fbpx
Connect with us

Abruzzo

Campli in onda oggi su Rai 3, il Borgo protagonista della trasmissione ”Alle falde del Kilimangiaro”

Valentina Fagnani

Published

il

Foto di Valentina Fagnani

Campli protagonista indiscussa della puntata domenicale di Rai 3. Un riconoscimento prestigioso, ”Alle falde del Kilimangiaro” si occuperà alle 16,30 di uno dei punti più intensi dello scenario teramano. Solo qualche anno fa Campli era stata inserita nel programma di visite propedeutico all’ammissione al Club dei Borghi Più Belli d’Italia, un passaggio fondamentale per essere presenti nelle proposte turistiche dell’Italia più autentica. Bisogno di sviluppo dopo uno degli anni più duri per l’intero territorio abruzzese. Pochissimo tempo dopo era arrivato l’attestato ufficiale: Campli era e continua ad essere “Uno dei Borghi Più Belli D’Italia”.

I mesi precedenti il traguardo erano stati ottimo scenario di conferma per iniziative degne di sviluppo cittadino. Le isole ecologiche informatizzate avevano già conferito a Campli un ruolo d’avanguardia nei rifiuti; si tratta di strutture automatizzate per il conferimento dei rifiuti differenziati, accessibili H24, 7 giorni su 7, lasciando quindi piena libertà all’utente di poter conferire quando vorrà. Si era poi detto no alla spopolamento: chi vorrà a risiedere a Campli capoluogo avrà infatti azzerate le tasse per tre anni; non pagherà Tari, Tasi e Imu. Segnale di forte attaccamento al territorio e voglia di non lasciare Campli città sola e dimenticata.

Tra le meraviglie architettoniche, storiche e artistiche di cui certamente l’Abruzzo è piena e rigogliosa, Campli si merita a pieno la dicitura di Borgo bellissimo vista la mole di storici vicoli, piazze incantate, chiese dense di significato. La Scala Santa è certamente da annoverare. Chiunque camplese, teramano, abruzzese, turista, ha attraversato le sue storiche scale almeno una volta. La Scala Santa di Campli è un edificio di culto cattolico, costruito nella seconda metà del XVIII secolo. Secondo la religione cristiana, è possibile ottenere l’indulgenza pregando e salendo in ginocchio i 28 gradini di legno d’ulivo che compongono la scalinata che conduce alla cappellina del Sancta Sanctorum.

Fotografia di Valentina Fagnani.

Pescara

Spoltore: tenta il suicidio dopo un litigio in famiglia, salvato dai carabinieri

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

carabinieri arresto tentato omicidio femminicidio arresti domiciliari

SPOLTORE – Tragedia evitata grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri, per un’ennesima lite in famiglia. Un uomo, dopo aver avuto un acceso diverbio con la moglie, avrebbe tentato il suicidio mettendosi un cavo elettrico intorno al collo legato, a sua volta, ad una culla della camera da letto nella quale si era chiuso. All’arrivo dei militari, l’uomo era privo di sensi e stava per morire di soffocamento e dopo aver sfondato la porta sono riusciti fortunatamente a farlo rinvenire. Sul posto anche i sanitari del 118 che hanno provveduto al trasferimento presso il nosocomio di Pescara, nel quale si trova attualmente ricoverato.

Continua a leggere

Teramo

Teramo: GdF sequestrano 1.267.000 mascherine chirurgiche, denunciati titolari di due aziende

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

TERAMO – A fronte di una serie di controlli effettuati dalla Guardia di Finanza di Roseto degli Abruzzi, per il contenimento del rischio epidemiologico, due aziende della provincia una con sede rispettivamente, a Sant’ Egidio della Vibrata e Civitella del Tronto, sono finite nei guai. I finanzieri avrebbero posto sotto sequestro 1.267.000 mascherine chirurgiche e 20 mila tute monouso di III categoria priva delle idonee certificazioni attestanti la sicurezza e affidabilità del prodotto e riportante anche il marchio Ce contraffatto. Il materiale risultava essere stato importato dalla Cina. I titolari delle aziende, a fronte della violazione dell’articolo 474 cp (Introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi) sono stati denunciati all’autorità giudiziaria locale.

Continua a leggere

Teramo

Teramo: focolaio Covid in Rsa abusiva, gli operatori figuravano come “braccianti agricoli”

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

TERAMO – Un focolaio Covid-19 è esploso, nelle scorse settimane, all’interno di una Rsa risultata totalmente abusiva. Una ventina di persone, tra ospiti e personale, sarebbero risultate positive al Coronavirus. I decessi totali sarebbero quattro, due donne e due uomini, avvenuti presso gli ospedali di Giulianova e Teramo. Gli operatori sanitari della struttura abusiva, erano privi di qualifica, tanto che venivano fatti risultare come “braccianti agricoli”. La struttura è stata posta sotto sequestro, così come i farmaci e la documentazione sanitaria. Gli ospiti, invece, trasferiti in strutture sanitarie idonee. 

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy