fbpx
Connect with us

Abruzzo

Terminata pulizia gallerie del Gran Sasso

Lo comunica la società che gestisce l’A24

Avatar

Published

il

Concluse le attività di pulitura del Traforo del Gran Sasso. Questa mattina alle sei, le squadre di lavoro hanno ultimato la pulitura con la tecnica dell’aspirazione su tutta la superficie di 20 km di gallerie. I lavori si sono chiusi con quasi una settimana di anticipo rispetto alle previsioni. Le attività di pulitura delle calotte sono state avviate nella notte tra il 14 e 15 ottobre, alla presenza di Giancarlo Cancelleri, viceministro delle infrastrutture e dei trasporti. Secondo le previsioni, i lavori si sarebbero dovuti concludere lunedì prossimo, per via dell’enorme mole delle strutture interessate, ogni galleria è infatti lunga circa dieci chilometri.

Quella adottata sotto il Gran Sasso è una tecnica innovativa. In casi come questi le gallerie autostradali vengono semplicemente lavate con acqua e detergenti. Mentre qui, per azzerare ogni possibile forma di contaminazione delle acque, si è adottata una tecnica mai sperimentata. Sono stati rimossi residui di smog dalla calotta delle gallerie con potenti macchine per l’aspirazione e il filtraggio di polveri e residui.

Complessivamente l’operazione ha interessato qualcosa come 224 mila metri quadrati di superfici, pari a 32 campi di calcio. Non solo, il cantiere è stato allestito e smontato ogni notte. E vi hanno lavorato 15 squadre per turno che hanno raschiato le volte e aspirato tutte le polveri, per un totale di 50 operai e tecnici.

Altri accorgimenti sono stati adottati per evitare ogni eventuale contaminazione di suolo e acqua. Nei tratti interessati dai lavori le carreggiate autostradali e le canalette di raccolta sono state completamente coperte da grandi teli in plastica, che sono stati usati una sola volta. A fine lavori, venivano, infatti, ripiegati e mandati in impianti specializzati e certificati al trattamento di questi residui. Per ridurre l’impatto dei rumori sulla fauna circostante le gallerie, l’imbocco è stato chiuso sempre con teli che impedivano anche l’uscita di eventuali polveri dalla galleria. Durante l’attività con sensori e personale specializzato sono stati tenuti sotto controllo sia l’aria interna alle gallerie che il livello dei rumori.

Con le gallerie pulite, nei prossimi giorni, sempre in orari notturni, prenderanno il via i controlli con georadar e le ispezioni visive che il Ministero dallo scorso maggio ha imposto per tutte le gallerie della rete autostradale italiana.
La Concessionaria Strada dei Parchi con questo sforzo tecnico e organizzativo messo in campo conta di poter rispettare i tempi indicati dal Ministero per la verifica strutturale delle gallerie della propria rete. La società con i sistemi tradizionali sta infatti operando e ripulendo tutti tunnel di A24 e A25.

Teramo

Teramo: minacce di morte alla ex compagna, arrestato 50enne

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

femminicidio violenza sulle donne abusi

TERAMO – Non si rassegnava per la fine della relazione con la sua ex. Per questo, la Squadra Mobile di Teramo ha arrestato un uomo di 50 anni con l’accusa di stalking. L’uomo aveva iniziato a perseguitare la donna nel mese di agosto e, su segnalazione del personale medico dell’Ospedale di Giulianova, avrebbe minacciato di volerla uccidere. Nel mese di gennaio infatti, l’uomo avrebbe incontrato la sua ex e l’avrebbe minacciata di morte con un coltello. Ora l’uomo è stato posto agli arresti domiciliari, come da ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Teramo. 

Continua a leggere

Teramo

Sant’Egidio alla Vibrata: operai folgorati dai fili dell’alta tensione, tragedia sfiorata

Maria Giulia Mecozzi

Published

il

SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Tragedia sfiorata questa mattina, lunedì 25 gennaio, in un’azienda agricola. I due operai, due uomini di 34 e 53 anni, sarebbero rimasti folgorati dai fili dell’alta tensione mentre stavano lavorando. Sul posto sono intervenuti immediatamente i sanitari del 118 e da quanto si apprende, i due avrebbero riportato ustioni e necrosi da folgorazione. Le vittime sono state trasferite, dall’Ospedale Mazzini di Teramo, uno presso Centro Grandi Ustionati di Cesena, l’altro al Sant’Eugenio di Roma.

Continua a leggere

Abruzzo

CoViD Abruzzo, 25 gennaio: i dati aggiornati

Avatar

Published

il

Casi positivi a 40955* (+69 su 6685 test)

Sono complessivamente 40955 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza.

Rispetto a ieri si registrano 69 nuovi casi (di età compresa tra 1 mesi e 89 anni).

*(il totale risulta inferiore di 3 unità perché sono stati sottratti casi risultati duplicati o in carico ad altra Regione)

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 13, di cui 2 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Chieti.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 25 nuovi casi e sale a 1418 (di età compresa tra 46 e 94 anni, 1 in provincia di Chieti, 4 in provincia dell’Aquila, 13 in provincia di Teramo e 7 in provincia di Pescara). Del totale odierno, 16 casi sono riferiti ai giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 29341 dimessi/guariti (+499 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10196 (-458 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 597578 tamponi molecolari (+1800 rispetto a ieri) e 45979 test antigenici (+4885 rispetto a ieri).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari all’1 per cento.

426 pazienti (-4 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva44 (invariato rispetto a ieri con 1 nuovo ricovero) in terapia intensiva, mentre gli altri 9726 (-454 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 11948 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+7 rispetto a ieri), 9154 in provincia di Chieti (+39), 8613 in provincia di Pescara (+16), 10731 in provincia di Teramo (+9), 348 fuori regione (invariato) e 161 (-5) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.


Per info su Il Martinohttps://ilmartino.it/ e la pagina Facebook:  https://www.https://www.facebook.com/ilMartino.it/

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Responsabile: Luigi Tommolini

Privacy Policy