario dallo Stadio e dalla tifoseria.

Un tifo che ti accompagna e che ti spinge e non vedo l’ora di essere trascinato da questa passione: voglio dare tutto per questa maglia e dare il mio fattivo contributo per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati”.

Un incontro con il presidente un “gomito a gomito”: “Il presidente mi ha fatto un’ottima impressione – ha concluso l’attaccante -.

Ci siamo salutati e mi ha dato il benvenuto”.

“Sono convinto – ha detto il presidente Serafino – che l’innesto di giocatori esperti come Manuel oltre a dare una marcia in più alla nostra Samb, sarà di sprone e di esempio per i nostri giovani”.


DATI E CARRIERA

Manuel Nocciolini, punta, è nato a Piombino (Livorno) il 18 maggio 1989.

E’ alto 1,82 m e pesa 78 kg.

(da tuttocalciatori.it)

Marche

Alessandria-Samb, Serafino: “Siamo fiduciosi per il campionato”

Luigi Tommolini

Published

il

ALESSANDRIA – Esce sconfitta la Samb di Paolo Montero al Moccagatta di Alessandria, campo storicamente ostico per i colori rossoblu (7 sconfitte, nessuna vittoria e un solo pareggio).

E’ micidiale l’uno-duo di Eusepi dopo diciassette minuti di gioco ma Nocciolini a metà primo tempo accorcia le distanze.

Poco prima del riposo l’espulsione di Maxi Lopez è un brutto colpo per i ragazzi di Montero che nella ripresa lottano non poco per raggiungere il pari. Il calcio di rigore piemontese al 90° spezza ogni speranza riaccesa, solo per pochi istanti, dalla rete di Panaioli al secondo minuto di recupero.


IL DOPO PARTITA

Il presidente Domenico Serafino:
“Ho visto trame di gioco interessanti: anche se non abbiamo assistito a una vittoria della Samb credo che ci toglieremo belle soddisfazioni con la squadra al completo e a pieno regime. Nonostante tutto il secondo tempo in dieci abbiamo ugualmente messo in difficoltà l’avversario e questo modo di affrontare la gara è stato importante. Archiviamo a testa alta questo primo impegno e ora guardiamo con fiducia al campionato”.


Alessandria-Samb 3-2, l’allenatore Paolo Montero

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Mercoledì 23 settembre 2020


Alessandria-Samb 3-2, Federico Angiulli

Pubblicato da Sambenedettese Calcio su Mercoledì 23 settembre 2020


ALESSANDRIA-SAMB 3-2 (pt 2-1)

Reti: 14′ e 17′ pt Eusepi (A); 22′ pt Nocciolini (S), 45′ st Arrighini su rigore, 49′ st Panaioli

US ALESSANDRIA CALCIO 1912 (3-4-3)
Pisseri; Prestia (14′ st Macchioni), Cosenza, Scognamillo; Casarini (29′ st Gazzi), Suljic, Castellano (14′ st Rubin), Parodi; Chiarello (22′ st Di Quinzio), Eusepi, Corazza (22′ st Arrighini).
All. Gregucci
A disp: Cristanto, Celia, Suppa, Vitale, Podda, Baschiazzorre, Poppa

SAMB (4-3-1-2)
Nobile; Liporace, Di Pasquale, Biondi (23′ pt Cristini), Scrugli; Rocchi. Angiulli (40′ st Masini), Shaka Mawuli (22′ st Panaioli); Chacon (1′ st Lescano); Nocciolini (22′ st Mehmetaj), Maxi.
All. Montero
A disp. Laborda, D’Ambrosio, Enrici, Fusco, Serafino, Goicoechea, Lavilla.

Arbitro: Lorenzo Maggioni di Lecco (Fabio Schirru di Nichelino, Davide Miele di Torino).

Note: Espulsioni: 46′ pt Maxi Lopez per proteste; Ammoniti: Suljic; Calci d’angolo 7-6; Fuorigioco 5-1; Recupero 1′ pt, 5′ st.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Marche

Regione Marche, situazione Coronavirus

Lo comunica il Gores

Published

il

Il Gores ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1497 tamponi: 829 nel percorso nuove diagnosi e 668 nel percorso guariti. I positivi sono 32 nel percorso nuove diagnosi: 12 in provincia di Pesaro Urbino, 12 in provincia di Ascoli Piceno, 3 in provincia di Ancona, 2 in provincia di Macerata, 1 in provincia di Fermo e 2 fuori regione. Questi casi comprendono 3 rientri dall’estero (Macedonia, Romania, Afghanistan), 11 contatti in ambito domestico, 4 soggetti sintomatici, 6 contatti stretti di casi positivi, 3 casi riscontrati dallo screening realizzato nel percorso sanitario, un caso rilevato dallo screening effettuato in ambiente lavorativo, un caso registrato in contesto assistenziale, un caso da fuori regione e 2 casi in fase di verifica.

Continua a leggere

Abruzzo

Geografia del Montepulciano, convegno in Sardegna “Tra Controguerra Doc e le Colline Teramane Docg”

Pio Di Leonardo

Published

il

CONTROGUERRA – Il Territorio e le sue eccellenze enologiche al centro dei due Forum che si terranno in Sardegna e saranno presentati da Fabrizio Di Bonaventura, vice Sindaco del Comune di Controguerra. Le due iniziative, la prima che avrà luogo giovedì 24 settembre alle ore 19:30 presso la sala convegni dell’Hotel Mistral di Oristano, dal titolo “Tra Controguerra Doc e le Colline Teramane Docg”, e la seconda che si terrà sabato 26 settembre ore 19:30 presso la sede di Fondazione Italiana Sommelier in Via Meucci n. 26 a Cagliari, dal titolo “Geografia del Montepulciano – il Montepulciano in Abruzzo, Marche, Molise e Puglia”, saranno organizzate da Fondazione Italiana Sommelier Sardegna.

Gli eventi, nati da un’idea del Vice Sindaco del Comune di Controguerra Fabrizio Di Bonaventura, saranno da lui presentati insieme ai Sommelier Pietro Sanna, Andrea Cherchi, Fabrizio Livretti e Giulio Pani. Al centro due interessanti Focus tematici che, nella prima serata, mettono al centro i vitigni caratteristici del Territorio Teramano, mentre nel secondo il vitigno Montepulciano nelle Regioni Abruzzo, Marche, Molise e Puglia. Infatti, le serate vedranno la presenza dei vini di un nutrito gruppo di aziende delle Regioni sopra evidenziate tra cui: Biagi, De Angelis Corvi, Di Ubaldo, Illuminati, Lidia e Amato Viticoltori, Massetti, Monti, Strappelli, Tenuta Terraviva, Tenuta Torretta, Il Feuduccio di Santa Maria d’Orni, Pietrantonj, Torre dei Beati, La Valle del Sole, Di Majo Norante, Terresacre, Carvinea e D’Alfonso del Sordo. Sarà interessante conoscere e confrontare le loro esperienze approfondendo alcuni aspetti della vitivinicoltura praticata nei loro territori con particolare riferimento al vitigno del Montepulciano. I Vignaioli proporranno una serie di referenze di Montepulciano di propria produzione, per le quali, i Sommelier, effettueranno la degustazione. Tantissimo lavoro per il docente di Fondazione Italiana Sommelier Fabrizio Di Bonaventura che, durante la serata, avrà ospiti dei produttori che hanno contribuito a fare grande la vitivinicoltura delle Regioni di appartenenza dando lustro alla loro Storia vitivinicola evidenziando le caratteristiche di un grande vitigno come il Montepulciano.

<<Lo scorso 24 Luglio il ristorante Baobab di Controguerra ha ospitato la serata dal titolo “Geografia del Montepulciano” che, oltre ad avere avuto un grande successo, ha avuto il merito di mettere insieme dei produttori che hanno contribuito a far crescere il settore del vino nelle proprie realtà. Adesso la Sardegna si prepara a ricevere due forum tematici con la presenza di produttori che, oltre a dare un importante impulso di crescita di settore, contribuiscono a far conoscere la bellezza dei loro territori. Il territorio>> continua Fabrizio Di Bonaventura, <<è un insieme di componenti del vino e della sua immagine: la qualità del terreno, il clima, l’esposizione del vigneto, la tradizione, il mito, la cultura del vignaiolo. Un concetto che esprime non solo la natura complessa di ciò che viene comunemente definito terroir, ma soprattutto la dimensione poliedrica del vino, la sua duplice appartenenza all’emisfero naturale e culturale. In un bicchiere di vino, accanto alle componenti organolettiche, troviamo infatti il paesaggio, l’arte, la storia, le tradizioni, la poesia, la cucina e persino l’economia locale da cui quel vino prende vita. La metamorfosi del succo d’uva in vino è di fatto una trasformazione dell’agricoltura in cultura, è espressione delle capacità umane di plasmare la natura a propria immagine, non dimentichiamo che il vino è esclusivamente un prodotto culturale grazie all’uomo ed il suo intervento. Quindi questa è anche una grande opportunità per approfondire e confrontarsi con la cultura vitivinicola di altre Regioni attraverso i loro produttori ed affrontare temi che possono essere senz’altro ricchi di fascino, perché il mondo del vino rappresenta costantemente la cultura, la storia ed il futuro dei propri territori. Una splendida occasione per tornare a parlare di vino guardandoci negli occhi. Un bel momento dedicato ai protagonisti dell’enologia italiana, con vitigni capaci di sintetizzare in modo mirabile classe e potenza, stile e territorio>>.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Noris Cretone