fbpx
Connect with us

Cronaca Sportiva

Samb-Vis Pesaro: dal 1° maggio 1927 a oggi

Pubblicato

il

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quella tra Samb e Vis Pesaro è una storia lunga oltre 93 anni. I Rossoblù hanno affrontato in casa i vissini in tutti e tre i campi sportivi cittadini: il “Campo Unione” (presto denominato “La Trappoletta” o “la Cajenna”) sito in Piazza San Giovanni Battista, il “Fratelli Ballarin” (chiamato “Littorio” dal 1931, anno della sua costruzione, fino al 1944 e poi “Massì Marchegiani” fino alla metà del 1949, anno della Tragedia di Superga) e il “Riviera delle Palme”.

Il primo storico scontro a San Benedetto del Tronto va in scena alla “Trappoletta” il 1° maggio 1927 in Terza Divisione Marche (4° livello), nel primo campionato Federale dell’Unione Sportiva Sambenedettese: i rossoblu stravincono 5-1.

A questa vittoria fanno seguito quella del 1928/29 (giocata il 25 novembre 1928 quando un reclamo della “Vis”, dopo la nostra vittoria per 2-1, porta alla ripetizione della gara vinta ancora, definitivamente 3-1) e quella del 10 gennaio 1937 (2-0) ottenuta sul nuovo “Campo Littorio”.

Due anni dopo in serie C, il 15 gennaio 1939 al 22° del secondo tempo sul risultato di 1-0 per i biancorossi, un’invasione di campo dei tifosi rossoblù, porta alla sospensione della gara e alla vittoria a “tavolino” della Vis Pesaro.

Il 15 ottobre dello stesso anno la Samb del Presidente Costantini Brancadoro e di Mister Antonio Moretti vince 2-0 grazie alla doppietta di Peppino Assenti al 15° e al 37° della ripresa.

Il secondo conflitto mondiale è ormai alle porte ed infatti nel torneo successivo il 2-2 finale del 9 marzo 1941 viene annullato per il ritiro della squadra rossoblù per motivi economici e per la chiamata alle armi di gran parte dei giocatori.

Terminata la guerra, Samb e Vis si scontrano in casa Samb il 16 dicembre 1945 ed è ancora un’altra vittoria, 2-1.

I “rossiniani” scendono nelle categorie inferiori mentre la Samb nel 1956 approda in serie B.

Le due compagini si ritrovano più di vent’anni dopo in serie C, il 29 gennaio 1967, con la vittoria dei rossoblù grazie alla rete di Passoni a metà del secondo tempo, 1-0.

Con l’identico risultato si chiude il match della stagione seguente, il 12 novembre 1967, grazie al rigore realizzato da Giorgio Olivieri a metà ripresa (Alberto Eliani allenatore).

Il 23 marzo 1969 arriva la prima vittoria “sul campo” dei biancorossi (allenati da Becchetti) grazie a una sfortunata autorete di Di Francesco contro la Samb di mister Mari, subentrato due mesi prima al dimissionario e biondo tecnico triestino Alberto Eliani, 0-1.

Il 15 marzo 1970 i rossoblù di mister Natale Faccenda superano i biancorossi di Pascutti con la doppietta dell’offidano Nicola Traini.

Passano altri vent’anni (24 febbraio 1991) e la sfida si gioca al “Riviera” in C2: la Samb di Giorgio Rumignani divide la posta con i “rossiniani” del giovanissimo e futuro mister rossoblù Giovanni Mei, alla sua prima esperienza in panchina, 1-1 (gol di Alvaro Zian per la Samb).

Due anni dopo, il 24 gennaio in C1, è ancora pareggio, 2-2, tra la Samb di Boniek e la Vis di Catuzzi che pratica un pressing asfissiante: il definitivo pareggio rossoblù è realizzato al 90’ da Pasqualino Minuti su calcio di rigore.

Pareggio, 0-0, anche il 3 novembre 2002 tra la Samb di Colantuono e la Vis di Dal Fiume.

L’8 febbraio 2004 i rossoblù di Trillini vincono 1-0 grazie alla rete di Tino Borneo ad inizio ripresa.

Sconfitte di misura (0-1) e immeritate quelle del 10 ottobre 2004 in C1 (con Ballardini in panca e la rete-beffa di Gaeta al 90’) e del 13 dicembre 2009 in Eccellenza Marche (con mister Ottavio Palladini, gol in contropiede di Rossi e con il portiere avversario Foiera eroe della domenica).

Poi, quattro scontri in serie D: il pareggio 1-1 dell’11 settembre 2011 nella giornata dell’esordio casalingo (Palladini allenatore e Cristian Pazzi autore della bellissima rete del vantaggio sambenedettese), la splendida vittoria (2-0) dei rossoblù di Palladini contro i biancorossi di Peppe Magi il 9 dicembre 2012 con i gol nella ripresa di Napolano e Shiba (splendida la sua marcatura), la sconfitta del 29 marzo 2015 (1-3) della Samb di Paolucci contro i vissini di Ceccarini e, il 31 gennaio 2016, la vittoria 2-0 nell’anno della trionfale promozione in Lega Pro.

Sorrentino e Conson a metà del secondo tempo e nel giro di 4 minuti sbrigano la pratica biancorossa: quarta vittoria consecutiva, diciassettesima di campionato e dodicesima di Ottavio Palladini in panca su quattordici gare.

Nella fredda serata infrasettimanale del 26 settembre 2018 la Samb dell’ex vissino Peppe Magi sfiora il primo successo stagionale dopo le opache prestazioni contro Renate e Teramo. E’ il 17° minuto della ripresa quando l’esterno difensivo rossoblu Zaffagnini guadagna palla dalla sinistra, triangola con Calderini e, all’interno dell’area avversaria, mette in mezzo per l’intervento decisivo di Boccioletti che insacca nella propria porta: autorete e primo gol dei rossoblù dopo 242 minuti di astinenza. Quattro minuti prima del 90° Tessiore, indisturbato al centro dell’area, ribadisce in rete un calcio piazzato dalla trequarti destra, 1-1.

Il 18 gennaio scorso la Samb di Paolo Montero, nella prima apparizione del 2020 davanti ai propri beniamini, incappa nella terza sconfitta stagionale in casa.

I rossoblù, reduci dalla prestigiosa vittoria di Trieste, non compiono quel “salto di qualità” tanto aspettato e sognato all’alba di quattro gare sulla carta abbordabili. Dopo un primo tempo soporifero, nella ripresa la Samb colleziona undici calci d’angolo senza riuscire a segnare. A dieci minuti dal 90° l’unica azione vissina è finalizzata dal neo acquisto De Feo che, sul filo del fuorigioco, supera la difesa rossoblu rimasta immobile e batte Massolo.

Luigi Tommolini

TUTTI I PRECEDENTI IN GARE UFFICIALI IN CASA SAMB


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Cronaca Sportiva

Lazio-Spezia 6-1: Immobile fa tris e sbaglia un rigore

Pubblicato

il

ROMA – L’esordio della Lazio di Sarri all’Olimpico è ubriacante.

Sei gol segnati, un rigore sbagliato, altre nitidissime occasioni da rete contro lo Spezia di Motta che era passato in vantaggio con Verde dopo quattro minuti di gioco.

La reazione biancoceleste è fulminea.

Ciro Immobile con una doppietta al 5° e al quarto d’ora effettua il sorpasso e la Lazio va in discesa.

Ancora il neo campione d’Europa protagonista nel finale del primo tempo.

Al 45° si fa parare un calcio di rigore e due minuti dopo, nel recupero, assesta il terzo gol dei capitolini per la tripletta personale.

Alla ripresa del gioco dopo il riposo Felipe Anderson firma la quaterna prima dell’espulsione dello Spezzino Amian reo di aver bloccato fallosamente Felipe Anderson lanciato a rete.

Il quinto gol della Lazio è realizzato al 25° dal terzino Hysaj.

Chiude la gara la sesta rete segnata da Luis Alberto a cinque minuti dal 90°.

Dopo la sosta per la Nazionale la Lazio di Sarri sarà di scena a San Siro, sponda rossonera.

Lo Spezia di Motta esordirà in casa contro l’Udinese.

IL TABELLINO

LAZIO-SPEZIA 6-1 (3-1)

RETI: 4′ Verde; 5′, ’15, ’47 Immobile; 48′ Felipe Anderson; 70′ Hysaj; 85′ Luis Alberto

LAZIO (4-3-3): Reina; Lazzari (24′ Marusic), Patric, Acerbi, Hysaj; Milinkovic, Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson (80′ Romero), Immobile (80′ Muriqi), Pedro. A disp.: Strakosha, Adamonis, Marusic, Radu, Vavro, Akpa Akpro, A. Anderson, Cataldi, Escalante, Basic, Romero, Moro, Muriqi. All. Sarri.

SPEZIA (3-4-3): Zoet; Nikolaou, Erlic, Vignali (80′ Antiste); Amian, S. Bastoni, Maggiore, Ferrer; Verde (59′ Hristov), Gyasi, E. Colley (59′ Colley). A disp.: Sala, Kovalenko, Mraz, Hristov, Podgoreanu, Antiste, Zovko, Provedel. All. Motta.

AMMONITI: Erlic; Giasi;

ESPULSI: Amian


Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Cronaca Sportiva

Serie B, 1° turno: precedenti. I numeri di maglia delle 20 squadre

Pubblicato

il

1a giornata Serie BKT 2021/2022: i precedenti

Il Brescia è la squadra più presente, D’Angelo il tecnico più longevo, ex compagni si ritrovano da avversari

Frosinone – Parma (venerdì 20 agosto, ore 20.30)

Sono 3 i precedenti in terra ciociara fra le due squadre: 2 vittorie giallazzurre (ultima 3-2 nella serie A 2018/19), 1 successo emiliano (2-1 nella serie B 2008/09) e nessun pareggio.

Il Parma, retrocesso in Serie B per la terza volta nella sua storia dopo le stagioni 2007/08 e 2014/15, non vince una gara di campionato dal 2-0 casalingo sulla Roma del 14 marzo scorso (Serie A); da allora 1 pareggio (2-2 a Benevento lo scorso 3 aprile) e 10 sconfitte, nove delle quali nelle ultime 9 giornate della massima divisione 2020/21.

Inedita la sfida tecnica fra Fabio Grosso ed Enzo Maresca.

Attenzione alla statistica che accompagna il neo-tecnico crociato, Enzo Maresca: esordiente assoluto alla guida tecnica di un club professionistico, ma che in Serie B ha totalizzato – da calciatore – 21 presenze (senza reti) tra Palermo ed Hellas Verona, raccogliendo in entrambi i casi altrettante promozioni in Serie A, rispettivamente nelle stagioni 2013/14 e 2016/17.

Pordenone – Perugia (sabato 21 agosto, ore 18.00)

Un solo confronto ufficiale tra le due squadre in Friuli: vittoria dei “ramarri” neroverdi per 3-0 nel novembre 2019, in Serie B.

Pordenone imbattuto e a porta inviolata nella prima giornata dei 2 precedenti campionati di Serie BKT disputati: vittoria interna 3-0 sul Frosinone nel 2019, pareggio 0-0 a Lecce la scorsa stagione.

Aleandro Rosi festeggia le 100 in Serie B (regular season): il calciatore biancorosso ha debuttato in categoria l’1 settembre 2007, ChievoVerona-Triestina 3-0 ed ha finora vestito le maglie di ChievoVerona, Livorno e Perugia.

Inedito il confronto tecnico tra Massimo Paci e Massimiliano Alvini.

Cittadella – Vicenza (sabato 21 agosto, ore 20.30)

12° derby veneto al “Tombolato”: bilancio di 5 vittorie granata (ultima 3-0 nella Serie B 2020/21), 3 pareggi (ultimo 2-2 nella Serie B 2012/13) e 3 successi biancorossi (ultimo 1-0 nella Serie B 2014/15).

La prima partita casalinga nella storia del Cittadella nel calcio professionistico – 23 agosto 1989, Coppa Italia di Serie C, è stata proprio contro il Vicenza: la gara si chiuse 1-1.

L’ultima gara ufficiale in cui il Vicenza non ha subito reti è stata proprio quella contro il Cittadella, al “Menti” lo scorso 2 aprile: 1-0 biancorosso; nelle 8 partite ufficiali successive, biancorossi hanno sempre subito gol: 17 reti al passivo (oltre 2 in media ad incontro).

Subito amarcord per Federico Proia, uno dei grandi colpi del Vicenza nel calciomercato 2021/22: dal 2018 al 2021 in granata, ha totalizzato 100 presenze, segnando 19 reti.

Inedito il confronto tecnico fra Edoardo Gorini e Domenico Di Carlo.

Reggina – Monza (domenica 22 agosto, ore 18.00)

12 precedenti ufficiali in Calabria fra le due formazioni: bilancio di 10 successi amaranto (ultimo 1-0 nella serie B 2020/21), 1 pareggio (0-0 nella serie B 1998/99) ed 1 vittoria brianzola (2-0 nella serie B 1972/73).

Monza senza reti al “Granillo” oramai da 454’: ultima rete datata Reggina-Monza 0-2 del 15 aprile 1973 (Serie B).

Reggina a secco, in partite ufficiali, da 243’: ultima rete firmata Montalto al 27’ del match pareggiato 2-2 a Lecce lo scorso 7 maggio (Serie B).

Tra Alfredo Aglietti e Giovanni Stroppa i precedenti tecnici ufficiali sono 3: coach amaranto mai vittorioso, in bilancio 2 pareggi ed 1 successo del mister brianzolo.

Tra i 20 allenatori delle squadre al via della Serie BKT 2021/2022, quello che vanta il maggior numero di presenze in categoria è Alfredo Aglietti, neo-tecnico della Reggina, a quota 293 panchine (regular season).

Aglietti e Stroppa sono due dei 7 allenatori al via della Serie BKT 2021/22 che hanno vestito la casacca della squadra che stanno oggi guidando: il coach amaranto ha giocato in riva allo Stretto i tornei 1994/95 (serie C-1) e 1995/96 (serie B), segnando 38 reti in 69 partite, laureandosi capocannoniere in C-1 con 20 reti e firmandone poi 18 in B; per il mister biancorosso 71 presenze e 5 gol nel Monza dal 1987 al 1989, primo anno in C-1, secondo in B, dopo la promozione in cadetteria.

Ternana – Brescia (domenica 22 agosto, ore 18.00)

18 precedenti ufficiali fra le due squadre: 6 vittorie rossoverdi (ultimo 1-0 nella serie B 2016/17), 7 pareggi (ultimo 1-1 nella serie B 2017/18) e 5 successi ospiti (ultimo 2-1 nella serie B 2013/14).

La Ternana segna da 9 gare interne consecutive contro il Brescia, per un totale di 14 reti. L’ultimo stop risale a Ternana-Brescia 0-1, Serie B (27 gennaio 1980). Mai nella storia di questo confronto in Umbria, i rossoverdi di casa avevano segnato tanto costantemente.

L’ultima partita in Serie BKT della Ternana risale al 18 maggio 2018: Ternana-Avellino 0-1.

Ternana sempre in rete nelle ultime 37 partite ufficiali, 101 marcature totali (media di 2,69 per incontro). Ultimo digiuno rossoverde lo 0-0 del “Liberati” contro il Palermo, datato 7 ottobre 2020.

63° Campionato di Serie B per il Brescia, la formazione più presente nel torneo cadetto. I lombardi hanno festeggiato finora 12 promozioni in massima divisione: stagioni 1932/33, 1942/43, 1964/65, 1968/69, 1979/80, 1985/86, 1991/92, 1993/94, 1996/97, 1999/00, 2009/10, 2018/19, capolisti assoluti alla pari dell’Atalanta.

Tra Cristiano Lucarelli e Filippo Inzaghi sfida tecnica inedita. Da giocatori, i due si sono incrociati 11 volte da avversari, con 2 vittorie dell’attuale mister rossoverde, 4 pareggi e 5 successi di Inzaghi. In queste 11 partite sono stati segnati 21 gol: 5 li ha firmati “SuperPippo” e 2 Lucarelli. Sfida fra due grandissimi bomber da calciatori: per Lucarelli 485 presenze e 205 reti con le sole squadre italiane; 288 gol per 622 presenze in match ufficiali per Inzaghi.

Ascoli – Cosenza (domenica 22 agosto, ore 20.30)

Sono 11 i precedenti ufficiali nelle Marche: lo score recita 4 vittorie bianconere (ultima 3-2 nella serie B 2019/20), 5 pareggi (ultimo 1-1 nella serie B 2018/19) e 2 successi calabresi (ultimo 3-0 nella serie B 2020/21).

Tra i giocatori al via della Serie BKT 2021/22, quello che ha segnato più reti nel mese di agosto in categoria è Federico Dionisi: 5 centri per la punta bianconera, di cui 4 con la casacca del Livorno ed 1 con la maglia del Frosinone 2016/17.

Ascoli reduce, a fine stagione 2020/21, da 4 vittorie consecutive al “Del Duca”, di cui le ultime 3 senza subire reti (270’). Ultima squadra uscita indenne dallo stadio dei bianconeri è stata la Cremonese: 0-0 lo scorso 19 marzo.

Record di partecipazioni consecutive per l’Ascoli tra le squadre al via della Serie BKT 2021/22 ed anche nella storia del club bianconero, visto che al massimo erano stati 6 gli anni consecutivi tra i cadetti (dal 2007/08 al 2012/13 inclusi).

Il Cosenza non segna da 419’: l’ultima rete rossoblù è di Tremolada al 31’ di Cosenza-Pescara 3-0 del 1 maggio scorso; da allora si contano i restanti 59’ di quel match e i 4 interi successivi: in Serie BKT contro Empoli, Monza, Pordenone e in Coppa Italia 2021/22 contro la Fiorentina.

Cosenza senza gol esterni da 537’: ultimo firmato in gare ufficiali da Gliozzi al 3’ di Reggiana-Cosenza 1-1 del 20 marzo scorso (Serie BKT). Di lì in poi si contano i residui 87’ al “Mapei Stadium” e le intere gare a casa di Venezia e Pisa, i match in casa contro Empoli e Pordenone nella stagione scorsa (Serie BKT) e in casa della Fiorentina nella Coppa Italia 2021/22.

Andrea Sottil e Marco Zaffaroni al secondo incrocio da allenatori avversari dopo Monza-Livorno 1-1, Serie C 2017/18. Entrambi “figli” del florido vivaio del Torino targato Sergio Vatta a cavallo degli anni ‘80/’90, entrambi hanno vinto titoli con la “primavera” granata: il primo il campionato nazionale di categoria 1991/92, il secondo il campionato 1987/88, le edizioni di coppa Italia 1987/88 e 1988/89 ed il Torneo di Viareggio 1989.

Benevento – Alessandria (domenica 22 agosto, ore 20.30)

A Benevento l’unico precedente risale al 2009/10, I Divisione Lega Pro: 3-1 a favore dei sanniti.

4^ stagione assoluta in Serie BKT per il Benevento: nei 3 precedenti tornei sono arrivate ben 2 promozioni in A per i sanniti, nel 2016/17 e 2019/20.

L’Alessandria torna in serie B dopo 46 anni: l’ultima gara risale al 22 giugno 1975, Alessandria-Sambenedettese 2-0. In trasferta l’ultima vittoria dei grigi tra i cadetti risale al 24 novembre 1974, 2-1 a Taranto. Poi 14 gare esterne cadette: 6 pareggi ed 8 sconfitte.

100^ in Serie BKT per Andrea Beghetto (regular season): il neo giocatore dei grigi piemontesi ha debuttato in categoria il 27 agosto 2016, proprio come oggi al “Vigorito”, Benevento-Spal 2-0, ed ha vestito finora le casacche di Spal, Frosinone e Pisa.

Fra Fabio Caserta e Moreno Longo primo incrocio tecnico ufficiale.

Cremonese – Lecce (domenica 22 agosto, ore 20.30)

19 precedenti ufficiali fra le due compagini allo “Zini”: 9 le vittorie grigiorosse (ultimo 2-0 nella Serie B 2018/19), 6 i pareggi (ultimo 1-1 nella I Divisione 2012/13), 4 i successi salentini (ultimo 2-1 nella serie B 2020/21).

La Cremonese non segna in match ufficiali da 228’: ultima rete firmata da Valzania al 72’ di Cremonese-Pescara 3-0 del 7 maggio scorso.

Lecce a porta aperta da 8 partite ufficiali: 13 le reti subite dai salentini nel periodo; ultima porta inviolata dei salentini a Pisa, vittoria per 1-0 il 5 aprile scorso.

Fra Fabio Pecchia e Marco Baroni 4 incroci tecnici ufficiali e perfetta parità: 1 successo a testa e 2 pareggi. Si sfidano 2 dei 6 tecnici al via della serie B 2020/21 già promossi una volta in Serie A: il coach grigiorosso è salito nel 2016/17 alla guida dell’Hellas Verona, Baroni con il Benevento nella medesima stagione.

Ex di turno Marco Baroni, già allenatore della Cremonese dal luglio all’ottobre 2010 in Lega Pro e dall’ottobre al dicembre 2019 in B: 25 panchine totali, 8 successi, 9 pareggi ed 8 sconfitte.

Marco Baroni è l’allenatore più “anziano” all’anagrafe fra i 20 ai blocchi di partenza della Serie BKT 2021/22: 58 anni per lui il prossimo mese di novembre.

Crotone – Como (domenica 22 agosto, ore 20.30)

A Crotone 2 precedenti ufficiali tra le due squadre: in bilancio 1 vittoria rossoblù (2-0 nella Serie B 2015/16) ed 1 pareggio (1-1 nella Serie B 2001/02).

Il Crotone ha lasciato la Serie BKT con la promozione al termine del torneo 2019/20: allo “Scida” nelle ultime 17 partite cadette, “squali” sempre in rete, totale di 33 marcature: ultimo stop il 15 settembre 2019, 0-0 contro l’Empoli.

Il Como ha disputato la sua ultima gara in serie BKT il 20 maggio 2016, sconfitta 0-1 all’ “Arechi” contro la Salernitana.

Da 18 trasferte cadette consecutive il Como subisce gol: ultimo “clean sheet” nel 2-0 a casa del Novara del 28 settembre 2015, poi un totale di 31 reti al passivo.

Tra Francesco Modesto e Giacomo Gattuso incrocio tecnico inedito.

Il “cucciolo” tra i 20 allenatori al via della Serie BKT 2021/22 è Francesco Modesto, neo-allenatore del Crotone, classe 1982, che a febbraio ha spento 39 candeline sulla torta di compleanno.

Pisa – Spal (domenica 22 agosto, ore 20.30)

25 precedenti ufficiali in Toscana tra le due squadre: a bilancio 11 vittorie per i nerazzurri (ultima 3-0 nella serie B 2020/21), 8 pareggi (ultimo 0-0 nella serie C-1 2003/04) e 6 successi estensi (ultimo 1-0 nella serie B 2016/17).

Il Pisa va a segno da 6 match ufficiali consecutivi: 12 le marcature nerazzurre, 16 le reti al passivo. Ultimo digiuno toscano in ChievoVerona-Pisa 2-0 del 12 aprile scorso; ultima porta inviolata in Pisa-Cosenza 3-0 del 17 aprile scorso.

Fra Luca D’Angelo e Pep Clotet un solo incrocio tecnico ufficiale: il 7 maggio scorso, Brescia-Pisa 4-3.

Dodici allenatori su 20 della Serie BKT sono cambiati nel corso dell’estate 2021. Tra gli 8 “superstiti”, cessato il lunghissimo rapporto tra Cittadella e Venturato, adesso quello che da più tempo siede sulla stessa panchina è Luca D’Angelo, alla guida del Pisa dalla stagione 2018/2019 (quarta annata di fila).

Nuovo volto in panchina: arriva da Brescia Pep Clotet, unico straniero al via del torneo cadetto 2021/22, 34 punti in 17 partite con le “rondinelle” (media di 2 punti ad incontro). Era dal 1975/76 che sulla panchina estense non si vedeva un tecnico straniero, anche allora era spagnolo: si trattava di Luisito Suarez, anche lui alla guida dei ferraresi in un campionato di Serie B.
Fonte: Footballdata

Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Ascoli Calcio

L’Ascoli cala il poker di vittorie consecutive. Battuta anche l’Empoli capolista

Pubblicato

il

ASCOLI PICENO – L’Ascoli di Andrea Sottil cala il poker di vittorie consecutive e batte anche la capolista Empoli.

Dopo Vicenza, Monza e SPAL i bianconeri superano gli azzurri toscani che non perdevano da sei mesi, 31 ottobre a Venezia 2-0, prima e unica sconfitta fino a oggi della capolista che giocoforza deve rimandare la festa promozione in massima serie.

L’Ascoli gioca attento e coriaceo come nelle ultime uscite e raggiunge i tre punti che lo avvicinano alla sest’ultima della graduatoria.

Finisse oggi il campionato, i marchigiani comunque sarebbero salvi grazie ai cinque punti di vantaggio sul Cosenza, quart’ultimo in classifica.

Vittoria all’inglese con due gol a zero: un gol per tempo. Dionisi e Bajic firmano un importantissimo successo bianconero.

L’Empoli, ad un passo dalla serie A alza bandiera bianca per la seconda volta in questa stagione dopo la sconfitta di Venezia, sei mesi fa e 28 risultati utili consecutivi.

CRONACA

Primo tempo

Ore 14:00 calcio d’inizio battuto dall’Ascoli che attacca da destra a sinistra rispetto alla nostra postazione in Tribuna Stampa.

4 è dell’Empoli il primo tiro in porta della gara con Stulac dalla trequarti destra che palla al piede dal limite dell’area serve Matos a sinistra. Tiro sotto la traversa deviato da Leali per il primo angolo della partita.

7 gioco fermo per un leggero infortunio in area bianconera di Avlonitis

9 azzurri vicini al vantaggio: Leali si supera ancora deviando di nuovo in angolo il tiro di La Mantia destinato ad insaccarsi sotto l’incrocio

12 primo tiro in porta dell’Ascoli con Sabiri dai 25 metri. Brignoli blocca basso il pallone

19 contrasto in area toscana tra Terzic e Saric. Il direttore di gara ferma il gioco e assegna una punizione agli ospiti

20 occasione per l’Ascoli. Bajic da posizione favorevole viene bloccato dalla retroguardia azzurra

22 PALO dei bianconeri con Dionisi. Sul rimpallo in area è Saric a tirare in rete. Brignoli si supera e devia in angolo

26 partita molto viva e aperta a qualsiasi risultato. Azioni dall’una e dall’altra parte. Clamorose le due occasioni avute dall’Ascoli quattro minuti fa

29 occasione Empoli con Casale che di testa tutto solo davanti a Leali, fronte destro d’attacco, manca il bersaglio

31 Bajirami in contropiede s’invola centrale nella trequarti e lascia partire il tiro.n Alto sopra la traversa

34 di nuovo Bajrami dai venticinque metri. Il suo tiro preciso e basso destinato all’angolino viene deviato miracolosamente di pugno in angolo da un super Leali

37 Terzic dalla sinistra al limite dell’area va al tiro due volte: il primo è deviato da un difensore, il secondo è alto sopra la traversa.

39 VANTAGGIO DELL’ASCOLI. Dionisi ben servito da Caligara lascia partire un tiro che s’insacca alle spalle di Brignoli. Sesta rete stagionale per l’attaccante bianconero

44 bianconeri vicini al raddoppio. Dionisi marcato al centro dell’area avversaria passa per Bajic che al limite dell’area sferra un tiraccio che si perde d’un soffio fuori alla destra di Brignoli

45 un minuto di recupero.

46 prima ammonizione del match: Zurkowski dell’Empoli

Primo tempo molto bello e giocato dalle due squadre. Azioni pericolose da entrambe le parti. Il gol di Dionisi a fine frazione fa la differenza.

Secondo tempo

15:02 inizia la ripresa.

3 Bajram leggero ci prova dalla destra, Leali devia sulla sua destra

13 ammonito Sabelli dell’Empoli

14 RADDOPPIO DELL’ASCOLI. Bajic riceve palla, entra in area e supera Brignoli. Decimo centro stagionale per l’attaccante bianconero

17 azione dalla destra dei toscani. Cross al centro in area. La Mantia manca di poco la deviazione a rete

23 il due a zero sembra aver tramortito gli azzurri che, lo ricordiamo, non perdono da sei mesi, ultima e unica sconfitta stagionale a Venezia 2-0 il 31 ottobre scorso

26 cosa si mangia Bajic a sei metri dalla porta!!! Tiro lento in girata preda del portiere avversario

31 ammonito Brosco dell’Ascoli

38 ammonito Avlonitis dell’Ascoli

43 ammoniti Moreo dell’Empoli e Buchel dell’Ascoli

45 quattro minuti di recupero

49 finisce qui. I bianconeri dopo sei mesi e 28 risultati utili consecutivi costringono l’Empoli alla seconda sconfitta consecutiva. 

IL TABELLINO

Ascoli Piceno – Stadio “Cino e Lillo Del Duca”

Sabato 1° maggio 2021 – ore 14:00

35a giornata (sedicesima di Ritorno) – Serie B

ASCOLI – EMPOLI  2 – 0 (1 – 0)

Rete: 39pt Dionisi; 14st Bajic

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Avlonitis, Kragl (33′ st D’Orazio); Saric, Buchel, Caligara (28′ st Eramo); Sabiri; Dionisi (28′ st Bidaoui), Bajic (33′ st Simeri).

A disp. Sarr, Corbo, Cangiano, Parigini, Quaranta, Mosti, Danzi, Charpentier.

All. Andrea Sottil

EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Sabelli (32′ st Fiamozzi), Casale, Nikolaou, Terzic; Zurkowski (19′ st Crociata), Stulac, Bandinelli (11′ st Haas); Bajrami; Matos (10′ st Olivieri), La Mantia (19′ st Moreo).

A disp. Furlan, Ricci, Damiani, Pirrello, Viti, Cambiaso, Parisi.

All. Alessio Dionisi

 

ARBITRO: Simone SOZZA della sezione di SEREGNO.

Assistenti: Marcello ROSSI della sezione di NOVARA (Ass. 1) e

Davide MIELE della sezione di TORINO (Ass. 2).

Quarto ufficiale: Lorenzo MAGGIONI della sezione di LECCO.

 

Ammoniti:  46pt Zurkowski (E); 13st Sabelli (E), 31st Brosco (A), 38st Avlonitis (A), 43st Moreo (E), 43st Buchel (A)

Espulsi:

Angoli: 3 – 8 (pt 1 – 6).

Recupero: 1pt, 4st.

NOTE: gara a “Porte Chiuse” causa CoViD19. Prima della gara il capitano dell’Ascoli Brosco ha depositato un mazzo di fiori sotto la Tribuna Mazzone in prossimità degli striscioni “CIAO NIC” e “STRAKAOS” in ricordo del tifoso bianconero Nicola Morelli, scomparso improvvisamente quindici giorni fa. Ascoli in maglia a strisce verticali bianco-nere, pantaloncini neri, calzettoni rossi, portiere in Arancio. Empoli in completo bianco, portiere in Azzurro. Terna Arbitrale in divisa “Giallo fluo”. Calcio d’inizio Ascoli che attacca da destra a sinistra rispetto alla nostra postazione in Tribuna Stampa. Cielo parzialmente coperto con vento a tratti teso da Sud-Est. Giornata gradevole. Temperatura circa 23°C. Terreno in buone condizioni.


ARTICOLI CORRELATI

Ascoli-Empoli: i probabili schieramenti

Per info su Oggi Sport: https://oggisport.it/ e la pagina Facebook https://www.facebook.com/oggisport/?notif_id=1597904047411099&notif_t=page_fan

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Martinsicuro (TE) via metauro 10/A, 64014 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€

Privacy Policy