fbpx
Connect with us

Ascoli Calcio

Ascoli, Bertotto: “Giusto l’approccio”

Avatar

Published

il

ASCOLI PICENO – Mister Bertotto: “Approccio giusto, ho visto un Ascoli che ha giocato come voglio io”.

Al termine dell’amichevole, disputata dall’Ascoli all’Helvia Recina di Macerata con il Matelica, Mister Bertotto ha commentato così la prestazione dei suoi:

“La partita è stata approcciata sicuramente nella maniera giusta, con la voglia e la determinazione di chi si sta preparando a una settimana dall’inizio del campionato. Abbiamo aumentato la qualità e la capacità di poter sviluppare i concetti su cui lavoriamo in settimana; i nuovi innesti, come è normale che sia, non hanno una condizione fisica ottimale, quindi il minutaggio va gestito con intelligenza e pian piano va incrementato per portarlo al livello di chi è più avanti con la preparazione. Come ho detto dopo il test con il Fano, la parola ‘amichevole’ nello sport non esiste, le gare vanno sempre giocate al 100% e i valori devono emergere. Quindi oggi non ho nessun appunto da fare, ho visto una bella predisposizione da parte dei ragazzi, che, dopo una sana chiacchierata avuta dopo l’ultimo match, si sono resi conto che l’approccio doveva essere diverso rispetto a quello avuto col Fano. Oltre a questo aspetto, che deve essere l’abc per uno sportivo professionista, stasera si è vista una squadra che gioca a calcio come voglio io, lo sviluppo che abbiamo dato alla gara è in linea con quello che proviamo tutti i giorni. I nuovi? Sono elementi importanti, che abbiamo scelto, voluto, selezionato e che con grande piacere sono venuti a giocare in una realtà importante come questa di Ascoli; sono contento per la professionalità e la serietà che stanno dimostrando, devono migliorarsi sul piano atletico, la condizione fisica diventa importante e fondamentale per arrivare pronti al campionato. Da lunedì inizieremo la settimana tipo e l’approccio positivo di oggi serve certamente per dare consapevolezza al gruppo”.

Ascoli Calcio

L’Ascoli perde a Frosinone

Vittoria dei laziali per 1 a 0, dal nostro inviato

Avatar

Published

il

Di Vincenzo Di Ruzza

Alessandro Salvi, 32nne bergamasco, laterale destro, in 319 partite giocate in squadre professionistiche, fino a ieri aveva segnato 20 gol. Non molti ma nemmeno pochi se si pensa che gioca nel ruolo di difensore. Fino a ieri veniva ricordato come l’autore del secondo gol nella finale dei play-off della scorsa stagione, dopo uno slalom tra alcuni avversari. Da oggi, con un gol fotocopia, verrà ricordato anche come il calciatore che ha finalmente sfatato il tabù dello Stirpe, dove il Frosinone pareva aver dimenticato il sapore della vittoria visto che dalla ripresa del campionato dopo l’interruzione dovuta al lockdown il Frosinone, oltre quella di oggi, aveva vinto in casa solo una partita.

Il Frosinone torna a vincere allo Stirpe e lo fa grazie ad un gol firmato Alessandro Salvi. Un gol d’autore, nato da una azione personale, che ha finalmente spezzato la maledizione dello stadio Stirpe. L’Ascoli inizia bene, cerca di fare la partita ma non crea problemi a Bardi. Anche nella prima parte del secondo tempo regna l’equilibrio. Poi il Frosinone inizia a prendere in mano le redini del gioco. Al 53′ occasione d’oro per Tabanelli, servito involontariamente da Chiricò. Il centrocampista gialloazzurro solo, in mezzo all’area avversaria, si divora clamorosamente il gole a tu per tu contro Leali si fa parare il tiro. Al 75′ entra in scena Salvi. Come uno slalomista dribbla alcuni difensori avversari e trafigge Leali. Frosinone in vantaggio senza infamia e senza lode. L’Ascoli sembra spento, ma al 94′ sfiora il pari. Punizione dai venti metri dell’ex Kragl e tiro che si infrange sulla traversa della porta difesa da Bardi. E’ l’ultima occasione della partita perché l’arbitro Dionisi con il triplice fischio decreta la fine. Il Frosinone incamera tre punti che gli consentono di stare momentaneamente al quarto posto in solitaria, ad un punto dal trio di testa formato da Salernitana, Cittadella ed Empoli mentre l’Ascoli rimane all’ultimo posto con un punto.

L’Ascoli recrimina sia per un possibile calcio di rigore non concesso dall’arbitro per un fallo di mano di Curado al 3′ del p.t. nell’area ciociara che per una grossa occasione avuta al 79′ con un tiro di Cavion che Bardi, pur non vedendolo partire, si ritrova il pallone addosso ed è bravo nel rifugiarsi in angolo. Nell’azione successiva il portiere ciociaro respinge il tiro di di Pierini.

Nesta questa volta, a differenza della scorsa stagione, ricorre molto ai cambi in corsa. Il tecnico gialloazzurro sovverte le previsioni della vigilia inserendo nell’undici di partenza Parzyszek sostituto a gara in corso da Novakovich. Alla luce del parco attaccanti ciociaro, la scelta iniziale prevede sempre Ciano come seconda punta quando forse il miglior contributo il giocatore campano lo fornisce giocando dietro le punte. Dal momento in cui Nesta effettua il cambio dei due attaccanti, Novakovich e Dionisi al posto di Ciano e Parzyszek, la pericolosità dei ciociari è apparsa migliorata.

Ora testa all’Entella che martedì sera sarà ospita allo Stirpe. Una ghiotta occasione per Nesta ed in suoi ragazzi per bissare la vittoria e lanciarsi verso la vetta.

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Szyminski, Curado; Salvi, Tabanelli, Maiello, Kastanos, D’Elia; Ciano, Parzyszek All.: Nesta

ASCOLI (4-3-3): Leali; Pucino, Brosco, Spendlhofer, Kragl; Cavion, Saric, Sabiri; Chiricò, Bajc, Pierini.  All. Bertotto

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Serie B: Frosinone-Ascoli posticipo alle 18

Avatar

Published

il

Il Frosinone Calcio ha comunicato che, in virtù della positività al Sars-Cov-2 di un membro dello Staff, l’incontro casalingo con l’Ascoli in programma, come da calendario sabato 17 ottobre p.v. alle ore 14, valido per la 3.a giornata di campionato BKT, è stato posticipato alle ore 19.00.

Sono 23 i giallazzurri convocati da mister Nesta. Assente Beghetto che si è fermato nella rifinitura di oggi per un lieve fastidio muscolare.

Di seguito l’elenco completo:

Portieri:

Bardi, Iacobucci, Marcianó

Difensori:

Ariaudo, Capuano, Brighenti, D’Elia, Salvi, Szyminsky, Zampano, Curado

Centrocampisti:

Maiello, Tribuzzi, Kastanos, Rodhen, Tabanelli, Vitale, Carraro

Attaccanti:

Ardemagni, Ciano, Dionisi, Novakovich, Parzyszek

orario d’inizio alle 18 su nuova ordinanza.

di Vincenzo Di Ruzza

Continua a leggere

Ascoli Calcio

Serie B. Ascoli-Lecce 0-2. Parla Bertotto

Avatar

Published

il

ASCOLI PICENO – Il Lecce corsaro al Del Duca.

Il Lecce di Corini espugna Ascoli Piceno grazie alle reti nella ripresa di Mancosu e Henderson.

Primo tempo equilibrato poi nel secondo i salentini cambiano marcia e ritmo trovando gol e vittoria.

L’Ascoli di Bertotto, dopo il prezioso pari di Brescia, si ferma a domicilio.


IL TABELLINO

ASCOLI – LECCE 0-2 (pt 0-0)

Reti: 54’ Mancosu, 66’ Henderson

ASCOLI (4-3-3): Leali; Pucino (cap.), Brosco, Avlonitis (46’ Corbo), Sarzi Puttini; Donis (67’ Sabiri), Saric, Cavion (75’ Gerbo); Chiricò, Baijc (60’ Velios), Cangiano (75’ Malle). A disposizione: Ghazoni, Sini, Semeraro, Sarr, Lico. Allenatore: Bertotto

LECCE (4-3-3): Gabriel; Zuta (50’ Tachtsidis), Lucioni, Meccariello, Calderoni; Henderson, Majer (70’ Maselli), Mancosu (cap.); Adjapong, Coda (81’ Stepinski), Listkoswki (81’ Lo Faso). A disposizione: Bleve, Milli, Rossettini, Monterisi, Pierno, Gallo, Dubickas. Allenatore: Corini.

Ammoniti: 42’ Henderson, 62’ Lucioni, 87’ Corbo


Post-gara Ascoli Calcio – Lecce, Bertotto

Le dichiarazioni post-partita dallo stadio "Cino e Lillo Del Duca" per Ascoli Calcio – Lecce, valida per il campionato di serie B 2020/2021

Pubblicato da Ascoli Calcio 1898 FC SpA su Sabato 3 ottobre 2020


Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini