fbpx
Connect with us

Ancona

Regione Marche: 26 nuovi positivi

Il bollettino giornaliero regionale

Pubblicato

il

Nelle ultime 24 ore sono stati testati 1578 tamponi: 933 nel percorso nuove diagnosi e 645 nel percorso guariti. I positivi sono 26 nel percorso nuove diagnosi: 16 in provincia di Ascoli Piceno, 5 in provincia di Ancona, 3 in provincia di Pesaro Urbino e 2 in provincia di Macerata. Questi casi comprendono 3 contatti stretti di casi positivi, 7 casi in ambito domestico, 13 soggetti sintomatici, 1 caso rilevato dallo screening in ambito lavorativo e 2 casi in fase di verifica.

Ancona

Ancona, incinta e non vaccinata peggiora: bimbo nato con parto cesareo

Pubblicato

il

ospedale flebo incidente

ANCONA – E’ nato nel pomeriggio, con parto cesareo all’ospedale materno infantile “Salesi” di Ancona, il bimbo dato alla luce da una 30enne di Teramo ricoverata in Rianimazione Pediatrica dal 24 gennaio a causa dell’aggravamento del quadro clinico per un’insufficienza respiratoria correlata a Covid-19. Come riporta l’Ansa, è un maschietto, pesa circa 1 kg, e ora è assistito in Terapia intensiva neonatale. La mamma, intubata, dopo il cesareo, eseguito in anestesia generale, è stata riportata in Rianimazione Pediatrica.

In mattinata “progressivo peggioramento delle condizioni cliniche” della 30enne incinta alla 33/a settimana, non vaccinata, proveniente da Teramo.”Dopo una valutazione collegiale con gli specialisti ostetrici e neonatologi, – avevano fatto sapere gli Ospedali Riuniti di Ancona – si è deciso di procedere al parto con taglio cesareo, nel primo pomeriggio, per operare in condizioni di benessere fetale, evitando il rischio concreto di prossima sofferenza”. Viste le condizioni cliniche della paziente che si prospettano “ragionevolmente peggiorative, i sanitari hanno optato per taglio cesareo eseguito in anestesia generale con intubazione della paziente dopo l’operazione. 

Continua a leggere

Ancona

Vaccini: nelle Marche tornano gli Open Day per i cittadini over 18

Pubblicato

il

ANCONA – Quarto fine settimana di Open Day nelle Marche per i cittadini over 18. Continua lo sforzo organizzativo predisposto da Regione Marche ed Asur per accelerare la campagna vaccinale della terza dose anche alla luce delle novità emanate dal Governo, che ha autorizzato dal 10 gennaio il richiamo booster dopo 4 mesi (120 giorni) dalla seconda dose e fissato dal 1° febbraio la scadenza del Green Pass dopo sei mesi. Dal 15 febbraio gli over 50 inoltre, dovranno avere il super Green pass per accedere ai luoghi di lavoro pubblici o privati. 
L’accesso agli Open Day non sarà illimitato: all’arrivo bisognerà dotarsi di numero fino ad esaurimento dei posti disponibili in base alle dosi e al personale sanitario disponibile nelle sedi. Si ricorda che per le prime dosi l’accesso alle sedi vaccinali è possibile ogni giorno senza prenotazione.

Di seguito il calendario:

AREA VASTA 1 
Sabato 29 gennaio:
PESARO – PVP Iper Rossini via Juri Gagarin h.8.30 -13: 100 dosi (insieme al recupero terze dosi anticipate)
FANO – PVP Codma via T. Campanella h. 14-20: 100 dosi (insieme al recupero terze dosi anticipate)
Domenica 30 gennaio:
FANO – PVP Codma via T. Campanella h. 14-20: 100 dosi (insieme al recupero terze dosi anticipate)

AREA VASTA 2
Sabato 29 gennaio:
SENIGALLIA – PVP Caserma Vigili del Fuoco Via Arceviese H. 8-13 / 14-18: 200 dosi (insieme a recupero terze dosi anticipate)
FABRIANO – Via di Vittorio 1 (ex CRI) h.9-13 / 14 -18: 500 dosi
Domenica 30 gennaio:
FABRIANO – Via di Vittorio 1 (ex CRI) h.9-13 / 14 -18: 500 dosi

AREA VASTA 3
Sabato 29 gennaio: 
CAMERINO Località Vallicelle h.8 -13: 100 dosi (insieme al recupero di terze dosi anticipate)
Domenica 30 gennaio:
MACERATA Centro vaccinale via Teresa Noce h. 8-13: 300 posti (insieme al recupero terze dosi anticipate)

AREA VASTA 4
Sabato 29 gennaio:
MONTEGRANARO Ex Ospedale: h. 8.30 – 19.30: 600 dosi

Continua a leggere

Ancona

Bonus PC, dalla Regione Marche un aiuto a 3.700 famiglie

Pubblicato

il

ANCONA – La Regione Marche ha messo in campo un intervento di 2,5 milioni di euro per l’acquisto di PC, per famiglie, residenti nelle Marche, aventi reddito inferiore ad euro 18 mila euro ed almeno un figlio iscritto a scuole che vanno dalle primarie all’università.
Il contributo singolo previsto è pari a 600 euro per l’acquisto di PC portatili e 570 euro per l’acquisto di PC fissi. Ad oggi sono stati acquistati e rimborsati i contributi per l’acquisto di PC a 3.700 famiglie. Si tratta di una misura di ausilio alle famiglie residenti nelle Marche, nelle quali vi siano uno o più figli che frequentano scuola o università che, a causa del riacutizzarsi della diffusione del virus, sono state di nuovo costrette ad attivare la didattica a distanza, grazie all’ausilio di piattaforme informatiche.
“Molte famiglie – commenta l’assessore regionale all’Istruzione Giorgia Latini – si sono trovate in difficoltà, specie quelle più numerose, di fronte alla necessità di dotare i propri figli di personal computer aggiornati, performanti e adatti allo scopo. Per venire incontro a tale esigenza, la Regione Marche ha emanato un avviso pubblico prevedendo uno stanziamento di 2.500.000 euro del Fondo Sociale Europeo”. “Certamente – prosegue l’assessore – la posizione che ho espresso in diverse occasione è in favore della didattica in presenza, tuttavia, viste le regole previste per le scuole, serve dare un aiuto alle famiglie in difficoltà. Aggiungo che nell’ultima settimana il numero delle classi in quarantena ha subito una lieve ma incoraggiante flessione se si considera che soltanto una settimana prima avevamo registrato un raddoppio. Siamo passati da 645 classi in quarantena a 630, che rappresentano il 6% delle classi complessivamente presenti in regione, ovvero 10.464”. 
I ragazzi che hanno beneficiato del contributo, grazie ad un supporto informatico più adeguato potranno seguire con maggior attenzione e profitto le lezioni (tanti sono gli studenti costretti a seguire le lezioni con lo smartphone) e il sistema di istruzione trarrà beneficio da questo adeguamento dei mezzi.
“Crediamo – conclude l’assessore Latini – che questo sia uno dei passi importanti che consentirà il passaggio dalla semplice didattica a distanza alla didattica digitale integrata (DDI) che davvero potrà far fare un salto di qualità al nostro sistema formativo anche quando, e speriamo accada presto, il coronavirus sarà definitivamente sconfitto”.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via Metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.

Privacy Policy