fbpx
Connect with us

Cronaca Sportiva

Serie B: l’ultima giornata. Calendario PlayOff e PlayOut

In attesa del ricorso del Trapani.

Luigi Tommolini

Published

il

Volano ai playoff il Chievo (1-0 sul Pescara), l’Empoli (0-2 a Livorno) e il Frosinone che pareggia 1-1 nello scontro diretto con il Pisa e condanna gli ospiti al 9° posto per la classifica avulsa.

In fondo retrocede la Juve Stabia che perde con il Cosenza: i calabresi non solo si salvano, ma evitano i playout.

Se la giocheranno Pescara e Perugia, con il Trapani terzultimo e in C, ma ancora speranzoso di vedersi restituito il punto di penalizzazione.

In caso i siciliani vincessero il ricorso, il Pescara retrocederà in serie C mentre Trapani-Perugia si affronteranno ai PlayOut.

RISULTATI E MARCATORI – ULTIMA GIORNATA

ASCOLI-BENEVENTO 2-4

25′ Sau (B), 32′ Barba (B), 45′ Insigne (B), 49′ Morosini (A), 87′ Moncini (B). 92′ Trotta (A)

CHIEVO-PESCARA 1-0

88′ Garritano

COSENZA-JUVE STABIA 3-1

17′ Sciaudone (C), 23′ rig., 74′ Riviere (C), 31′ Tonucci (JS)

CREMONESE-PORDENONE 2-2

15′ rig. Tremolada (P), 17′, 57′ Gaetano (C), 48′ Burrai (P)

FROSINONE-PISA 1-1

48′ Marconi (P), 79′ rig. Ciano (F)

LIVORNO-EMPOLI 0-2

45′ Antonelli, 51′ La Mantia

SALERNITANA-SPEZIA 1-2

31′ Gondo (SA), 45+1′ aut. Cicerelli (SP), 91′ Nzola (SP)

TRAPANI-CROTONE 2-0

54′ Taugourdeau, 58′ Dalmonte

VENEZIA-PERUGIA 3-1

42′ rig., 51′ Aramu (V), 65′ Capello (V), 68′ Sgarbi (P)

VIRTUS ENTELLA-CITTADELLA 2-3

3′, 21′ Panico (C), 5′ aut. Rizzo (E), 45+4′ De Luca M. (E), 88′ Stanco (C)




CALENDARIO PLAYOFF E PLAYOUT

Playoff per l’ammissione al Campionato di Serie A (Benevento e Crotone già promosse)

Turno preliminare (gara unica)

Martedì 4 agosto 2020 (ChievoVerona – Empoli)

Mercoledì 5 agosto 2020 (Cittadella – Frosinone)

 

Semifinali (andata)

Sabato 8 agosto 2020 (VINCENTE ChievoVerona-Empoli – Spezia)

Domenica 9 agosto 2020 (VINCENTE Cittadella-Frosinone – Pordenone)

Semifinali (ritorno)

Martedì 11 agosto 2020 (Spezia – VINCENTE ChievoVerona-Empoli)

Mercoledì 12 agosto 2020 (Pordenone – VINCENTE Cittadella-Frosinone)

 

Finali

Domenica 16 agosto 2020 (andata)

Giovedì 20 agosto 2020 (ritorno)**

 

Playout per la permanenza nel Campionato Serie B (Trapani, Juve Stabia e Livorno già retrocesse in serie C)

Venerdì 7 agosto 2020 (andata) (Pescara – Perugia)

Venerdì 14 agosto 2020 (ritorno) (Perugia – Pescara)

*I relativi orari saranno oggetto di successiva e separata comunicazione.

** Gara da disputarsi sul campo della squadra in migliore posizione di classifica al termine del campionato.


Cronaca Sportiva

Ciclocross abruzzese Uisp protagonista al Tricolore nelle Marche

Avatar

Published

il

Una rappresentanza di atleti abruzzesi, aderenti al Settore di Attività Uisp Abruzzo e Molise, ha preso parte con lusinghieri risultati ai Campionati Nazionali di ciclocross riservati alle categorie master nelle Marche a Torre di Palme.

La 48°edizione della rassegna tricolore Uisp, dedicata al ciclocross e portata avanti in sicurezza sul fronte anti contagio da Covid-19, è stata archiviata complessivamente con un primo posto e quattro podi tricolori con il plauso di Umberto Capozucco (coordinatore regionale Uisp per il ciclismo) che ha presenziato come supervisore dell’evento a supporto degli organizzatori locali marchigiani (capitanati da Rolando Navigli ed Enrico Mezzabotta) e del comitato Ciclismo Uisp Marche di Giancarlo Tordini.

Alla quinta partecipazione in carriera e già sul podio tricolore nell’edizione 2017 a Piane di Rapagnano tra i master 1, il biker di Penne Luca Lupinetti (Team Iachini Cycling) è riuscito a far suo il titolo nazionale nella categoria master 2.

A salire sul podio anche Andrea Tudico (GS Moscufo), Ana Maria Risca (Pro Life No Doping Team) e Carlo Tudico (Pro Life No Doping Team) con i secondi posti conquistati rispettivamente nelle categorie élite sport, master donna 1 e master 6.

Altro protagonista in positivo Massimiliano Bonaduce, l’atleta di Giulianova portacolori di Non Solo Ciclismo, tra i migliori della categoria master 5 riuscendo a cogliere il terzo posto.

La Prolife No Doping Team di Casalbordino ha ottenuto il primato tra le società col maggior numero di partenti (8), sfiorando il podio con Giampietro Cinosi (quarto tra i master 3) e tanti bei piazzamenti all’attivo da parte di Davide Fiorindi (7°M4), Guido Fattore (8°M5), Nicola Delle Donne (9°M5), Domenico Cillini (12°M5) e Amedeo Di Meo (13°M5).

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Serie C, Matelica-Carpi 1-0

Luigi Tommolini

Published

il

MACERATA – Torna a far punti nel fortino dell’Helvia Recina il Matelica, che nel recupero con il Carpi si impone sulla squadra di mister Pochesci grazie alla rete di Volpicelli che permette ai biancorossi di conquistare i primi tre punti del 2021 e di balzare a quota 28 punti in classifica.
Uno squalificato per parte, capitan Sabotic e Cason nelle fila locali, e qualche acciacco costringono entrambi i tecnici a ridisegnare i propri pacchetti arretrati.
Carpi reduce dal successo sul Ravenna in rimonta, Matelica voglioso di riscatto dopo il doppio stop con Perugia e Imolese. Mister Colavitto avvicenda Maurizii (alle prese con una botta rimediata nell’ultimo incontro) con Di Renzo. Siede in panchina il neo acquisto Zigrossi. A centrocampo Calcagni prende il posto di Pizzutelli. Confermato invece il tridente offensivo.
Mister Pochesci, alle prese con il primo dei tre recuperi dopo l’emergenza Covid e con un calendario già di per sè affollato di impegni, visti anche i numerosi rinforzi messi a disposizione dalla società nelle prime battute di mercato, non applica un turnover massiccio ma fa debuttare in difesa il neo arrivo Ercolani. Non convocato Venturi per problemi muscolari, a riposo Marino, in campo, benché affaticati, Ghion, De Cenco e Mastour, con questi ultimi due autori di una prestazione positiva contro il Ravenna.
Ritmi non troppo elevati nella prima frazione che procede a fasi alterne: meglio il Matelica ai punti e come numero di occasioni. Proprio nel finale sospetto atterramento di Moretti in area carpigiana non sanzionato e doppio tentativo ribattuto a Calcagni.
Ripresa che si apre sulla stessa falsariga con i padroni di casa più briosi e reattivi a fare la gara ed uno splendido guizzo di Moretti che dà solo l’illusione del gol.
Al 18’ st gli ospiti restano in inferiorità numerica per il rosso diretto a Varoli: Rossini si oppone benissimo alla punizione conseguente calciata dallo specialista Volpicelli. Il gol è nell’aria e il numero 7 di casa servito da Balestero al minuto 24’ della seconda frazione danza sul pallone e lo deposita in fondo al sacco alle spalle di Rossini per il vantaggio locale. I ragazzi di Colavitto potrebbero arrotondare con Moretti, il subentrato Alberti ed ancora con una splendida girata ed un altro paio di occasioni firmate Volpicelli, ma l’estremo emiliano fa sempre buona guardia ai propri pali.
Domenica sarà di nuovo campionato: i biancorossi affronteranno per la prima gara del girone di ritorno la blasonata Triestina, battuta nello storico esordio del “Nereo Rocco”.

La cronaca

Prima frazione
4’ pt Leonetti diagonale da due passi out
9’ pt Bayeye non aggancia in area da ottima posizione
14’ pt punizione dalla destra per il Matelica, calcia Calcagni per la testa di De Santis
20’ pt Fracassini serve per Leonetti
22’ pt Rossini si oppone a Calcagni che si era coordinato bene al centro dell’area servito da Balestrero
34’ pt si libera al tiro dal limite dopo aver eluso il fuorigioco De Cenco, ma il numero 9 ospite calcia fuori bersaglio 35’ pt rispondono Bordo e Leonetti, anche per loro difetto di mira dal limite.
39’ pt corner di Volpicelli, sfiora Magri di testa
44’ pt tambureggiante azione in area del Carpi, con un sospetto atterramento di Moretti non sanzionato e Rossini e Gozzi a respingere il doppio tentativo di Calcagni.

Seconda frazione
5’ st splendido guizzo di Moretti che conclude ostacolato a fil di palo conquista un corner
7’ st Volpicelli centrale dal limite
16’ st rosso per Varoli per fallo su Moretti. Rossini respinge la punizione di Volpicelli.
22’ st Carpi alle corde, ottimo traversone messo in mezzo con nessuno che riesce a raccogliere il suo suggerimento
24’ st GOL!! Matelica in vantaggio con Volpicelli servito dà Balestrero
31’ st: Maurizi ci prova dalla distanza e conquista un corner
32’ st Leonetti spara alto dal limite
35’ st murato il tentativo di Moretti
37’ st bellissima girata di Volpicelli
42’ st ancora pericoloso Volpicelli
47’ st occasionissima Alberti

IL TABELLINO

MATELICA – CARPI 1-0

MATELICA (4-3-3): 1 Cardinali; 2 Fracassini, 4 De Santis, 18 Magri, 3 Di Renzo); 19 Calcagni, 5 Bordo, 11 Balestrero; 7 Volpicelli, 17 Moretti (43’ st 21 Peroni), 10 Leonetti (34’ st 29 Alberti). A disposizione: 22 Martorel, 28 Puddu, 6 Barbarossa, 8 Pizzutelli, 9 Zigrossi, 13 Santamarianova, 16 Baraboglia, 23 Franchi, 24 Masini, 26 Ruani. Allenatore Gianluca Colavitto.
CARPI (3-4-1-2): 22 Rossini; 3 Ercolani, 25 Gozzi, 6 Varoli; 19 Bayeye (6’ st 10 Maurizi, 34’ st 30 Salata), 16 Ghion (34’ st 24 Ceijas), 21 Fofana, 26 Lomolino; 7 Mastour (6’ st 18 Ferretti); 9 De Cenco (18’ st 8 Bellini), 15 Giovannini. A disposizione: 12 Rossi, 2 Danovaro, 17 Marcellusi, 20 Offidani, 27 Ridzal, 31 Motoc, 33 Marino. Allenatore Sandro Pochesci.
ARBITRO: Sig. Andrea Ancora della sezione di Roma1.
ASSISTENTI: Sig.ri Paolo Cipolletta della sezione di Avellino e Giuseppe Cesarano della sezione di Castellammare di Stabia.
QUARTO UOMO: Sig. Tommaso Zamagni della sezione di Cesena.
RETE: 24’ st Volpicelli
NOTE: gara a porte chiuse; ospiti in divisa grigia con inserti rossi, pantaloncini e calzettoni bianchi e portiere blu elettrico; locali in divisa biancorossa, pantaloncini e calzettoni rossi portiere verde; corner 7-4; espulso Varoli al 17’st; ammoniti Magri, Balestrero, Fracassini, Bayeye, Varoli e mister Colavitto per proteste; recupero 0’pt, 5’ st.

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Nel derby col Gubbio un pareggio che sta stretto al Fano

Avatar

Published

il

(di Federico Principi)

Il girone d’andata 2020/21 di Fano e Gubbio si chiude con il derby atipico della Via Flaminia, tra due squadre che avevano entrambe aperto il 2021 con una vittoria ciascuna. Il pareggio per 1-1 che matura sta stretto a tutti: in parte al Gubbio che si fa rimontare pochi istanti dopo aver sbloccato la partita con Oukhadda; ma soprattutto al Fano che ha impegnato il portiere eugubino Cucchietti per almeno tre volte in maniera sostanziale nel corso del match.

Cucchietti tornava dopo una lunga assenza per l’infortunio alla mascella e non poteva firmare meglio di così il suo recupero. Di fronte a un Fano sempre più chiuso nella propria metà campo, ormai stabilmente con il 3-5-2, ma pericolosissimo in campo aperto in transizione, l’estremo difensore degli umbri è il vero migliore in campo di una partita dove il Gubbio non ha concesso il predominio territoriale ai granata, ma ha comunque concesso le occasioni più pericolose.

Il Fano è stato ulteriormente compattato dal nuovo leader, il 35enne Federico Gentile: arrivato in settimana, schierato come centrale dei 3 di difesa e subito in prima linea nelle indicazioni sulle tempistiche dei movimenti dei compagni. Il 3-5-2 funzionerà anche per riportare Cargnelutti al suo ruolo forse più naturale, ma servirà un esterno destro dal mercato per rinforzare un ruolo in cui comunque Paolini anche oggi ha offerto un’altra ottima prova a piede invertito.

Il Gubbio, che ha lasciato Gerardi in panchina per far spazio a Pellegrini, ha provato ad appoggiarsi come al solito al tandem supertalentuoso Pasquato-Juanito Gomez, ma è dal binario di destra che sono arrivati i maggiori pericoli per il Fano. Gli interscambi di posizione tra terzino e mezzala (Muñoz-Oukhadda) hanno spesso liberato il marocchino a dare ampiezza su quel lato e a creare problemi, fino al bellissimo gol con un piazzato chirurgico sul secondo palo.

Il Gubbio ha comunque subito gol per la settima partita consecutiva, con Barbuti che ha ripreso la responsabilità di calciare il rigore dopo averne falliti due consecutivamente. Un punto che serve soprattutto più al Fano per il morale che per gli eugubini, frenati nella corsa ai playoff ma che comunque compiono anch’essi un ulteriore passo verso la salvezza.

Federico Principi

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy