fbpx
Connect with us

Abruzzo

Alba Adriatica: minaccia e aggredisce la moglie

I fatti riferiti ad episodi da “codice rosso”

Avatar

Published

il

Alba Adriatica: minaccia e aggredisce la moglie.Dallo scorso anno, un 50enne di Alba Adriatica, aveva iniziato a minacciare sistematicamente la moglie, dalla quale successivamente si è separato, e qualsiasi occasione era buona per cominciare furibonde liti, spesso per futili motivi, comunque inerenti problematiche familiari, nel corso delle quali era solito afferrare violentemente la donna per i capelli, aggredendola fisicamente ed alzandole le mani, colpendola ripetutamente con schiaffi al volto e calci alle gambe, anche alla presenza di terze persone estranee al nucleo familiare. In un’occasione, contestando la somma spesa per preparare la cena a base di pesce l’aveva inopinatamente aggredita afferrandola per il collo e minacciandola impugnando un coltello da cucina. In talune circostanze, la moglie era stata costretta a ricorrere alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso che le riscontravano trami minori vari, escoriazioni multiple. Tutti referti entro il limite di 10 giorni. Stanca delle violenze – pressoché quotidiane – costrette a subire, la donna si era rivolta ai Carabinieri di Alba Adriatica raccontando tutti gli episodi e denunciando nel dettaglio i mesi d’inferno trascorsi con il marito violento, che l’avevano vista suo malgrado vittima per i continui soprusi e violenze domestiche. I militari dell’Arma raccolta in dettaglio la denuncia ed ascoltato in caserma alcuni testimoni hanno rimesso una dettagliata informativa al Sostituto Procuratore della Repubblica – Dott. Francesca Zani – che, a sua volta, a formulata la richiesta al GIP – Dott. Marco Procaccini –. Il Giudice, concordando con gli esiti dell’attività condotta dai Carabinieri di Alba Adriatica, ha applicato il protocollo c.d. “Codice Rosso” ed emesso l’Ordinanza di applicazione della misura cautelare coercitiva dell’allontanamento della casa familiare, con l’obbligo di mantenere la distanza di almeno 1 Km dalla ex moglie e di allontanarsi da essa, qualora dovesse incontrarla in qualunque luogo, fino a ristabilire la distanza, nonché l’obbligo di mantenere la stesa distanza dai luoghi frequentati dalla donna ed il divieto di comunicare con lei con qualsiasi mezzo. Una volta notificato il provvedimento, il 50enne è stato così allontanato dall’abitazione familiare ed invitato a rispettare le prescrizioni contemplate nell’ordinanza.

Abruzzo

CoViD Abruzzo, Verì: “il vaccino è gratuito. Attenti alle truffe”

Avatar

Published

il

“Il vaccino contro il Covid 19 è completamente gratuito e non ci sono incaricati della Regione o delle Asl che si recano nelle case degli abruzzesi a chiedere denaro come ticket per la somministrazione”.

Lo puntualizza l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, dopo numerose segnalazioni giunte da diverse zone del territorio, in cui si riferisce di personaggi che si presenterebbero alle porte, soprattutto dei più anziani, chiedendo somme in denaro per assicurare la vaccinazione.

“Si tratta di truffatori senza scrupoli – continua l’assessore – che approfittano dei più indifesi per lucrare su un momento di oggettiva debolezza di molti, fiaccati da mesi di convivenza con il coronavirus. L’invito, da parte mia, è quello di segnalare immediatamente questi episodi alle forze dell’ordine, così da scongiurarne il ripetersi”.


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Abruzzo

Martinsicuro: rintracciato presunto investitore

Avatar

Published

il

Indagine lampo dei Carabinieri della Stazione di Martinsicuro che – in meno di 24/h – hanno rintracciato il pirata della strada che giovedì pomeriggio ha investito sulla S.S. 16 “Adriatica”, all’altezza chilometrica 307+300 della frazione Villa Rosa, in un tratto di strada privo di pubblica illuminazione e senza telecamere di sorveglianza, una donna 60enne di Bellante, tuttora in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita, per i politraumi subiti ed in prognosi riservata presso il Presidio Ospedaliero “G. Mazzini” di Teramo. I militari truentini, dopo i primi rilievi planimetrici del sinistro stradale hanno immediatamente sentito alcuni testimoni, in primis il marito, recuperato sul posto alcuni frammenti di un gruppo ottico (fari, freccia) e porzioni di carrozzeria (specchietto e parafango) e con dovizia certosina hanno effettuato delle ricerche su internet nei siti specializzati, consultato le autocarrozzerie del posto per esaminare la vernice trovata sulle parti di carrozzeria ritrovate ed analizzato la banca dati. Al termine dei minuziosi accertamenti è venuta fuori la probabile autovettura che è risultata essere una vecchia Lancia di grossa cilindrata e sono immediatamente scattate le ricerche che hanno condotto ad un 80enne residente sulla fascia costiera nord. Una volta a casa del soggetto è stata individuata e sequestrata l’autovettura in disamina che presentava ancora i segni del violento impatto, con lo specchietto retrovisore esterno sx pendente, senza la custodia esterna, l’ammaccatura del parafango laterale sx, dello spigolo del paraurti ed il gruppo ottico dello stesso lato danneggiati. In un primo momento l’uomo ha ammesso che quel pomeriggio, mentre stava percorrendo la S.S. 16 in direzione sud, ad un certo punto ha sentito un botto, ma di non essersi accorto di nulla, per cui ha proseguito la marcia. Lo stesso successivamente non ha rilasciato alcuna dichiarazione. L’uomo, ora, dovrà rispondere innanzi al Tribunale di Teramo dei reati di lesioni personali stradali gravissimefuga in caso di incidente stradale con danni alle persone ed omissione di soccorso alle persone ferite.

Continua a leggere

Abruzzo

Abruzzo, Maltempo: Protezione Civile dispone stato emergenza h24 sala operativa

Avatar

Published

il

Rilevati alti livelli idrometrici fiumi regionali

Il dirigente del Servizio Emergenza e Protezione civile della Regione Abruzzo, Silvio Liberatore, sentito il responsabile Giuseppe Fiaschetti, ha disposto lo stato di emergenza h24 della Sala Operativa di protezione civile regionale: la decisione è determinata dagli alti livelli idrometrici dei fiumi abruzzesi e delle previsioni meteo del Centro Funzionale d’Abruzzo.

Non risultano criticità rilevanti, ma squadre di volontari sono state attivate per il monitoraggio diretto dei corsi d’acqua in aggiunta ai rilevamenti in telemisura della protezione civile Abruzzo. (ANSA).


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy