fbpx
Connect with us

Macerata

Matelica-Arezzo: la parola alla DG

Luigi Tommolini

Published

il

MATELICA – Le parole della DG Roberta Nocelli dopo Matelica – Arezzo

“Approfitto – ha proseguito la Nocelli – per fare delle considerazioni sulla nostra prima gara a porte aperte. Sulla stampa sono comparse diverse foto di persone in fila per entrare all’Helvia Recina, con tanto di lamentele e qualche isterismo inutile. Avevamo dato tutte le informazioni per evitare assembramenti: dove comprare il biglietto, come stampare e portare l’autocertificazione, le indicazioni per i parcheggi locali e tutto ciò che potesse essere utile a velocizzare le pratiche fondamentali per il contenimento del Covid-19”.

“È normale che dopo otto mesi di chiusura, con una nuova categoria che si somma alle misure di prevenzione, qualche difficoltà ci potesse essere. A tutti coloro che hanno dovuto aspettare – ha dichiarato la DG – personalmente e con molta umiltà chiedo scusa. Non posso però tollerare la maleducazione e l’arroganza di voler andare contro le regole, mettendo in difficoltà chi lavora e chi ha la responsabilità della gestione di un evento come la partita, soprattutto in una situazione pandemica mai vissuta come quella che stiamo affrontando. Da domenica anche noi torneremo a porte chiuse, purtroppo, con la speranza di riaprire presto. Nel frattempo lavoreremo per migliorare quanto fatto. Vi chiediamo di collaborare e la prossima volta di agevolare in tutti i modi l’ingresso. Ne riparleremo a tempo debito, quando ci sarà permesso di nuovo di poter assistere alle gare tutti insieme”.

“Per ora – ha concluso la Nocelli – resta il rammarico di aver buttato due punti in campo, anche se sono sicura che questo passaggio ci servirà per crescere in futuro. Ieri siamo stati sciuponi, non abbiamo portato a casa tutto e avremmo dovuto. Potevamo fare meglio? Si può sempre fare di più, intanto camminiamo e andiamo dritti verso il nostro obiettivo. Nel frattempo, sfoggiate un sorriso, godetevi un pochino la vita e evitate di avvelenarvi il fegato per cose futili, rispettate il distanziamento, usate la mascherina, lavatevi o sanificatevi le mani …. e sempre forza Matelica!”.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Macerata

Matelica-Gubbio, parola a Davide Balestrero

Luigi Tommolini

Published

il

MATELICA – Davide Balestrero: “Di derby in derby”

Messo in archivio il derby con la Fermana, il Matelica sta concentrando le sue energie sul prossimo incontro casalingo.

Sabato all’Helvia Recina i biancorossi di mister Colavitto saranno contrapposti ad un’altra tostissima ‘vicina di casa’, il Gubbio di mister Torrente.
“Da Fermo – ha commentato il centrocampista classe 1995 Davide Balestrero – abbiamo portato via un buon punto che dà continuità. Ci siamo riusciti mettendo in campo una buona prestazione ed una grande reazione subito dopo aver subito il gol, quando siamo riusciti a riequilibrare la partita. La Fermana è una squadra ostica e di categoria, da anni i gialloblù hanno costruito la loro forza conquistando tanti punti tra le mura amiche. Per questo un pari in un campo difficile come il Recchioni non era facile né scontato: ce lo temiamo stretto e guardiamo avanti”.
“Il Gubbio – ha concluso Balestrero – a dispetto dei soli 12 punti totalizzati fino a questo momento, è una squadra costruita per le zone alte della classifica, ha qualità importanti e sta crescendo molto nell’ultimo periodo. Sicuramente ci aspetta una partita tosta, d’altra parte come lo sono tutte, in cui va sempre tenuta al massimo la curva dell’attenzione. Guardando in casa nostra, invece,  finora abbiamo complessivamente messo insieme un buon bottino di punti, conquistati non per caso, ma con prestazioni convincenti. C’è un po’ di rammarico per qualche punto perso per strada per inesperienza, ma anche questo fa parte del processo di crescita che stiamo portando avanti. Un processo che sta evidenziando anche dei miglioramenti, sia come crescita prestazionale, sia come personalità ed identità ben riconoscibili, che ci fanno ben sperare per il futuro”.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Macerata

Matelica, la DG: “esserci sempre, comunque vada”

Luigi Tommolini

Published

il

Il commento della DG Nocelli sul pari tra Fermana e Matelica

“Il bello di fare il DG del Matelica – ha scritto in un post sui suoi social la DG del Matelica Roberta Nocelli a corredo di una foto in cui aiutava a trasportare il materiale all’interno dello stadio Bruno Recchioni – è esserci sempre, comunque vada, e fare sempre il possibile affinché tutto sia organizzato nel migliore dei modi”.

“Per quanto riguarda la gara – ha proseguito – un punto guadagnato in trasferta è sempre utile sia per la classifica che per il morale. Sarebbe stato bello se il nostro grande lavoro settimanale fosse stato premiato con un risultato più favorevole, così non è stato. Registriamo il tutto, facciamo un po’ di mea culpa, resettiamo e godiamoci la classifica che ha fatto un altro passo in avanti. La strada è lunga e complicata, di certo non ci mancano la voglia e l’impegno per cercare di disputare nel migliore dei modi il nostro campionato”.

“Per ciò che riguarda l’espressione del DS Massimo Andreatini di ‘mangiarci il cuore’ – ha concluso la DG – ho ritenuto le sue parole dirette ai suoi giocatori per spronarli a dare il massimo. Per sdrammatizzare ho fatto una battuta dicendo che per fortuna il cuore ce lo hanno risparmiato, ma abbiamo lasciato due punti sul campo. Credo fermamente che l’ironia sia il sale della vita e ne faccio buon uso. Ho ricevuto diversi messaggi per la foto che mi ritrae intenta a trasportare il materiale da campo nel pre-partita. È un modo divertente e partecipativo di rendersi utili, condividere quei momenti mi fa apprezzare ancora di più il calcio. La preparazione ad una gara, oltre a far salire l’adrenalina, secondo me unisce ancora di più le persone che lavorano intorno alla squadra. È bello vivere il calcio come lo faccio io, passando dall’ufficio al campo, dai giornali a tagliare il pane per il pranzo della domenica da condividere con Franco Carciofi, la segretaria Roberta, il mio amico Marco Monteverde e l’immancabile Daisy all’Helvia Recina. Poi ovviamente il risultato è la cosa che conta più di tutto: come dice mister Colavitto, servono i tre punti!”.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Serie C, Fermana-Matelica 1-1

Luigi Tommolini

Published

il

FERMO – “E allora sì che vale ‘a pena e vivere e suffrì, e allora sì che vale ‘a pena e crescere e capì, credere ancora all’amore, farsi portare un po’ di più.. oppure è tutta suggestione questa vita”.

Non potevano essere che le parole di Pino Daniele a salutare il turno odierno di campionato, dedicato alla memoria dell’eterno Diez Diego Armando Maradona e in casa Fermana a quella dell’ex Presidente Sergio Rogante, tragicamente scomparso nella nottata di ieri.
Nel secondo derby stagionale che rievoca le vecchie sfide della Serie D, nonostante l’assenza di pathos viste le porte chiuse, il Matelica nel tredicesimo turno di campionato impatta per 1-1 al Bruno Recchioni. Primo incontro tra le due squadre nei professionisti, ospiti reduci dal rocambolesco pari al fotofinish con il Cesena, Fermana invece dallo stop del Nereo Rocco. Unica variazione nelle fila dei biancorossi il ritorno di Cardinali tra i pali, per il resto mister Colavitto conferma dieci undicesimi della formazione capace di imbrogliare i bianconeri sette giorni fa. Gialloblù invece con diversi cambi nell’undici iniziale, alle prese con una settimana complicata dalle positività Covid-19 (Massolo e Manetta) e con una grande voglia di riscattare la partenza difficile e le diverse prestazioni opache dei primi turni. Assente capitan Comotto, Mister Antonioli optava per il doppio rientro di Urbinati, out per un risentimento muscolare dalla partita con il Carpi, e Rossoni, vittima di uno stop alla caviglia, insieme a loro a comporre la linea difensiva Scrosta e De Pascalis. In avanti la coppia Cognigni e Boateng, con Neglia alle spalle.
Buon ritmo sin dalle prime battute con i gialloblù che, con il coltello tra i denti, provavano a far loro l’intera posta. Botta e risposta con il punteggio che cambiava a ridosso del quarto d’ora. Il gol del vantaggio della Fermana al 13’ pt era firmato da Boateng, servito da Grbac innescato dal bel tacco di Neglia. Il Matelica si riportava però subito in careggiata con Calcagni che dopo appena un giro di lancette trafiggeva Ginestra per l’1-1. Diverse le emozioni nei primi 45’, con le due squadre che si affrontavano senza timori reverenziali ma non riuscivano più a creare nette occasioni da gol.
Nella ripresa, complice anche il terreno allentato dalla pioggia costante, scendeva molto l’intensità di gioco, in un paio di occasioni era solo Balestrero a sfiorare la rete del sorpasso biancorosso, prima di lasciare il posto a Moretti, mentre nelle fila locali si faceva vedere a 5’ dal termine ancora Boateng con una bordata fuori misura.
Pochissimi i cenni degni di nota nei secondi 45’ con i locali che si risvegliavano solo a ridosso del triplice fischio.
Per i biancorossi testa già all’anticipo di sabato prossimo con il Gubbio.

La cronaca

Prima frazione
4’ pt primo corner Fermana
8’ pt occasione firmata Franchi e Volpicelli: entrambe le conclusioni vengono murate
13’ pt GOL!! buon break a centrocampo dei padroni di casa Boateng si invola e trafigge Cardinali
14’ pt GOL!! Immediato pari firmato Calcagni
15’ pt Cardinali si rifugia in corner sul tentativo di Neglia
21’ pt esterno della rete per Neglia poi è Iotti ad avere una buona occasione
28’ pt Volpicelli prova a insidiare Ginestra
42’ pt: occasione Fermana con De Pascalis

Seconda frazione
5’ st Balestero alto
11’ st Grbac si immola su Balestrero
15’ st ci prova Volpicelli, solo corner per lui
35’ st Franchi dal limite, alto
38’ st punizione di Bordo out
40’ st bordata di Boateng


CAMPIONATO SERIE C, GIRONE “B”
XIII^ GIORNATA

FERMANA – MATELICA 1-1

FERMANA (4-3-1-2): 1 Ginestra, 24 Rossoni, 20 De Pascalis (22’ st 2 Manzi), 14 Scrosta, 3 Mordini; 4 Urbinati (33’ st 19 Grossi), 29 Grbac, 10 Iotti; 11 Neglia; 9 Cognigni (44’ st 28 Raffini), 17 Boateng (44’ st 25 Palmieri). A disposizione: 12 Zizzania, 7 Liguori, 13 Esposito, 16 Staiano, 18 Cremona, 21 Sperotto, 23 Diop, 26 Bigica. Allenatore Mauro Antonioli.
MATELICA (4-3-3): 1 Cardinali; 24 Masini, 14 Cason, 4 De Santis, 27 Maurizii; 19 Calcagni, 5 Bordo, 11 Balestrero (24’ st 17 Moretti); 7 Volpicelli (33’ st 8 Pizzutelli), 10 Leonetti (43’ st 18 Magri), 23 Franchi (43’ st 21 Peroni). A disposizione: 22 Martorel, 28 Puddu, 2 Fracassini, 6 Barbarossa, 9 Rossetti, 16 Baraboglia, 26 Ruani. Allenatore Gianluca Colavitto.
ARBITRO: Sig. Luca Cherchi della sezione di Carbonia.
ASSISTENTI: Sig. ri Glauco Zanellati della sezione di Seregno e Alessandro Antonio Boggiani della sezione di Monza.
QUARTO UOMO: Sig. William Villa della sezione di Rimini.
RETI: 13’ pt Boateng, 14’ pt Calcagni.
NOTE: gara a porte chiuse; osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa di Diego Armando Maradona, ospiti in divisa biancorossa, pantaloncini e calzettoni rossi e portiere bianco; locali (con il lutto al braccio per la scomparsa dell’ex Presidente Sergio Rogante) in divisa gialla, pantaloncini blu e calzettoni gialli e portiere nero; corner 5-3; espulso al 49’ st Cason per doppio giallo; ammoniti Rossoni, Grbac, Volpicelli, Boateng e De Pascalis; recupero 0’ pt, 5’st.


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy